Torta all’acqua: una ricetta veloce e leggera!

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Hai voglia di una torta ma temi la prova costume? Oggi ti sveliamo la ricetta per una buonissima e veloce torta all’acqua!

Questa estate ti stiamo dando tanti spunti per preparare dei piatti veloci e freschi, dal primo al dolce. La ricetta di oggi è talmente semplice che ha dato vita ad una torta dal nome particolare “la torta dei senza“: senza uova, senza burro e senza latte. Com’è possibile? Fortunatamente corre in nostro aiuto la preziosa acqua, che con un po’ di farina e insieme ad altri pochi ingredienti dà vita ad un dolce che ti sorprenderà. La torta all’acqua è un dessert adatto alla prima colazione o da portare in tavola alla fine di un pranzo con gli amici. Perché non accompagnarla anche con un fresco succo di frutta per un aperitivo diverso? Il risultato del tuo poco sforzo in cucina sarà un dolce soffice e delicato, ideale per chi è alle prime armi. Inoltre quasi sicuramente non avrai bisogno di fare la spesa perché tutti gli ingredienti necessari sono già nella tua dispensa. Il sapore che vorrà darle dipende solo da te e dai tuoi gusti, in quanto puoi scegliere di arricchirla con profumi e marmellate che ti ricorderanno il più complesso dei dolci. Sei pronto a cominciare? Prendi una ciotola e una frusta!

Come preparare la torta all'acqua

Ricetta della torta all’acqua: ingredienti e procedimento

Per cominciare, dobbiamo procurarci tutti gli ingredienti. Queste dosi sono per 6 persone:

  • 250 grammi di farina;
  • una bustina di lievito per dolci;
  • 150 grammi di zucchero a velo;
  • 250 ml di acqua;
  • 40 ml di olio di semi di mais;
  • un pizzico di sale;
  • aroma al limone e succo di limone.

Semplice, visto? Come ti dicevo è quasi impossibile che tu non abbia questi ingredienti nella tua dispensa! Io ho scelto l’aroma al limone e il succo di limone, ma a volte amo anche mescolare l’impasto con la marmellata di fragole o altro. Puoi anche non inserire alcun aroma e, dopo averla preparata, tagliarla al centro per spalmare una crema tra i due dischi ottenuti. Insomma, questa è la ricetta per la base della torta all’acqua, poi starà a scegliere quale gusto dare alla tua merenda!

Passiamo al procedimento

Innanzitutto bisogna unire gli ingredienti solidi, quindi la farina, lo zucchero a velo, il lievito e il pizzico di sale. Versate tutto in una ciotola e poi create un buco al centro per versare gli ingredienti liquidi. A parte mescola l’acqua con olio, fino a quando non si inizieranno ad amalgamare tra di loro. A questo punto puoi versarli nella ciotola con la farina e iniziare a mescolare con un cucchiaio di legno o con una frusta. Continua finché non avrai ottenuto impasto privo di grumi. Noterai che l’impasto è abbastanza liquido, ma non temere. L’importante è che sia una pastella vellutata.

Adesso è il momento di aggiungere il nostro aroma al limone, accompagnato dal succo di limone. Aggiungiamo entrambi per chi ama i sapori più forti e soprattutto ama il sapore del limone che ricorda tanto l’estate. Se non ti piace il limone, puoi sostituirlo aggiungendo della marmellata e continuando a mescolare finché non si sarà amalgamata: è un’altra tecnica che spesso uso, quando ho voglia di dare un tocco di dolcezza alla torta all’acqua.

Per la cottura è importante informare la teglia di 22 centimetri a forno già caldo. La temperatura deve essere intorno ai 160 gradi e dura circa 40 minuti. Dopo questo tempo, controlla che il dolce sia cotto, altrimenti lasciala cuocere ancora per 10 minuti. A questo punto sfornala e lasciala riposare per un po’, almeno finché non sarà fredda. A quel punto potrai tagliarla per ottenerne due dischi e riempirla al centro, oppure consumarlo così com’è. La torta all’acqua può essere conservata per 2-3 giorni al massimo e può essere anche congelata. Buon appetito!

Ricetta della torta all'acqua

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Annette Palmieri

Annette Palmieri

Napoletana, gattara, logorroica, twittatrice compulsiva, non vivo senza il mio smartphone a portata di mano. Vi avviso: sono peggio di Lucy Van Pelt. Amo le parole e quotidianamente lotto contro i miei nemici giurati: i refusi. Non sono brava in tutto anzi, le cose che so fare sono notevolmente maggiori rispetto a quelle che non so fare. Ad esempio, so scrivere ma non so camminare e bere contemporaneamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *