Il magico carnevale di Santa Cruz di Tenerife.

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Ogni anno a febbraio la capitale dell’isola di Tenerife si anima magicamente per lo spettacolare carnevale. Secondo solo al celeberrimo carnevale di Rio de Janerio, con cui Santa Cruz è appunto gemellata, è uno degli eventi di questo genere più importanti e noti nel mondo.  Milioni di turisti proveniente da ogni parte del globo si riuniscono sulla più grande isola delle Canarie per assistere agli allegri e meravigliosi festeggiamenti.

Oltre ai bellissimi eventi ufficiali legati alla manifestazione, le strade della città sono sempre gremite di una folla festante che, mascherata, balla, canta e gioca d’azzardo fino alle prime luci dell’alba.

 carnevale-santa-cruz

Andiamo a scoprire più da vicino questo incredibile carnevale.

La storia

Il carnevale di Santa Cruz è l’evento più importante dell’isola di Tenerife dichiarato infatti nel 1980 Festival internazionale di interesse turistico da parte della Segreteria di Stato per il Turismo.

La tradizione dei festeggiamenti per il carnevale, già diffusa in tutta Europa, arrivò sull’isola secoli fa insieme ai conquistatori. Le famiglie più ricche erano solite indire balli e feste sfarzose, invitando illustri personalità dell’epoca, mentre il popolo celebrava l’evento in maniera più spartana.

L’entusiasmo per il carnevale crebbe nel tempo e i festeggiamenti divennero sempre più grandi e spettacolari. Con l’inizio della guerra civile spagnola all’inizio del ‘900 la festa venne però cancellata e il divieto di festeggiare rimarrà fino agli anni ’70 ad opera delle autorità civili e del clero.

carnevale-tenerife-regina

A partire dal 1945, tuttavia, i tinerfeños (gli abitanti dell’isola) iniziarono a festeggiare clandestinamente accrescendo ancora di più l’entusiasmo per la festa.

Solo alla fine degli anni ’60 vi fu una certa apertura, sebbene la denominazione Winter Festival e non carnevale è durata fino al 1976.

La riacquistata piena libertà è stata la scintilla che ha acceso e moltiplicato l’entusiasmo, a partire infatti dagli anni ’80 il carnevale di Santa Cruz è diventato una vera e propria istituzione a livello mondiale.

Nel 1987 allo spettacolo è stato conferito il Guinness dei Primati ancora oggi imbattuto: 250.000 persone riunite in una sola piazza, unite in un unico ballo.

Tenerife-carnevale

I festeggiamenti

Sono ormai entrati a far parte della tradizione gli storici gruppi del carnevale. Comparsas, rondallas, murgas sono nomi celebri del carnevale di Santa Cruz che ogni anno animano la festa contendendosi amichevolmente, ma molto seriamente, la miglior performance.

Durante una serata di gala trasmessa in tutta la Spagna, viene scelta la Regina del carnevale che ha inoltre il compito di rappresenta l’evento nel mondo. La giuria è composta da personaggi famosi e ultimamente è prevista anche la partecipazione del pubblico da casa attraverso l’invio di SMS.

Carnevale-Tenerife

Cortei colorati, musicisti di strada che intonano canzoni satiriche suonate con strumenti originali, bagordi sfrenati nei locali notturni della città e per le strade, ma anche orchestre latine e animazione: tutto questo è il carnevale di Santa Cruz di Tenerife, una festa in cui chiunque ami divertirsi è il benvenuto. Per questo ogni anno circa un milione di turisti partecipa all’evento diventato appunto uno dei più grandi e spettacolari al mondo nel suo genere.

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Simone Sarchi

Classe 1989, giornalista, laureato alla City University London in International Journalism e viaggiatore incallito. Grazie alle mie esperienze studentesche e lavorative ho avuto diverse possibilità di girare in Europa, Africa e Medio Oriente. Amo entrare a contatto con nuovi luoghi, conoscere persone e culture diverse. Una passione che non mi abbandonerà mai. Sogno nel cassetto? Esplorare l'Asia, l'Indocina, luoghi affascinanti per paesaggi e tradizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *