Edimburgo, la meraviglia della Scozia

CondividiShare on Facebook4Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest1Email this to someone

Edimburgo, capitale della Scozia dal 1437, è posta sulla costa nel nord-orientale dell’isola britannica.

Fulcro dell’Illuminismo scozzese del XVIII secolo che rese la nazione una delle potenze commerciali, intellettuali e industriali d’Europa, è stata dichiarata negli anni ’90 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Edimburgo è infatti tra le città più visitate del Regno Unito: la sua straordinaria bellezza ed il suo fascino attirano ogni anno più di 2 milioni di turisti.

I numerosi festival che si svolgono durante tutto l’arco dell’anno nella capitale contribuiscono notevolmente ad incrementare il numero di visitatori. Il più noto è certamente l’Edinburgh International Festival, la più grande manifestazione teatrale al mondo dedicato alle grandi opere e ai concerti di musica classica che si svolge ogni anno dal 1947 nelle ultime tre settimane di agosto. Sempre più imponente è inoltre diventato negli anni l’Edinburgh Fringe dedicato invece alle commedie teatrali.

Come arrivare a Edimburgo

L’aeroporto di Edimburgo è situato a soli 9 km dal centro della città, da qui partono e arrivano voli per le principali destinazioni nazionali ed internazionali.

La principale stazione ferroviaria è Edinburgh Waverley, capolinea della linea che collega la città con London King’s Cross ed punto di partenza per la maggior parte delle linee ferroviarie scozzesi.

bus

È possibile inoltre raggiungere la città utilizzando i numerosi autobus che collegano Edimburgo con le altre principali città del Regno Unito. Se si proviene da sud, durante il viaggio si può godere dal finestrino di una vista mozzafiato: enormi distese di campi verdi e altissimi strapiombi sul mare.

Cosa vedere nella capitale della Scozia

La città sorge su 7 colli; nella parte più a sud della città si trova la Old Town che conserva ancora oggi l’originale struttura medievale e numerosi edifici risalenti all’epoca della Riforma Protestante del XVI secolo.

Il Royal Mile è la via principale della città vecchia. Si tratta di un lungo rettilineo (un miglio circa) che attraversa tutta la Old Town formato da un insieme di quattro vie (Castlehill, Lawnmarket, High-street e Canongate) sulle quali affacciano edifici di notevole interesse. Tra questi ad esempio la casa in cui abitò John Knox, il riformatore della chiesa scozzese, risalente al XV secolo.

royal-mile

Dal Royal Mile partono numerose vie secondarie che scendono dalla collina, molte di queste sono dette close, ovvero piccoli vicoletti molto stretti ricoperti da volte. Ad Anchor Close aveva sede un tempo la celebre tipografia “Smellie” che nel 1768 stampò la prima edizione dell’Enciclopedia Britannica.

L’Edinburgh Castle è situato all’estremità ovest del Royal Mile. Posto sopra una roccia di origine vulcanica, risale al 1130 a.c. ed è la meta più visitata della Gran Bretagna. Al suo interno è possibile visitare il Museo Nazionale della Guerra, il Palazzo Reale, il Salone d’Onore, i gioielli reali, le prigioni e il monumento nazionale scozzese ai caduti.

edinburgh-castle

Da qui ogni giorno, esclusa la domenica, dal 1846 alle ore 13 viene sparato un colpo di cannone, il celeberrimo “one o’clock gun“, un tempo utilizzato per segnalare l’ora alle navi attraccate al porto.

L’Holyrood Palace e l’omonima abbazia in rovina, sono invece situate all’estremità est del Royal Mile. Poco distante, in fondo a Canongate, si trova il nuovo Parlamento scozzese inaugurato nel 2004.

holyrood-palace

La Cattedrale di Sant’Egidio, lungo la High-street, è la principale chiesa della città, da molti chiamata erroneamente cattedrale. Dietro alla chiesa si trova il Parliament House in cui l’assemblea scozzese si riunì fino al 1707 mentre ora l’edificio è sede dell’Alta Corte del Tribunale scozzese.

Sempre nella città vecchia hanno sede il Museum of Scotland, la University of Edinburgh e la Scottish National Library, all’interno della quale sono custoditi circa 5 milioni di libri.

edinburgh

Affacciata su Princes Street, la via più frequentata del centro, nella parte più a nord della città sorge invece la New Town costruita fuori dalle mura verso alla fine del XVIII secolo. Qui si trovano la Scottish National Portrait Gallery e l’imponente St. Mary’s Cathedral sede dell’Arcidiocesi.

Sia nella parte vecchia che in quella nuova la vita notturna è molto vivace, sono infatti numerosi i pub, i ristoranti e i nightclub.

Edimburgo è davvero una città splendida, ricca di meraviglie che merita davvero di essere visitata almeno una volta nella vita, allora buon viaggio.

CondividiShare on Facebook4Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest1Email this to someone

Davide Prevosto

Web Developer presso Encodia e consulente presso Seochef, adoro viaggiare in compagnia di Nemo, il mio amico labrador. Nel tempo libero mi diverto a fingere di essere un runner, e semplicemente... corro! "Le persone non fanno i viaggi. Sono i viaggi, che fanno le persone".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *