Praga: la regina dell’Est

Praga è una città magnifica, suggestiva e piena di fascino. Dal 1992, infatti, il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La sua storia è densa e significativa: centro culturale e politico della Boemia, fu inoltre capitale del Sacro Romano Impero. Per quasi tutto lo scorso secolo è stata la capitale della Cecoslovacchia e solo dal 1993, dopo la pacifica separazione dalla Repubblica Slovacca, è diventata capitale della Repubblica Ceca.

Dalla fine della Seconda Guerra mondiale, Praga è entrata a far parte del blocco sovietico (molto celebre furono i violenti fatti legati alla Primavera di Praga), dal quale si svincolò nel 1989 con la cosiddetta Rivoluzione di velluto.

Situata sul fiume Moldava, Praga conta oggi più di un milione di abitanti ed oltre 6 milioni di turisti ogni anno.

fiume-moldava-praga

Nonostante sia una città relativamente piccola, Praga è ricca di meraviglie. I molti stili architettonici, che vanno dall’art nouveau al barocco, dal cubismo al gotico, dal neoclassico al moderno più estremo, riescono incredibilmente a fondersi in maniera armoniosa.

Tutto il centro storico è una vera e propria opera d’arte. Al suo interno i luoghi da visitare sono molto numerosi.

Staré Město è l’incantevole città vecchia, dove si trovano Staroměstské náměstí, la piazza della città vecchia ed il celebre orologio astronomico (Staroměstský Orloj).

orologio-praga

Il Castello di Praga (Pražský Hrad) risalente al 884 d.C. sorge sull’altura su cui si sviluppò il primo centro abitato della città. Dal 1989 ha subito importanti lavori di restauro finalizzati a restituire al complesso il suo aspetto originario.

castello-praga

Nei pressi del Castello si trova il Vicolo d’oro (Zlatá ulička u Daliborky), uno dei luoghi più visitati della capitale della Repubblica Ceca. Secondo la leggenda, proprio in queste piccole casette popolari lavoravano gli alchimisti incaricati della ricerca della Pietra Filosofale.

Malá Strana è invece il quartiere di origine medievale che si sviluppa ai piedi del castello, il suo centro è la piazza Malostranské náměstí su cui affaccia la chiesa di San Nicola (Kostel svatého Mikuláše). In questo quartiere si trova il celebre Muro di Lennon (in Velkopřevorské náměst, piazza del Gran Priorato) divenuto a partire dagli anni ’80 simbolo di pace e libertà. I giovani iniziarono, infatti, a riempirlo con graffiti e disegni e frasi tratte dalle canzoni di John Lennon e dei Beatles, rendendo così il muro un punto di riferimento politico e sociale.

lennon-wall

Il Ponte Carlo (Karlův most), in stile gotico, è uno dei più importanti monumenti dell’architettura medievale boema. Terminato all’inizio del 1400, collega la Città Vecchia al quartiere di Malá Strana, è una delle maggiori attrazioni turistiche della città ed anche per questo motivo è molto frequentato da artisti e musicisti di strada che, con le loro incantevoli note, accompagnano le spensierate passeggiate dei tanti turisti e abitanti della città.

ponte-carlo

La Cattedrale di San Vito, simbolo di Praga e della Repubblica Ceca, ospita importanti reliquie della cristianità: oltre alla testa di San Luca Evangelista sono, infatti, conservate qui le reliquie di moltissimi santi, tra cui San Vito, San Venceslao, San Adalberto, San Sigismondo e San Giovanni Nepomuceno, patrono della Boemia.

cattedrale-di-san-vito

Il vecchio cimitero ebraico (Starý Židovský Hřbitove), costruito nel 1439, è uno dei più celebri cimiteri ebraici in Europa. Risparmiato dalla distruzione durante l’occupazione tedesca, il cimitero conta oggi circa 12 mila lapidi, ma si ritiene che vi siano sepolti oltre 100 mila ebrei. Per ovviare ai problemi di spazio, nel 1891 venne costruito un altro cimitero, il nuovo cimitero ebraico, dove è sepolto tra gli altri Franz Kafka.

Il quartiere di Nové Město, un tempo abitato soprattutto da birrai, fabbri e mercanti, risale alla metà del 1300. Distrutto e ricostruito è oggi il punto di massima espressione dell’art nouveau nella capitale ceca. Qui, all’interno di stupendi edifici, si trovano il Museo nazionale (Národní muzeum) e il Teatro Nazionale di Praga (Národní Divadlo). Il luogo più celebre del quartiere è però Novoměstská radnice, il municipio, teatro della prima defenestrazione di Praga, avvenuta nel 1419.

teatro-nazionale

Praga è anche una città che non dorme mai e per questo è molto amata dagli amanti della movida e della vita notturna.

Il centro storico, soprattutto nel weekend, brulica di ragazzi e ragazze che entrano ed escono da una birreria all’altra, prima di riversarsi nelle grandi discoteche del centro. Tra queste, una delle più famose è il Karlovy Lazne, la discoteca più grande di tutta l’Europa Centrale.

Questo locale si divide in cinque piani, ognuno con il suo genere e stile di musica, ed è uno dei più amati anche per la strategica posizione, proprio a fianco del Ponte Carlo.

Insomma, Praga è una città che affascina proprio tutti, dalle compagnie di giovani, alle famiglie con bambini, fino ad arrivare a chi è più in là con l’età, allora buon viaggio!

Davide Prevosto

Web Developer presso Encodia e consulente presso Seochef, adoro viaggiare in compagnia di Nemo, il mio amico labrador. Nel tempo libero mi diverto a fingere di essere un runner, e semplicemente... corro! "Le persone non fanno i viaggi. Sono i viaggi, che fanno le persone".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *