La vera ricetta della torta caprese

CondividiShare on Facebook33Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Il profumo del cioccolato avvolge ogni angolo di casa. Ti accarezza le narici e le labbra. E tu cominci a immaginare il sapore di quel dolce che sta cuocendo piano piano nel forno: ha un cuore morbido. Si scioglie in bocca. È croccante quando si mescola alle mandorle. I suoi aromi ti riportano indietro nel tempo, alla tua infanzia. A quelle domeniche in cui aspettavi che la nonna si distraesse per rubarle un pezzetto.

Ti sto parlando della torta caprese. Se non l’hai ancora assaggiata, non perdere tempo. È una delle torte più facili e veloci da preparare. È perfetta per una festa di compleanno, farà felici grandi e piccini. Fai attenzione però, ci sono diversi modi per preparala. Ma la ricetta originale della torta caprese – quella vera – è una sola. Scopriamola.

Torta caprese: il pasticcio più fortunato della storia

La torta caprese è frutto di un errore. D’altro canto, tutti i più grandi piatti della cucina italiana sono nati per caso. Dalla sregolatezza degli chef, ma anche dal loro inconsapevole genio. Secondo la leggenda questo famoso dolce al cioccolato nacque a Capri in un giorno imprecisato del 1920. In quegli anni l’isola era un po’ un porto franco, meta di artisti e rivoluzionari in esilio.

Il cuoco Carmine Di Fiore si trovava nel suo laboratorio artigianale, luogo che amava definire il suo piccolo regno. E lui, di quel regno si sentiva il re. Tra pentole e fornelli l’uomo stava preparando una torta di mandorle. Il dolce gli era stato commissionato da tre malavitosi americani, inviati a Capri da Al Capone per acquistare una partita di ghette.

Il destino ci mise lo zampino, guidò le mani del pasticciere mentre mescolava, tritava e infornava. Accade qualcosa di straordinario. Il rinomato chef caprese dimenticò di aggiungere un ingrediente all’impasto: la farina. Questa svista avrebbe potuto costargli caro, invece fu l’inizio della sua fortuna. La torta – soffice al centro e fragrante fuori – piacque talmente tanto agli americani che pretesero la ricetta.

Da quel momento la torta caprese si diffuse in tutta la Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina. Oggi è famosa in tutto il mondo. Non c’è viaggiatore che sia giunto a Capri senza averne assaggiato una fetta. Il mio consiglio? La torta caprese è un ottimo dessert pomeridiano. Gustalo tra i bar della Piazzetta in compagnia del Campanile.

Quali ingredienti servono per la torta caprese?

Gli ingredienti puoi acquistarli in qualsiasi supermercato. Se hai la possibilità di usare prodotti freschi e fatti in casa ancora meglio. Ovviamente, ricorda di tenere lontani dal piano di lavoro farina e lievito. Ecco cosa non deve mancare nella tua cucina per preparare la torta caprese:

PH Davide Espesito
PH Davide Esposito

Burro: 250 grammi

Mandorle: 300 grammi

Zucchero: 200 grammi

Zucchero a velo: quanto basta

Cioccolato fondente: 250 grammi

Uova: 5

Come fare la torta caprese

 So cosa stai pensando: “Non so cucinare un granché, figuriamoci fare un dolce”. E invece no. La preparazione della torta caprese è davvero facile. È stato uno dei primi dolci che ho preparato. Mettiti alla prova, ti stupirai del risultato.

Inizia dalle mandorle: sminuzzale in un tritatutto. Dopo sciogli il cioccolato fondente a bagnomaria. In una ciotola abbastanza grande aggiungi il burro ammorbidito, lo zucchero, 5 tuorli d’uovo, conservando gli albumi. Mescola il tutto con una frusta o sbattitore elettrico. A questo punto, unisci al composto il cioccolato, facendo attenzione ad amalgamarlo bene e aggiungi le mandorle tritate. Ora monta a neve i 5 albumi, inserendo pian piano lo zucchero.

PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito

La fase finale della preparazione è molto delicata: gli albumi montati a neve vanno incorporati al composto, compiendo un’operazione dal basso verso l’alto con una spatola. Versa il tutto in un ruoto imburrato e infarinato di 24- 26 cm. Poi Inforna la torta caprese (il forno va riscaldato prima) a 180° per circa 50 minuti. Dopo la cottura lasciala intiepidire e capovolgila su un piatto da portata. Infine, cospargila con zucchero a velo.

PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito
PH Davide Esposito

Piccola curiosità: l’assenza di farina rende la torta caprese uno dei dolci  preferiti dai celiaci. Ancora una cosa: vuoi dare un tocco di “capresità” in più a questa prelibatezza? Accompagnala a un buon limoncello oppure affiancala a una porzione di gelato alla vaniglia. Vedrai che bontà!

La tua opinione

Questa è la vera ricetta della torta caprese. Tu conosci altre ricette per preparare questo dolce? L’hai mai assaggiato? Racconta la tua esperienza nei commenti!

 

CondividiShare on Facebook33Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *