Come vestirsi a Capri in estate: cosa mettere in valigia

Hai deciso di fare le vacanze a Capri. Con l’arrivo della primavera è tempo di prendere decisioni e così non hai esitato: quest’anno vuoi visitare l’isola dei Faraglioni. Un desiderio fin troppo sognato e vissuto solo attraverso le pagine di qualche giornale d’epoca.

Questa volta vuoi lasciarti incantare dalla magia della Grotta Azzurra e osservarla da vicino.
Senza dimenticare l’aperitivo in Piazzetta allo scoccare dell’ora blu, quando il giorno lascia il posto al vespro e il tempo sembra fermarsi.

Non hai alcun dubbio, sai già cosa vedere a Capri. Ma ecco che sorge spontanea una domanda: quali sono gli indumenti e gli accessori da mettere in valigia prima di iniziare il viaggio verso l’isola azzurra?

D’altro canto, Capri ha due anime: una autentica e incontaminata e l’altra raffinata e un po’ eccentrica. Questo sai cosa vuol dire? Di giorno il tuo abbigliamento potrà essere informale ma con l’arrivo della notte devi puntare all’eleganza. Scopri come vestirsi a Capri in estate.

Mare Moda Capri

Prima di darti qualche consiglio voglio raccontarti di Mare Moda Capri, una kermesse straordinaria che negli anni d’oro riuniva il mondo della moda internazionale. Sto parlando di Rabanne, Gucci, Valentino, Cardin, Sarli, Ferrè, Givenchy, Missoni, Krizia e De Simone. Grazie a questi artisti l’isola si trasformava in una passerella naturale coperta da un cielo di stelle. Tutto cominciò negli anni Sessanta.

Mare Moda Capri nacque nel 1967 e divenne uno degli eventi più apprezzati della moda italiana. Volano per lanciare tendenze, stili e colori. Ad esempio, Emilio Pucci e Livio De Simone conquistarono il grande pubblico con pantaloni alla pescatora e giacchini corti.

La manifestazione era organizzata da Rudi Crespi e Giorgio Pavone. Con Pasquale Acampora alla presidenza e Sergio Capece Minutolo in qualità di segretario generale. Quest’evento diede il via a sfilate che incantarono la platea in cornici d’eccezione: Il Grand Hotel Quisisana, la Certosa di San Giacomo, Anacapri e Marina Piccola.

Era previsto anche un premio: il Tiberio d’Oro che, nell’anno di apertura, fu vinto da Emilio Pucci. Mare Moda Capri terminò nel 1978 ma è ancora un ricordo indelebile nella memoria di chi vi ha partecipato.

Come vedi, a Capri ogni aspetto nasconde una storia, perfino l’abbigliamento.

Abbigliamento adatto per Capri di giorno

Se hai deciso di visitare Capri di giorno opta per abiti comodi e leggeri. Gli indumenti di cotone sono la soluzione ideale: t-shirt e pantaloncini corti sono perfetti per alleviare il caldo estivo e affrontare passeggiate impegnative alla scoperta dei sentieri dell’isola.

Capri è in buona parte pedonale quindi se hai intenzione di vedere Villa Jovis o Villa Lysis ti consiglio di indossare scarpe da ginnastica. Non dimenticare un cappello di paglia, crema protettiva e occhiali da sole. Nelle ore di punta il sole può dare qualche fastidio.

Outfit per Capri: lungo le strade dello shopping nel segno di Jacqueline

So cosa stai pensando: “E se non voglio fare trekking ma dedicarmi alle passeggiate lungo le vie dello shopping? Come vestirsi a Capri in questa occasione?” Beh, puoi scegliere un outfit minimal: un caftano lungo in lino chiaro (bianco oppure azzurro, i tipici colori di Capri) o fantasia con sandali capresi semplici e bassi.

Per quanto riguarda gli accessori, puoi indossare una shopper bag di cotone, occhiali da diva e il classico borsalino panama. Se questa alternativa non incontrai i tuoi gusti puoi abbellire il tuo capo con un foulard colorato da arrotolare e legare sulla testa con i capelli raccolti in una treccia o in uno chignon stretto. E il trucco? Gioca sulle sfumature del beige e del caramello, l’effetto deve essere quasi inesistente.

Questo stile rilassato ricorda Jacqueline Kennedy. Negli anni Settanta l’ex first lady era solita passeggiare per Capri in compagnia della sorella Lee Radziwill, vistando le botteghe artigiane e sfoggiando un look da icona senza tempo.

E Il tuo compagno di viaggio? Può scegliere uno stile casual ma attento ai particolari: una camicia azzurra di cotone con collo alla coreana, bermuda e scarpe comode. Ecco l’outfit adatto per andare a via Camerelle. Invece, per un tuffo improvvisato al tramonto metti in valigia anche il costume e un pareo.

Per approfondireun tuffo nelle spiagge di Capri

Lo stile Capri per un aperitivo in Piazzetta

La Piazzetta di Capri è l’ombelico del mondo. Crocevia di civiltà e salotto esclusivo in cui potrebbe capitare di sorseggiare un drink accanto ad artisti, divi di Hollywood e capi di Stato. Quindi il tuo dress code per l’aperitivo deve essere impeccabile e intonato con l’ambiente.

Un caftano corto con colori sgargianti e stampa floreale da abbinare ai pantaloni Capri lunghi fino al polpaccio potrebbe essere un’opzione. Inoltre, puoi dare un tocco etnochic, impreziosendo la tua mise con gioielli di foggia etnica oppure spaziare dal corallo, acqua marina, all’oro. Per le scarpe, i sandali capresi sono la soluzione perfetta, tra ricercatezza e comodità.

Alternativa cool? Top corto e pantaloncino alla marinara con bottone gioiello. Un consiglio: porta sempre con te un giubbino di Jeans. In estate le notti capresi sono spesso fresche e ventose.

Per l’uomo: completo di lino bianco, sandali in pelle, occhiali da aviatore con cappello di paglia. Oppure puoi sposare diversi stili prediligendo una camicia bianca da abbinare a una pashmina in lino anche colorata con pantaloni di jeans o di cotone arrotolati alle caviglie. In questo caso, invece degli infradito in pelle usa le espadrillas oppure i mocassini estivi in suede.

Che cosa sono i sandali capresi

Secondo Vogue, le prime testimonianze dell’uso dei sandali risalgono all’antico Egitto. I Romani li indossavano abitualmente, anche l’imperatore Tiberio che dimorava per lunghi periodi a Capri.

Si narra che i suoi sandali fossero a suola rigida con strisce in pelle strette intorno alle caviglie. Oggi la struttura resta la stessa ma i modelli sono infiniti e versatili, impreziositi da pietre preziose, perline e strass.

Le numerose applicazioni rendono questi gioielli adatti a ogni situazione, il sandalo caprese con il tempo è diventato un must dell’artigianato made in Italy. Infatti, i maestri capresi realizzano queste calzature a mano con materiali di prima scelta tra cui il cuoio italiano.

La notte caprese è elegante

Come vestirsi a Capri di notte? Con raffinatezza. Gli eventi e le cene sono all’ordine del giorno nel periodo estivo e tu devi valorizzare al massimo la tua classe. Per la sera puoi ispirarti a Brigitte Bardot (protagonista del film Il disprezzo ambientato a Villa Malaparte) scegliendo una camicetta annodata sotto il petto e pantaloni alla caprese bianchi o blu aderenti con stampa mambo.

Come vestirsi a Capri secondo Brigitte Bardot
Photo by Hulton Archivio/Getty Images

Da affiancare a sandali o ballerine. Se vuoi puntare all’eleganza pura: seleziona un abito lungo o un tubino vintage con una pochette e sandali capresi gioiello dal tacco abbastanza alto. Anche per lui la sera l’abito scuro con camicia è la scelta ideale ma non obbligatoria. L’uomo può anche indossare camicia e pantaloni lunghi di cotone o Jeans con mocassini.

Suggerimento: i tacchi sono sconsigliati, la pavimentazione dell’isola di Capri è per la maggior parte in basolato lavico e potresti incontrare qualche difficoltà.

Come vestirsi a Capri: la tua esperienza

Questi sono solo alcuni consigli per capire come vestirsi a Capri in estate. Posto in cui anche l’abbigliamento è un inno alla libertà, lasciando spazio alla sperimentazione. Ora tocca a te. Hai già preparato la valigia per arrivare a Capri? Hai qualche outfit da suggerire? Racconta la tua esperienza nei commenti.

Immagine di copertina: Vogue India.

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *