Un weekend a Paestum: alla scoperta del Boutique Hotel Tenuta Duca Marigliano

CondividiShare on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Nei viaggi cerchiamo un giusto connubio tra storia, cultura, cibo e ambienti piacevoli, perché il viaggio non è solo visitare un luogo ma anche apprezzare i sapori, l’arte, la cultura e le tradizioni locali.

I  weekend liberi li sfruttiamo per andare alla scoperta delle bellezze della Campania.

Una tappa a Paestum è obbligatoria.

Paestum dove la storia fa da padrona, dove l’arte è a cielo aperto, dove s’incontrano  i sapori, e si apprezzano i meravigliosi tramonti. Qui nella semplicità di un luogo c’è un pezzetto del nostro cuore.
Fissato l’appuntamento, non ci rimane che organizzare il viaggio.

Dove soggiornare a Paestum?

La prima cosa da fare è mettersi alla ricerca di una struttura per il pernottamento.

Non il solito albergo, non il solito B&B, ma qualcosa di diverso, che ci accolga, ci coccoli  e ci parli di quel Cilento che ha tanto da raccontare.

Capita che i desideri si esaudiscano.

Trovata per caso, nata da poco, apprezzata subito.

La Tenuta Duca Marigliano, oggi un raffinato boutique hotel, ieri una tenuta, la dimora del duca e della sua famiglia, risale all’ 800, di cui ne conserva il nome.

Immersa nel verde, calata nella storia dell’area archeologica di Paestum, conserva l’antica struttura della tenuta, dandole nuova vita e nuove funzioni, senza dimenticare il fascino del passato.

Rosario e Loredana, una coppia nella vita e nel lavoro hanno realizzato un progetto, con questo delizioso boutique hotel, senza trascurare nessun dettaglio. Con l’esperienza di un architetto sono riusciti a creare un ambiente accogliente, familiare, confortevole, in cui il passato si conserva e la modernità trova il suo spazio. In questo scenario l’ospite è accolto dai sorrisi del personale, si perde nel verde del giardino che circonda la tenuta, si abbandona in un percorso di pace e tranquillità.

La collocazione della struttura è ottima, nel vivo dell’ area archeologica, molto vicina ai Templi di Paestum e al Museo Archeologico, raggiungibili a piedi. Non distante dal mare, a pochi metri in auto, ideale per staccare la spina e godersi un momento di relax e una piacevole pausa culturale.

Le informazioni sulla storia del luogo, le curiosità sulla casa, sull’antica famiglia che l’abitava, sulle funzioni degli ambienti e come sono state rinnovate, ce le racconta Michele, che incontriamo a colazione, entusiasta, esaudisce tutte le nostre curiosità, presenta la bellezza di una struttura rinnovata da poco, ma che ha tanto da dire.

Con la colazione inizia il nostro viaggio nel piacere del cibo, non quello confezionato, bensì quello preparato con maestria dallo chef Luigi Coppola, e dal suo staff. Il loro impegno è nel proporre prodotti realizzati con le materie prime del territorio, tutto fresco e fatto in “casa”: i Croissant (eccezionali), la torta alle pere, la caprese con un cioccolato fondente, una vera bontà, non dimentichiamo, i diversi plumcake, agli agrumi, all’albicocca, le marmellatine, i pani.

Tante leccornie per iniziare la giornata con gusto!

L’atmosfera ed il silenzio del luogo ci hanno guidati  verso il relax e la tranquillità che cercavamo. Dopo la buonissima colazione, incuriositi, prenotiamo la cena nel ristorante della tenuta.

 

Dove mangiare a Paestum?

Frequentiamo da tempo, Paestum, conosciamo abbastanza la zona, e da quando ci siamo imbattuti nella Tenuta duca Marigliano, rispondere alla domanda: dove mangiare a Paestum, diventa più semplice.

Il consiglio è, vi trovate nella zona dell’antica colonia della Magna Grecia, fermatevi ad assaporare la cucina dello Chef Coppola.

Confesso, da quando conosciamo la Tenuta Duca Marigliano e il suo ristorante, per noi è una piacevole sosta, nelle nostre fughe verso il Cilento.

Il ristorante d’estate è all’aperto, sotto un elegante pergolato, uno spazio che di sera con la brezza fresca, che ti accarezza dolcemente, rende nella sua semplicità l’atmosfera piacevole e accogliente.

D’inverno e agli inizi della primavera, abbiamo apprezzato anche l’interno del ristorante, ospitato “nella casa dei coloni” dell’antica tenuta, di cui ne conserva il nome, pur reinterpretata in chiave moderna nello stile, in linea con tutto il design della struttura.

I piatti sono il fiore all’occhiello del posto, i menù presentati sono il frutto dell’esperienza e della ricerca del giovane Luigi, che ama la sua terra e ne porta i sapori e i frutti  in tavola elaborandoli in deliziose pietanze.

Mimmo e Michele, ci accolgono con il sorriso, e ci presentano il menù e i piatti del giorno.

Il menù varia a seconda della disponibilità dei prodotti, della stagionalità e dell’estro creativo dello chef, sempre pronto ad inserire nuove proposte.

Nelle varie soste, abbiamo assaggiato diversi piatti, tutti, sapientemente originali ed equilibrati nell’associare le materie prime, nel reinterpretare le ricette della tradizione cilentana, nel proporre nuove versioni culinarie, con prodotti noti come la mozzarella, con la sua “ Bavarese di Bufala” o la “ mozzarella croccante con gamberi e mandorle amare”.

 

 

        

 

PH Antonella Apicella

Vacanze nel Cilento.

Amiamo staccare la spina, facendo una passeggiata nel vicino Cilento, il viaggio alla Tenuta Duca Marigliano vale già tutta la vacanza, un weekend all’ insegna dei sorrisi, della gentilezza, della familiarità. Un tuffo nel verde e nel silenzio lontano dal caos e dallo smog cittadino. Una buona base dove soggiornare per andare alla scoperta del territorio, allungandosi fino  a Santa Maria di Castellabate o trascorrendo una giornata al mare.

 

 

CondividiShare on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Antonella Apicella

Antonella Apicella

Nutro da sempre una forte passione per la comunicazione: la scrittura e la parola sono le mie armi di seduzione. Nasco come umanista, mi laureo in lettere, sento che il mondo del digital è nelle mie corde, i social sono il salotto dove, tra chiacchierate, condivisioni, interazioni, trascorro il mio tempo.

Studio, formazione, esercizio, esperienza sul campo, solidificano questa passione e la plasmano in un lavoro. Progetto, creo, misuro dati, accompagno i brand nel mondo del web e ne costruisco la visibilità e la reputazione in rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *