10 passeggiate in Val Pusteria: trekking sulle Dolomiti

Le passeggiate in Val Pusteria sono un must per chi ama la montagna e le Dolomiti. Eccoti i 10 trekking che amo di più:

1) Passeggiate in Val Pusteria: il Lago di Braies

La passeggiata facile in assoluto più bella (ma anche la più inflazionata e in alta stagione abbastanza piena di gente) è quella al Lago di Braies: vi consiglio di arrivare molto presto, non più tardi delle nove. Mi raccomando, serve sempre un buon paio di scarponcini con la suola da trekking anche per questo sentiero all’apparenza più facile, perché un lato del lago è più roccioso, con scalini umidi.

2) Passeggiate in Val Pusteria: il Lago di Dobbiaco

È molto bello anche il giro attorno al Lago di Dobbiaco, si può fare anche in bicicletta o partendo direttamente dal paese. Il lago di origine franosa, contornato da una valle a V, è molto bello. In alternativa, noleggiate un pedalò e rilassatevi in mezzo ai germani Reali.

3) Passeggiate in Val Pusteria: La Val Fiscalina

Una passeggiata per tutti è quella che conduce al rifugio di Fondovalle in Val Fiscalina. Arrivate con l’auto o con il Bus al parcheggio a pagamento, scendete e cominciate la vostra breve, semplice e panoramica camminata.

4) Passeggiate in Val Pusteria: il giro delle Tre Cime di Lavaredo

Un’altra passeggiata davvero facile ma un poco più difficile delle precedenti è quella attorno alle Tre Cime di Lavaredo partendo dal rifugio Auronzo. Si sale in quota (a circa 2300 metri) lungo una strada privata che costa 25 euro oppure con il bus. Dal primo rifugio si raggiunge in breve tempo su un largo sentiero il rifugio Lavaredo. Qui si svalica dopo una breve salita per arrivare abbastanza rapidamente al Rifugio Locatelli a quota 2450 metri circa. Una volta raggiunto il Locatelli potete ritornare da dove siete venuti (più facile) oppure completare il giro passando dal Lange Alm Hütte (più difficile perché scende abbastanza prima di risalire). Non si tratta di sentieri estremamente impegnativi, però ho sentito molta gente alle prime armi dire che non era facile come credevano, e visto persone non attrezzate in difficoltà. Anche se il sentiero è abbastanza facile, occorre ricordare che si è ad alta quota, proprio sotto ad una cima alta 3000 metri, con sassi e ghiaioni, e che qui il tempo può cambiare molto rapidamente.

5) Passeggiate in Val Pusteria: Malga Prato Piazza al Rifugio Vallandro.

Arrivate con il bus o con l’auto a Ponticello (Brückele), nella valle di Braies, e prendete la navetta che vi porta a Prato Piazza. Qui parte una mulattiera (o un sentiero appena più difficile subito dietro) che porta al Rifugio Vallandro. La vallata è meravigliosa e il sentiero è adatto a tutta la famiglia.

6) Passeggiate in Val Pusteria: in cima al monte Specie Strüdel Kopf. (media difficoltà)

Se invece avete voglia di camminare un po’ di più e siete mediamente allenati, da Prato Piazza provate l’ascesa alla cima del Monte Specie (Strüdel Kopf). Circa 330 metri di dislivello vi separano da uno dei più bei panorami delle dolomiti. (con vista sulle Tre Cime di Lavaredo, e non solo).

Alba da Mont'Elmo Val Pusteria 1200

7) Passeggiate in Val Pusteria: in cima al Mont’Elmo (all’Alba!) (media difficoltà)

Ogni martedì d’estate viene organizzata una passeggiata per vedere l’alba (Sonnenaufgang) sulle dolomiti e alpi centrali. Bisogna iscriversi entro il giorno prima, alle 4 circa si sale con la funivia da Sesto fino a quota 2000 metri. Poi, in circa un’ora – un’ora e un quarto (dipende da quanto si è allenati, l’ultimo tratto è particolarmente ripido) si arriva ai 2.434 m della cima, dove vi aspetta un the caldo fumante, una esperta guida che vi racconterà cosa state guardando e un’alba da togliere il fiato. Una volta riscesi, potete assaporare un’ottima colazione al rifugio vicino alla funivia oppure proseguire per il crinale della Alpi Carniche fino al Sillianer Hütte o ad altre malghe. Qui trovi le informazioni su questa e altre gite.

8) Passeggiate in Val Pusteria: le Tre Cime di Lavaredo partendo dalla Val Fiscalina (difficile)

Quando le gambe sono sufficientemente allenate potete passare ai sentieri più difficili. La Val Pusteria è un ottimo punto di partenza per tante escursioni: vi suggerisco quelle per le Tre Cime e il rifugio Locatelli, però partendo da fondovalle e non dal rifugio Auronzo che è già in quota. Una delle ascese più gettonate è la più difficile, quella che passa dai rifugi Comici e Pian del Cengia. Altrimenti, sempre dalla Val Fiscalina potete salire / scendere per il sentiero 102, dove in cima troverai un laghetto.

9) Passeggiate difficili in Val Pusteria: le Tre Cime di Lavaredo partendo dai Tre Scarperi (difficile)

Ci sono vari punti per salire alle Tre Cime. Un altro sentiero molto famoso è quello che sale dalla Val Campo di Dentro, passando per il Rifugio 3 Scarperi: si arriva al Locatelli passando per la Torre di Toblin. Tantissimi metri di dislivello ma panorami da togliere il fiato.

9) Passeggiate difficili in Val Pusteria: le Tre Cime di Lavaredo partendo dal Lago di Landro (difficile)

Il sentiero più lungo è quello che parte dalla Valle di Landro fino alle 3 Cime, bellissimo anche questo.

Cosa fare prima di partire per un trekking – passeggiata

Prima di partire, informatevi se i sentieri sono percorribili o chiusi a causa di frane, e prendete con voi attrezzatura adeguata, scarponcini, berretto, eventuale caschetto, torcia, acqua, cibo, cambi e non andate se c’è pericolo temporali. (Oppure partite e tornate molto presto). Se i suggerimenti che vi ho dato vi sembrano troppo facili, potete optare per roccia & ferrate. In Val Pusteria è possibile anche trovare percorsi perfetti per chi ama ferrate e roccia, o per chi vuole avvicinarsi a questo mondo. Conviene, se non siete esperti, rivolgersi a guide Alpine che vi insegneranno / accompagneranno e affitteranno eventualmente tutta l’attrezzatura.

Buon divertimento!

Michela Mazzotti

Consulente Web Marketing Turistico & Copywriter. Mi chiamo Michela e mi occupo dal 2012 di Web Marketing Turistico, come consulente e docente. Oltre a questo, lavoro prevalentemente come Project Manager creando strategie di Web Marketing per strutture turistiche ed enti. In passato ho gestito ed organizzato diversi Blogtour per la promozione della destinazione. La mia passione per la scrittura e lo storytelling mi hanno fatto crescere ogni giorno di più come copywriter. Mi occupo direttamente anche di E-mail marketing e conosco a fondo lo strumento LinkedIn. Sono una viaggiatrice per passione e scrivo per diversi Travel Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *