Alla scoperta della Galleria Borbonica a Napoli

CondividiShare on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

C’è un luogo a Napoli, nascosto per bene nel ventre della città, che racconta la storia di Partenope in modo unico. La Galleria Borbonica di Napoli non è solo un tunnel, è il racconto di un’intera vita. Scopri i prezzi, dove si trova e cosa troverai prenotando la visita alla galleria borbonica di Napoli!

La Galleria Borbonica di Napoli è molto di più di un tunnel che collegava Palazzo Reale a Piazza Vittoria al tempo dei Borboni. Il tunnel borbonico è il manifesto della voglia di rinascita dei napoletani di ogni epoca, pezzo di strada obbligato verso il sole, dopo la pioggia della guerra. Oggi questo ospita concerti, mostre ed eventi ma, tempo addietro, ha raccolto la paura, la speranza, la felicità e la disperazione dei napoletani. Ecco perché merita una visita!

La galleria Borbonica di Napoli: un po’ di storia

La Galleria Borbonica di Napoli è anche conosciuta come Tunnel Borbonico. Questa strada sotterranea situata nel cuore della città prende il nome da Re Ferdinando II di Borbone. I lavori della galleria, progettata per collegare il Palazzo Reale di Napoli e Piazza Vittoria, cominciano nel 1853. Il tunnel – che voleva essere una via di fuga segreta per la famiglia reale di Napoli – viene realizzato in tempo record per l’epoca: appena 3 anni.

Il tunnel borbonico viene realizzato a suon di picconate, senza l’ausilio di alcun macchinario, seppur artigianale. Furono, infatti, artigiani e scalpellini a fare a mano – con utensili come martelli, cunei e simili – la galleria così come si presenta ora. Un’opera architettonica espressione della cultura artigianale napoletana: bella da morire, complicata come la città.

Galleria Borbonica a Napoli

Il 25 maggio 1855 viene inaugurata la galleria borbonica di Napoli: il re attraversa tutto il tunnel e lo battezza come opera regia. La cosa strana accade dopo: a soli 3 giorni dall’apertura, il tunnel borbonico viene inspiegabilmente chiuso.

Durante la seconda guerra mondiale, il tunnel borbonico diventa un punto strategico per ricoverare i cittadini durante i bombardamenti. Quasi diecimila napoletani trovano rifugio nel tunnel, in diverse occasioni. La Galleria Borbonica diventa (quasi) un simbolo della guerra e della voglia della città di resistere. Negli anni a venire, il tunnel viene utilizzato in diversi modi: deposito per il comune, per i maxi-sequestri degli anni Novanta.

Nel 2010 viene riaperta al pubblico diventando una delle cose da vedere a Napoli che nessun turista si sognerebbe di perdere.

Galleria Borbonica di Napoli: 4 percorsi tra cui scegliere

La Galleria Borbonica di Napoli ha 4 percorsi tra cui scegliere: il percorso standard, il percorso avventura, il percorso speleo e le vie della memoria. Abbastanza intuitivi, ogni percorso ha una sua peculiarità:

  • il percorso standard della Galleria Borbonica di Napoli si svolge attraverso gli spazi del tunnel che raccontano la vita della Napoli sotterranea. Si passa attraverso le cisterne dell’acquedotto e i ripari degli sfollati durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale.
  • il percorso avventura, invece, consiste nella visita della galleria borbonica di Napoli a bordo di una zattera. Il percorso si snoda lungo la linea tranviaria rapida (realizzata alla fine degli anni ottanta). Le antiche cisterne ed i rifugi della seconda guerra mondiale sono inclusi nel percorso avventura.
  • il percorso speleo è per veri appassionati di Napoli sotterranea e delle avventure che si possono vivere esplorando il sottosuolo della città. Esattamente come tanti speleologi, dotati di un caschetto con luce frontale inizia la visita all’antico acquedotto che trasportava l’acqua in città. Davvero emozionante!
  • Il percorso “La via delle Memorie” invece è il viaggio dei rifugiati napoletani durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Distrutta dai tedeschi e dagli attacchi aerei americani, Napoli si chiude nel tunnel borbonico e si racconta attraverso i ritrovamenti fatti all’interno della galleria.

Tunnel Borbonico a Napoli

Per prenotare una visita guidata alla Galleria Borbonica di Napoli basta chiamare il 366 248 4151 oppure lo 081 764 58 08. Ancora, puoi contattare l’area prenotazioni del Tunnel Borbonico di Napoli inviando una mail a mail@galleriaborbonica.com!

Dove si trova la Galleria Borbonica di Napoli?

L’indirizzo della Galleria Borbonica di Napoli è Vico del Grottone, 4 nella zona di Piazza Plebiscito. Ci sono, però, diversi ingressi a questa meraviglia del sottosuolo di Napoli: oltre a quello del Grottone, c’è anche un ingresso pedonale del Parcheggio Morelli (Via D. Morelli, 61 ℅ Parcheggio Morelli).

Hai voglia di visitare la Galleria Borbonica di Napoli? Ti consiglio di inserirla nella tua lista di cose da fare per un weekend a Napoli!

CondividiShare on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Cora Francesca Sollo

Digital Strategist innamorata (persa) del digitale. Aiuto le piccole aziende a raccontarsi in rete attraverso la comunicazione morbida. Credo negli abbracci digitali che diventano reali e che il mondo sia una giungla ma se sei strategicamente te stesso e sorridi forte (forse) ti salvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *