Cosa mangiare quando si è fuori casa: pasta fredda al tonno e non solo

Cosa mangiare quando si è fuori casa?

Dovete organizzare un viaggio, fare una gita fuori porta o un pic-nic, ma non sapete cosa preparare da mangiare? Ecco alcune idee sfiziose e gustose.

Quando si è lontani da casa, spesso e volentieri, a ciascuno di noi mancano le comodità derivanti dal cucinare nella propria cucina, circondati dalle proprie cose. Ma, è anche vero che si può portare con noi un pezzetto di tutto ciò: ossia, si può preparare un piatto, o uno spuntino, da consumare quando si è fuori casa.

Una serie di classici piatti da mangiare durante un pic-nic o un’uscita fuori porta possono essere: una ricca insalata di riso, una pasta al tonno, vari tipi di tramezzini, panini con affettati e formaggi o insalate a base di frutta. Inoltre, nel momento in cui si decide di fare un viaggio, si cerca di preparare da mangiare qualcosa che sia facilmente “gestibile” in ambienti aperti.

Durante la bella stagione è più semplice organizzare questi tipi di viaggi, gite o pic-nic: il tempo è più favorevole, il sole mette tutti di buon umore e, di conseguenza, le leggere brezze estive fanno sì che si possa patire meno il caldo. Tutti noi preferiamo passare del tempo fuori casa quando il tempo è dei migliori, ed è per questo che si sta fuori più spesso durante la stagione calda. Quando fuori c’è freddo, o tira del vento, o, ancora, piove, non si sente il bisogno di uscire e di passare del tempo fuori: ciò avviene perché è la propria casa a diventare un rifugio.

Invece, con l’avvicinarsi della bella stagione, si sente maggiormente il desiderio di uscire in compagnia dei propri amici o dei propri familiari e di godersi tutto ciò che ci è intorno. Un momento conviviale, che diventa di grande importanza in queste occasioni, è il momento del pasto: mangiare qualcosa in compagnia fuori casa dovrebbe essere sempre indice di benessere, divertimento e allegria.

Per tale motivo, si possono preparare diversi piatti che siano facilmente consumabili durante un viaggio, durante una gita all’aria aperta o, perché no, durante un campeggio. Il cibo diventa un fattore importante quando si viaggia ed è per questo che si dovrebbe cercare di portare con sé piatti che siano, al tempo stesso, facili, veloci e sfiziosi da mangiare. Un tipico esempio di ciò che si potrebbe mangiare in viaggio durante la stagione calda è un’insalata di couscous a base di verdure fresche, come pomodorini e cetrioli, foglie fresche di menta, avocado tagliato a cubetti grossolanamente, mozzarelline e tonno all’olio di oliva. Potete condire il tutto con un pizzico di sale e un po’ di olio extra vergine d’oliva, ma, se volete rendere il tutto ancora più saporito, allora potreste condire il couscous con aceto balsamico o olio tartufato.

Se, invece, state organizzando un menù per un pic-nic all’aria aperta in un classico prato, accanto a fontane che potranno refrigerarvi ogni volta che volete, allora potrete sbizzarrirvi maggiormente con la preparazione delle ricette. Potete preparare degli sfiziosi antipasti, o finger food, a base di tonno come, ad esempio, i samosa di tonno. Per preparare questi sfiziosi triangolini di pasta fillo ripiena, occorrono,

Ingredienti

  • 100 g di tonno sott’olio;
  • 1 scalogno;
  • 600 g di patate;
  • 250 g di pasta fillo;
  • Prezzemolo q.b.;
  • Sale q.b.;
  • Pepe q.b.;
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.

Procedimento

Per prima cosa, bisogna lessare le patate per circa 40 minuti e, una volta cotte, scolatele, sbucciatele e tagliatele grossolanamente a tocchetti. Nel frattempo, versate un filo d’olio in una padella, aggiungete lo scalogno finemente tritato, lasciatelo soffriggere per circa 10 minuti e, se vedete che lo scalogno tende a cuocersi troppo, allora aggiungete un po’ di acqua di cottura delle patate, così da evitare che si bruci.

Quando vedete che il soffritto diventa trasparente, allora aggiungeteci le patate lesse, aggiustate di sale e pepe e continuate a girarle nella padella, in modo che prendano una consistenza morbida e compatta. Spegnete il gas, lasciatele intiepidire, trasferitele in una ciotola, aggiungete il prezzemolo finemente tritato, il tonno sgocciolato e mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

Ora prendete la pasta fillo, separate tutti i fogli, sovrapponete due fogli per volta così da ottenere 5 rettangoli formati da un doppio strato. Dividete ciascun rettangolo a metà per il lungo e otterrete 10 strisce da farcire. Posizionate il ripieno di patate e tonno lungo le strisce e ripiegate la pasta fillo in modo da ottenere triangolini farciti. Spennellate i fogli di pasta fillo con un po’ di acqua e infornateli in forno statico preriscaldato a 180° per circa 10-15 minuti, o fino a quando non vedete dorarsi la superficie.

In questo modo, avrete preparato degli ottimi e sfiziosi samosa a base di tonno e patate da gustare comodamente stesi su un prato, in viaggio o in campeggio assieme alla vostra famiglia o ai vostri amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *