10 cose da scoprire nei dintorni di Tropea

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Quando scesi la prima volta in Calabria era inverno e pioveva, e non vidi il mare. Fu solo al secondo giro che mi accorsi di quanto mi circondava: guardai fuori dal finestrino durante l’atterraggio, e vidi che il mare era dello stesso colore di quello dei Caraibi, dove ero appena stata pochi giorni prima. Atterrai, e in dicembre pieno la temperatura era di 23°, esattamente come a Cuba pochi giorni prima. In quel momento decisi che quella sarebbe stata la meta della mia successiva vacanza estiva. Pochi mesi dopo, esplorando da sola in auto la costa tirrenica della Calabria, ben suggerita da alcune amiche, arrivai per la prima volta nella a Tropea Costa degli Dei, vicino a Vibo Valentia: un autentico sogno!

Come arrivare

Nella Costa degli Dei e a Tropea si arriva atterrando a Lamezia Terme (meglio) o a Reggio Calabria. Poi ci si può muovere con transfer privati o con i treni, che sono pochi però passano in luoghi molto panoramici. Questa è la soluzione ottimale se sei una persona che arriva in spiaggia e non si sposta. Se invece preferisci esplorare la costa e i dintorni conviene noleggiare o scendere con l’auto. Un’unica accortezza: in certe zone occhio alle buche.

Spiaggia Chiesa di Piedigrotta a Pizzo Calabro

Arrivando da nord una prima tappa d’obbligo è alla spiaggia della chiesetta di Piedigrotta a Pizzo Calabro: la chiesa si trova in spiaggia. Sì, hai capito bene, la chiesa è piccolissima ed è interamente scavata nelle rocce tufacee in località “La Madonnella”. Dentro potrai osservare numerosissime incredibili scultore in tufo, è un posto a dir poco unico al mondo. Conviene visitarle di pomeriggio perché l’ingresso verso il mare è voltato ad ovest e la luce è molto particolare.

Tartufo di Pizzo Calabro

Già che sei a Pizzo Calabro, è obbligatorio assaggiare il tartufo. Il tartufo è una cosa golosissima, una bomba calorica che da soddisfazione, una palla di gelato alla nocciola ripiena di cioccolato fuso e ricoperta di cacao in polvere. Oltre all’originale, la più gettonata, io amo anche la versione coi pistacchi. La piazza di Pizzo è piena di gelaterie che cercheranno di convincerti ad assaggiare da loro il gelato. La mia preferita è Ercole, ma i gusti sono gusti! A Pizzo puoi anche goderti un meraviglioso tramonto sul mare (ovviamente mentre ti lecchi i baffi per il gelato).

Certosa di Serra San Bruno

La certosa di Serra San Bruno è un monastero certosino che potrai visitare (in parte) sulle verdissime montagne dietro a Tropea. Una tappa ricca di arte, storia, cultura e soprattutto frescura e buon cibo: nei dintorni trovi infatti difatti ottime trattorie con cucina tipica locale.

Tropea

Tropea è un autentico gioiello: uno dei posti più belli che io abbia mai visto al mondo. Il paese è arroccato su una roccia chiara a picco sul mare e proprio di fronte c’è un semi-isolotto con una meravigliosa chiesa, il santuario di Santa Maria dell’Isola. La sabbia è bianca e il mare è azzurro cielo, si mangia molto bene (sia cucina di terra che pesce) e i panorami che potrete vedere dalle diverse terrazze e scorci è qualcosa di unico. Da Tropea è visibile Stromboli, il vulcano sembra proprio vicinissimo quando la visibilità è buona.

Capo Vaticano

Capo Vaticano vicino a Tropea

Senza alcun dubbio uno dei posti più belli che abbia mai visto al mondo. Sì, anche questo. D’altronde è di fianco a Tropea! ^^ Il mare prende delle sfumature di colore pazzesche ed è super-trasparente. Ci sono pesciolini colorati anche abbastanza vicino alla spiaggia che puoi vedere semplicemente nuotando. A Capo Vaticano scoprirai spiagge magnifiche e insenature difficili da raggiungere, e questa cosa è ottima perché così non sono invase da troppa gente. Attorno però ci sono spiagge più raggiungibili e inflazionate, belle ma non allo stesso livello.

Baia di Riaci vicino a Tropea

Subito dopo a Tropea c’è un paesino chiamato Santa Domenica di Ricadi: davanti ad esso, scendendo per una strada piuttosto ripida, troverete la meravigliosa spiaggia di Riaci, con i suoi sassolini bianchi, scogli, pesci colorati, con una piccola parte dedicata a spiaggia libera e il resto attrezzata.

Scilla e la sua Chianalea

Abbandoniamo per un attimo Tropea e i suoi splendidi dintorni e spostiamoci verso sud. Una tappa obbligata è a Scilla, un paese in cima ad una collina a picco sul mare in provincia di Reggio Calabria. Qual è la particolarità di Scilla? Scilla e Cariddi erano i mostri marini che proteggevano lo stretto di Messina nella mitologia greca. A Scilla troverai una magnifica Rocca a picco sul mare e un villaggio di pescatori molto caratteristico, chiamato la Chianalea, dove potrai assaggiare piatti a base di pesce squisiti, con un mix tra le cucina calabrese e quella (vicinissima) siciliana.

Assaggia la ‘nduja di Spilinga vicino a Tropea

Assaggia i prodotti tipici Calabresi: la famosissima ‘nduja, ma non solo. Tipica di questa zona è anche la Cipolla di Tropea, golosa e profumata. Qui tutto è sempre condito con freschissimo peperoncino rosso fuoco. Sul mare è ottimo il pesce, anche se in realtà la cucina calabrese è molto di terra, e basta spostarsi sulle colline dietro a Tropea per trovare ottimi agriturismi con un panorama splendido!

Vedi il tramonto sullo Stromboli da Tropea

Stromboli è il protagonista del panorama Tropeano. Da qui in estate partono navi turistiche che portano a visitare il vulcano attivo quasi ogni giorno. Se preferisci restare con i piedi per terra, puoi ammirare Iddu (così è chiamato) anche dalla costa quando non c’è foschia. Sia sulle colline che in paese, il vulcano fumante che sbuca dall’acqua è sempre uno spettacolo unico.

Spero che i consigli che vi ho dato per visitare Tropea e i dintorni vi siano utili! Buon viaggio.

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Michela Mazzotti

Consulente Web Marketing Turistico & Copywriter. Mi chiamo Michela e mi occupo dal 2012 di Web Marketing Turistico, come consulente e docente. Oltre a questo, lavoro prevalentemente come Project Manager creando strategie di Web Marketing per strutture turistiche ed enti. In passato ho gestito ed organizzato diversi Blogtour per la promozione della destinazione. La mia passione per la scrittura e lo storytelling mi hanno fatto crescere ogni giorno di più come copywriter. Mi occupo direttamente anche di E-mail marketing e conosco a fondo lo strumento LinkedIn. Sono una viaggiatrice per passione e scrivo per diversi Travel Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *