Canarie: lo spettacolo dei parchi nazionali

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest3Email this to someone

Le isole Canarie sono un magnifico arcipelago spagnolo ricco di parchi nazionali e spazi naturali protetti. L’origine vulcanica regala paesaggi emozionanti e particolarissimi, anche grazie al clima paradisiaco che ha permesso lo sviluppo di una flora e una fauna assolutamente unica.

I quattro Parchi Nazionali delle Isole Canarie sono davvero uno spettacolo naturale da non perdere. Andiamo a scoprirli da vicino!

Il Parco Nazionale di Timanfaya

Il Parco Nazionale di Timanfaya è il più vicino alla terraferma, in quanto si trova sull’isola di Lanzarote. Le numerose eruzioni del passato hanno dato vita a paesaggi mozzafiato chiamati malpaíses, ovvero terreni di lava solidificata. Passeggiarvi è davvero un’esperienza unica. All’interno del parco si possono seguire ben 3 itinerari differenti che consentono di ammirare dai tanti e bellissimi punti di osservazione enormi crateri, scogliere laviche e un tunnel lavico in cui l’acqua marina evapora al solo contatto. È inoltre possibile fare escursioni sul dorso di dromedari per vivere un’esperienza realmente indimenticabile.

Lanzarote_Timanfaya

Il Parco Nazionale del Teide

Decretato Patrimonio Mondiale dell’Unesco, il Parco Nazionale del Teide a Tenerife è davvero uno spettacolo, un sogno ad occhi aperti per chi ama l’alpinismo. Il Teide, un vulcano alto 3718 metri, è la cima più alta della Spagna sulla quale è possibile salire, previa autorizzazione formale. All’interno del parco, il più esteso dell’isola, vivono animali estremamente rari che, con un po’ di fortuna, possono essere avvistati nel loro ambiente naturale. Sono presenti inoltre un ricco e affascinante orto botanico e il Museo della Casa di Juan Évora dedicato all’ultimo abitante dell’isola che visse secondo lo stile tradizionale, rurale e semplice, a pieno contatto con la natura.

Tenerife-Teide

Il Parco Nazionale di Garajonay

Situato sulla piccola isola di La Gomera, anche questo parco è stato denominato Patrimonio Mondiale dell’’UNESCO. Oltre ai paesaggi meravigliosi e ai bellissimi sentieri, all’interno del parco si trova un sensazionale bosco subtropicale di laurisilva in cui vivono specie animali particolari e rare, come ad esempio il gufo piccolo delle Canarie oppure il pipistrello orecchione. Sull’isola sono presenti inoltre molti centri di immersioni che organizzano escursioni per ammirare i bellissimi fondali marini. Presso il centro di accoglienza dei visitatori ha sede il il Museo Etnografico dedicato alle tradizioni locali del passato, oltre a numerose sale espositive dove ammirare mostre ed eventi sempre entusiasmanti.

Gomera-Garajonay

Il Parco nazionale della Caldera de Taburiente

Il parco più incredibile e stupefacente è indubbiamente quello della Caldera de Taburiente. Situato sull’isola di La Palma, ha davvero moltissime entusiasmanti attrattive. Qui è infatti possibile passeggiare sul bordo di un grandissimo cratere profondo più di 1500 metri, ammirare gole alte 1000 metri da cui precipitano cascate incantevoli, come la celebre Desfondada, la Cascata dei Colores o Hoya Verde. Vi sono inoltre cime bellissime come il Roque de los Muchachos raggiungibile seguendo avvincenti itinerari da trekking. E poi una magnifica pineta, dove ammirare il fiore violetto de La Palma raro e ricercatissimo. Nelle aree attrezzate è possibile campeggiare, sempre nel rispetto del delicato ambiente circostante, mentre a Punta de los Roques si trova un rifugio di montagna sempre aperto e disponibile per chi voglia percorrere il GR 131, un lungo sentiero che attraversa tutte le principali cime del parco. 

Caldera-de-Taburiente

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest3Email this to someone

Simone Sarchi

Classe 1989, giornalista, laureato alla City University London in International Journalism e viaggiatore incallito. Grazie alle mie esperienze studentesche e lavorative ho avuto diverse possibilità di girare in Europa, Africa e Medio Oriente. Amo entrare a contatto con nuovi luoghi, conoscere persone e culture diverse. Una passione che non mi abbandonerà mai. Sogno nel cassetto? Esplorare l'Asia, l'Indocina, luoghi affascinanti per paesaggi e tradizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *