Cosa vedere a Genova Nervi: tutte le informazioni utili

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

A Genova (in particolare a Nervi) sono stata un po’ in tutte le stagioni perché ho amici in zona, ho deciso quindi di passarci anche Ferragosto, per vivere questa splendida cittadina della Liguria anche in un periodo “teoricamente” di altissima stagione. Ho deciso di alloggiare come sempre nella splendida Nervi, facente parte della città di Genova ma che una volta era un comune a sé.

Cosa vedere a Genova Nervi

Partiamo da un presupposto: amo molto Nervi, sopratutto perché non è eccessivamente turistica e per il suo clima, splendido in tutte le stagioni. Pensate, qui, grazie ad una particolare conformazione delle montagne dietro, anche quando in inverno a Genova fa molto freddo con neve a causa della tramontana scura, ci sono diversi gradi in più e il clima è più mite. La stagione estiva qui dura molto a lungo, fino a ottobre / novembre è possibile trovare lidi aperti.

Cosa vedere a Genova Nervi: come arrivare 

Solo una volta sono arrivata a Nervi in auto (Autostrada A12), però ve lo sconsiglio: credo che il mezzo migliore per visitare tutta la Liguria sia il treno, per motivi di spazio, strade strette, parcheggi introvabili, traffico, costi.

Cosa vedere a Genova Nervi: perché sceglierla 

Quando arrivi a Nervi in treno scendi e davanti alla stazione si apre un meraviglioso viale pieno di palme e bergamotti, che sembra di essere a Beverly Hills: in inverno ci sono anche i frutti arancioni attaccati agli alberi, quasi sempre con sole e una temperatura gradevole. Per me che vengo dalla stessa latitudine ma più a est questo mi sembra sempre un autentico miracolo del clima. Pare di essere molto più a sud, tutto ricorda i colori, i sapori e il meteo di posti come Campania, Calabria o Sicilia.
Una volta sceso, puoi dirigerti verso il tuo hotel. Per andare nella direzione in cui vado io di solito, posso passare o dalla via principale, con edifici alti, colorati e curati, oppure prendere la splendida Passeggiata Anita Garibaldi, a picco sul mare e con vista sul promontorio di Portofino. In entrambi i casi, è possibile ammirare moltissime ville nobiliari che sbucano qua e là, dando a Nervi un’aria molto borghese.

Cosa vedere a Genova Nervi: la passeggiata Anita Garibaldi 

La passeggiata Anita Garibaldi è un vialetto di circa 2 km a picco sul mare. È un percorso meraviglioso, perfetto per una passeggiata o per raggiungere lidi arroccati sulle rocce e ristoranti panoramici sul mare: vi consiglio una passeggiata soprattutto durante le mareggiate, perché, nonostante il vento forte e la salsedine, potrete ammirare un panorama splendido condito dalla forza del mare. Occhio che se la mareggiata è molto intensa potrebbe essere chiusa!

Cosa vedere a Genova Nervi: i musei 

Proprio dietro alla Passeggiata potrete visitare i parchi di Nervi e i suoi musei, partendo da Villa Luxoro, contenente importanti oggetti d’arte antichi, passando per Villa Grimaldi Fassio con le Raccolte Frugone, fino alla Wolfsoniania, che ho visitato personalmente e trovato molto bella, con opera relative alle arti decorative e di propaganda dal 1880 al 1945. A Nervi merita una visita il caratteristico porticciolo con i suoi ristorantini e locali sul mare, molto caratteristico, e l’antichissima Villa Bonera, ora Hotel.

Cosa vedere a Genova Nervi: andare al mare

Ma io a Nervi sono andata al mare, stavolta. Dove? Beh, ci sono varie possibilità. Molti da Genova e Nervi si spostano più verso levante, a Bogliasco (molto carina!) o a Pieve Ligure. Io, essendo senza auto, ho preferito restare in zona. A me, comunque, piace molto anche qui, l’acqua è trasparente, magari meno azzurra che in altri posti a causa del fondo scuro. Diversi lidi offrono “servizio spiaggia”, ma dimenticate la Romagna se passate di qua: a parte i costi, che spesso sono molto più elevati, i lidi sono arroccati sulla roccia scura, nuda e viva, e il mare è subito profondo.

Cosa vedere a Genova Nervi: la mia esperienza al mare

Ho trovato anche una piccola spiaggia libera, attrezzata solo con docce e bagni, con sopra un bar molto divertente dove mangiare un boccone veloce o bere un drink in compagnia: perfetto per la mia idea di vacanza in libertà. So che ci sono altre piccole spiagge similari nei dintorni, però non ho ancora avuto tempo di esplorarle. Parliamo però di piccolissime spiagge di sasso, senza ombrelloni o sdraio. La cosa bella è che non erano troppo affollate nonostante fosse alta stagione. Sì, perché Genova si svuota per ferragosto, e anche Nervi risente di questo strano fenomeno (strano per una località di mare!). Per me però è stato perfetto: pochi ristoranti aperti, è vero, però niente file, niente caos. 😀

La prossima settimana vi racconterò un meraviglioso itinerario da fare partendo da Genova o da Nervi verso il levante ligure, stay tuned!

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Michela Mazzotti

Consulente Web Marketing Turistico & Copywriter. Mi chiamo Michela e mi occupo dal 2012 di Web Marketing Turistico, come consulente e docente. Oltre a questo, lavoro prevalentemente come Project Manager creando strategie di Web Marketing per strutture turistiche ed enti. In passato ho gestito ed organizzato diversi Blogtour per la promozione della destinazione. La mia passione per la scrittura e lo storytelling mi hanno fatto crescere ogni giorno di più come copywriter. Mi occupo direttamente anche di E-mail marketing e conosco a fondo lo strumento LinkedIn. Sono una viaggiatrice per passione e scrivo per diversi Travel Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *