L’isola di Krk in Croazia

La Croazia conta moltissime isole, tutte magnifiche e spettacolari. L’isola di Krk, nel nord del Paese, è il luogo ideale per una vacanza da sogno.

L’isola di Krk con i suoi più di 19mila abitanti è la più popolata del Paese e la seconda per estensione dell’Adriatico. Situata poco distante dalla città di Fiume, fa parte del bellissimo arcipelago delle Isole Quarnerine, nell’omonimo Golfo del Quarnero.

Collagata alla terraferma da un ponte spettacolare inaugurato nel 1980, è facilmente raggiungibile dall’Italia in quanto dista solo 120 km dalla città di Trieste.

Krk-ponte

Un’isola ricca di storia

L’isola di Krk non è solo conosciuta e apprezzata solo per il suo mare incantevole e le sue bellissime spiagge, ma anche per il suo passato denso di avvenimenti risalenti addiruttura a prima dell’anno zero. Conquistata prima dai Romani, poi dai Bizzantini, dai Veneziani e passata in seguito sotto il controllo dell’Impero austro-ungarico.

Dopo la Prima Guerra mondiale la popolazione dell’isola, a maggioranza italiana, votò massivamente la riunificazione con il nostro Paese, ne conseguì una pesante occupazione che provocò un forte esodo. Dopo il Secondo conflitto mondiale l’isola venne ceduta alla Jugoslavia  di cui fece parte fino all’indipendenza della Croazia nel 1991.

Tutte queste intense vicende hanno lasciato importanti ricordi sull’isola. Oltre alla celeberrima Baščanska ploča (Lapide di Bescanuova), uno delle più antiche inscrizioni in lingua croata, nella Galleria Fortis sono conservati reperti romani e sono inoltre presenti un monastero francescano e una cattedrale, un tempo sede vescovile, dove sono conservati alcuni dipinti italiani.

La città di Baška, nel sud dell’isola, non è solo una nota e meravigliosa località turistica, fu anche il primo insediamento romano, bruciata alla fine del 1300 dai Veneziani, fu poi riedificata nello stile che si può ammirare ancora oggi.

Vrbnik, situata ad est, è invece una cittadina in stile medioevale centro della lingua glagolitica, l’antica lingua croata.

Le tradizioni locali vengono celebrate durante il Festival folkloristico che si tiene in estate, dove si possono gustare gli ottimi piatti della cucina croata.

Le bellezze naturalistiche dell’isola

Le stupende coste dell’isola di Krk nascondono baie, insenature e spiagge di ciottoli e sabbia da sogno. L’entroterra invece è caratterizzato da una rigogliosa vegetazione e magnifiche pinete. La riserva naturale sull’isola di Prvic ospita i molte specie animali protette, tra cui i grifoni.

KRK-Croazia

I tanti paesini dell’isola affacciati al mare come Punat, Malinska, Omisalj e Njivice  sono davvero bellissimi e tutti da scoprire, magari utilizzando il percorso pedonale-ciclabile che si snoda lungo tutta l’isola.

La baia di Klimno, ad ovest, è conosciuta per i suoi celebri fanghi curativi, mentre poco distante da Silo si trova la Grotta Biserujka. Assolutamente da non perdere anche l’isolotto di Košljun, con uno spettacolare convento al centro e Glavotok, piccolo borgo a ovest. E per godere a pieno del panorama e del ponte, il porto di Voz è indubbiamente il miglior punto dell’isola.

Buona vacanza sull’isola di Krk!

Simone Sarchi

Classe 1989, giornalista, laureato alla City University London in International Journalism e viaggiatore incallito. Grazie alle mie esperienze studentesche e lavorative ho avuto diverse possibilità di girare in Europa, Africa e Medio Oriente. Amo entrare a contatto con nuovi luoghi, conoscere persone e culture diverse. Una passione che non mi abbandonerà mai. Sogno nel cassetto? Esplorare l'Asia, l'Indocina, luoghi affascinanti per paesaggi e tradizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *