Una guida dettagliata di Milos

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Milos fa parte dell’arcipelago delle Cicladi, le isole greche situate al largo del mare Egeo: si tratta di un’isola di origine vulcanica costellata da bellissime spiagge che in pochi anni si è trasformata da luogo di pace in una delle mete più trendy. Oltre che dai turisti di tutta Europa infatti, Milos è frequentata dai ragazzi greci che però, grazie al loro approccio moderato con l’alcool, non l’hanno trasformata in un luogo troppo rumoroso e per questo di notte si riesce ancora a dormire bene, anche se i locali notturni ci sono e la movida è alquanto movimentata. A Milos si arriva in diversi modi: tramite un volo interno da Atene, oppure in traghetto, dal Pireo e dalle isole vicine.

Nell’isola si può scegliere di spostarsi con i mezzi pubblici, che sono buoni e raggiungono anche le località più isolate, oppure noleggiare un’auto, un motorino o anche una bicicletta. Sono numerosi gli auto ed i moto noleggi nell’isola e sicuramente conviene avere un mezzo autonomo per essere più liberi di spostarsi dove si vuole e quando si vuole. Il turismo di massa è arrivato da poco a Milos, ma sull’isola ci sono comodissimi alberghi a 4 stelle e resort: ci sono comunque vari alberghi, ma anche appartamenti e camere che soddisfano esigenze per tutte le tasche. Nell’antichità Milos e Kimolos erano un’isola unica, poi a causa di un violento terremoto sono state divise in due isole differenti: Milos era abitata già molti secoli prima di Cristo, grazie per la sua vicinanza alle altre isole e soprattutto al continente. Le testimonianze delle civiltà che si sono succedute sono numerosissime e gli appassionati possono visitare il museo archeologico nel capoluogo dell’isola, Plaka: qui sono custoditi numerosi manufatti delle varie epoche e si trova anche una copia della famosissima Venere di Milo. Siccome Milos è stata una delle prime isole greche ad essere cristianizzata, è possibile anche visitare le catacombe che risalgono al 200 a.c. Per quelli invece a cui non interessa l’archeologia, Milos offre ben 75 spiagge bagnate da un mare con acque cristalline.

PH Antonella Apicella
PH Antonella Apicella

L’isola di Milos è chiamata l’isola dei colori, perchè, grazie alla sua particolare conformazione geologica offre spiagge dai colori più diversi: ci sono spiagge dalla sabbia nera, spiagge di finissima sabbia color platino, perfino spiagge con sabbia di colore rosso. Non mancano le spiagge rocciose e nemmeno quelle di lisci e levigati ciottoli bianchi. A Milos le spiagge più belle si trovano a nord ed a sud e sono facilmente raggiungibili grazie alla ottima rete stradale, mentre quelle che si trovano nella costa est e in quella ovest sono raggiungibili solo attraversando strade sterrate ed a volte addirittura solo via mare. A nord le più belle sono le spiagge Firopotamos, Mantrakia e Sarakiniko, a sud Agia Kiriaki, Firiplaka, Paliochori e Tsigrado: ad est ed a ovest Thiafes e Triades, ma anche Gherakas, Kleftiko e Sikia. Milos non è solo per gli appassionati della tintarella, l’isola è anche il paradiso degli amanti delle immersioni, grazie alle sue acque cristalline. Sull’isola è presente una scuola di immersioni e anche gli amanti della pesca subacquea potranno praticare il loro sport preferito chiedendo la licenza alla capitaneria di porto. La particolare posizione di Milos la rendono perfetta per praticare windsurf e kitesurf: le spiagge di Papikinou e di Achivadolimni sono l’ideale per godere di questi sport acquatici grazie alla scarsità di bagnanti e ai venti sempre presenti. L’isola di Milos è piena di grotte marine che si possono visitare in canoa o in kayak: sempre con queste imbarcazioni da aprile ad ottobre si organizzano escursioni guidate verso le isole più vicine e viene compreso anche il campeggio. Grazie alle numerose escursioni che partono dal porto di Adamas è possibile visitare le spiagge che non sono raggiungibili via terra, come la Grotta dello Smeraldo, Glaronisia, Kleftiko e Sykia ed è possibile visitare l’isola più vicina, Kimolos: le escursioni vengono fatte in barche a vela o in pescherecci, ci sono partenze tutti i giorni e comprendono il pranzo, lasciano il tempo per il bagno e le fotografie. La vita notturna di Milos offre tanti cocktail bar e discoteche: per quanto riguarda i primi, assolutamente da non perdere il Notos, il Tequila’s e il Vipera Lebetina, mentre per quanto riguarda le discoteche, vi consigliamo il White, che si trova vicino al porto di Adamas, il Malion e l’On the Road Dancing sempre ad Adamas. Nel villaggio di Apollonia invece vi consigliamo una bella discoteca che fa ottimi drink il 7 Bofor, ma non dovete assolutamente perdervi i locali dove si ascolta e si balla la musica greca come il Dancing Club e il No Name. Ma a Milos ci sono anche tantissimi ristoranti dove poter gustare la famosa cucina greca: siamo in un’isola quindi i piatti di pesce la fanno da padrone ed un ottimo ristorante è il Navagio ad Adamas. Il Kinigos è un altro ristorante di pesce da tenere in considerazione, visto che è consigliato dagli stessi abitanti, ma sull’isola si possono gustare anche ottimi piatti di carne e soprattutto piatti tipici.

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *