Quando sei in viaggio proteggi la tua casa attiva un sistema di allarme

Quando si sta per partire per un viaggio di piacere o di lavoro si lascia la casa con una certa inquietudine, sperando che nessuno approfitti dell’assenza per violare la vostra abitazione. Purtroppo, con l’avvento dei social network o dei rilevamenti GPS tramite l’utilizzo di specifiche applicazioni è sempre più semplice tracciare gli spostamenti e un malintenzionato può venire a conoscenza della vostra partenza molto più facilmente, per questi motivi non si può semplicemente chiudere le finestre e gli accessi ma dotarsi di specifici impianti di videosorveglianza o attiva un antifurto per la casa.


Scopri l’antifurto per la casa migliore da installare quando si è in viaggio

Per proteggere l’abitazione da eventuali intrusioni è consigliabile installare un sistema di allarme dotato di sensori per finestre e porte. In commercio esistono diverse tipologie di antifurti per la casa differenti per funzioni, prezzo, numero di sensori, raggio d’azione, ecc., da scegliere in base al livello di sicurezza che si vuole creare nella propria casa. I più innovativi antifurti per la casa utilizzano allarmi sonori, visivi e messaggi telefonici per avvertire la presenza di intrusi e sono gestiti da una centralina posta all’interno dalla casa. Per poter controllare e impostare l’antifurto anche quando si è in viaggio, questi moderni sistemi di allarme sono collegati tramite un’applicazione al vostro smartphone. Per proteggere la vostra casa vengono posizionati due tipologie di sensori sulle porte e sulle finestre: sensori di movimento e contatti magnetici collegati alla centralina tramite un sistema wireless.

Antifurto per la casa sistema di sicurezza

Alcuni sensori sono anche dotati di fotocamere con flash per azionarsi appena un malintenzionato tenta di aprire uno dei vani. La centralina di controllo di tutti gli antifurti per la casa è sempre collegata ad una centrale operativa e in caso di manomissione viene subito allertata per verificare se si sta consumando un tentativo di furto. La maggior parte degli antifurti sono dotati anche di un sistema di autoprotezione dai tentativi di scansione del codice. In base al numero di sensori collegati alla centralina e al raggio di azione i prezzi dei sistemi di allarme possono sensibilmente variare, ma è sempre consigliabile dotare ogni apertura di un contatto magnetico o di un sensore per circoscrivere l’intero perimetro e non lasciare aree facilmente violabili.
I sistemi di allarme vengono solitamente venduti in kit che comprendono: centralina con microfono, sensori magnetici e di movimento, cartelli dissuasori, sirena, lettore di chiavi e applicazione per il controllo da remoto.

I sistemi di videosorveglianza ed il giusto antifurto per la tua casa

Se anche in vacanza volete tenere sotto controllo la vostra casa e non vi fidate solo del sistema di allarme potete decidere di acquistare un impianto di videosorveglianza che monitori l’attività esterna che può verificarsi durante la vostra assenza. L’ impianto di videosorveglianza per poter essere installato deve rispettare alcune regole previste dal Provvedimento in materia di videosorveglianza e deve essere manifestata la sua presenza tramite l’affissione di particolari cartelli, che servono anche come deterrenti per eventuali tentativi di intrusione. Esistono diversi tipi di impianti di videosorveglianza che differiscono in base al numero delle telecamere e alla tecnologia utilizzata: wireless, a circuito chiuso e da esterno. Se si decide di proteggere la casa quando si è in vacanza è consigliabile acquistare un kit per la videosorveglianza

Antifurto per la casa migliore

composto da un set di telecamere, videoregistratore digitale che salva automaticamente le riprese su un disco rigido e uno o più schermi per visualizzare le immagini trasmesse dalle telecamere. I nuovi sistemi di videosorveglianza possono essere controllati facilmente tramite smartphone, tablet o pc. A seconda del tipo di telecamere utilizzate si possono avere impianti base o professionali; le telecamere UMTS sono dotate di una sim in grado di ricevere videochiamate per monitorare una particolare zona, mentre le IP CAM sono delle telecamere collegate sempre ad internet che possiedono un indirizzo IP unico, grazie al quale è possibile connettersi alla specifica cam in ogni parte del mondo, una soluzione ideale per chi viaggia spesso per lavoro. I modelli più avanzati di videosorveglianza possono presentare delle telecamere megapixel IP, che presentano le stesse caratteristiche di una CAM IP ma assicurano una maggiore nitidezza anche in mancanza di luce e sono perfette per chi vive in periferia o lontano dai centri urbani.
Per chi vuole proteggere a 360° la propria abitazione è consigliabile abbinare ad un antifurto alcune telecamere esterne controllabili da remoto per poter viaggiare senza preoccupazioni e essere sicuri di non trovare spiacevoli sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *