L’insalata caprese: il sapore dell’estate a tavola

L’estate a Capri ha molti modi per annunciare il suo arrivo: la Piazzetta diventa di nuovo crocevia di civiltà, le spiagge ritornano a essere un mosaico di voci, Cetrella e Monte Solaro risplendono rigogliosi e, infine, il giorno viene salutato con un aperitivo al Faro di Punta Carena.

Ma c’è un particolare che segna l’ingresso dell’alta stagione, un gustoso particolare: l’insalata caprese. Questo piatto colora le tavole di case e ristornati, accarezzando i palati più raffinati. Ma non solo. È il contorno ideale per chi vuole inaugurare la sua vacanza nell’isola azzurra, assaggiandola attraverso i frutti della sua terra.

Inoltre, rappresenta un rito quasi obbligato per ogni bagnante prima di concedersi un tuffo: la caprese viene racchiusa in un panino e rende perfetta una giornata di mare. D’altro canto, se vai a Marina Piccola cosa c’è di meglio di pane, pomodoro, mozzarella e Faraglioni?

Ma ora andiamo a scoprire come è nata l’insalata caprese. Già, dietro un grande piatto c’è sempre una storia interessante. E forse anche più di una.

La storia dell’insalata caprese

L’insalata caprese è un omaggio al tricolore della bandiera italiana. Infatti, questa pietanza è nata dall’estro di un muratore patriottico che amava farcire il suo panino con pomodoro, mozzarella e basilico per poi degustarlo nella la pausa pranzo.

Invece, le tracce ufficiali della regina delle ricette capresi risalgono agli inizi del Novecento: l’insalata caprese apparve per la prima volta nel menu del Grand Hotel Quisisana, in una cena futurista organizzata per Filippo Tommaso Marinetti fondatore del movimento storico culturale.

Il poeta era in lotta con la cucina tradizionale. Il suo nemico numero uno? La pasta. Marinetti la definiva: “Passatista di pesantezza”. Detto in altre parole, l’intellettuale era alla ricerca di qualcosa di genuino. Qualcosa con pochi ingredienti ma che riuscisse ad avere l’armonia e l’impatto dei suoi versi. Risultato? L’insalata caprese lo entusiasmò.

Negli anni Cinquanta l’antipasto più famoso del mondo conquistò perfino re Farouk d’Egitto. Il sovrano – soprannominato terzo Faraglione per la sua mole imponente – amava assaporare la pietanza nei pomeriggi trascorsi a Capri.

Gli ingredienti della insalata caprese

Scegli con cura gli ingredienti che danno vita all’insalata caprese: devono essere di altissima qualità. Se hai la possibilità di coltivarli nel tuo giardino ancora meglio. In questo modo sei sicuro di assaggiare un piatto autentico, proprio come si faceva una volta.

Ecco quello che non deve mai mancare per portare l’estate caprese nella tua cucina:

  • 4 pomodori “cuore di bue”.
  • Mozzarella di bufala.
  • Olio d’oliva extravergine.
  • Basilico.
  • Origano.
  • Sale quanto basta.

 

Ingredienti insalata caprese
PH: Davide Esposito

Come si fa l’insalata caprese?

Preparare l’insalata caprese è semplice e veloce. Inizia dai pomodori e la mozzarella. Tagliali a fette. Poi, sistema i pomodori in un piatto e alternali alle parti di mozzarella. A questo punto, condisci con olio d’oliva, origano, un pizzico di sale e qualche foglia di basilico.

Il segreto di una buona insalata caprese sta nell’equilibrio degli ingredienti: le fette di mozzarella devono essere doppie al punto giusto mentre il pomodoro non deve essere né troppo acerbo né troppo maturo ma succoso. Piccola curiosità: non hai la mozzarella di bufala? Scegli il fior di latte.

E tu hai mai provato l’insalata caprese?

Con l’insalata caprese porti l’estate a tavola. Il mio consiglio? Donati una sfilata di sapori made in Capri: stuzzica il palato con l’insalata caprese, coccolalo con i ravioli e infine lascia che si riposi con una porzione di torta caprese.

Lo so, vuoi sapere se ci sono varianti dell’insalata caprese, vero? La risposta è sì. Le più diffuse? insalata caprese al tonno, con fichi e prosciutto, con pomodorini e bocconcini. C’è anche la bruschetta con pomodorino fresco e pezzetti di mozzarella, un mito intramontabile. Se poi ami i gusti esotici alla mozzarella e pomodoro puoi aggiungere qualche fetta di avocado.

Ora lascio la parola a te. Tu hai mai provato la ricetta originale della insalata caprese? Tra le sue tante versioni qual è quella che ti è piaciuta di più? Racconta la tua esperienza nei commenti.

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *