Game of Thrones: visitare l’Irlanda attraverso i luoghi del Trono di Spade

CondividiShare on Facebook38Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Irlanda, non solo Repubblica, soprattutto Isola. Quanti di voi sanno che l’Irlanda è un’isola divisa tra due governi? Ebbene c’è un’Irlanda repubblicana, con un suo governo con sede a Dublino e una più piccola, a nord, di appartenenza alla monarchia Britannica, con “capitale” Belfast.

Fino a qualche anno fa, non molti di fatto, le due Irlanda erano non solo divise, ma anche in conflitto. Per questo il piccolo lembo di terra che sta a nord, meno visibile e sicuramente meno sicuro, era stato snobbato dai flussi turistici. Fino alla fine del secolo scorso poteva capitare di imbattersi in guerriglie e attentati, che oggi, con una tregua ormai abbastanza conclamata, sono superate, dai turisti che la visitano, almeno, ma non certo dalla popolazione che vive quel territorio, che oggi, con l’avvento della Brexit, si trova di nuovo diviso.

Lasciando stare le considerazioni politiche e la storia, di cui potremo parlare in un altro momento, è encomiabile la voglia di questa regione di riscattarsi, attraverso il turismo, con politiche che hanno visto recuperati pezzi di storia e leggende per portare nuova visibilità al territorio. Una delle azioni più recenti riguarda Belfast e la nascita del museo del Titanic, oltre che il nuovo centro visitatori delle Giant’s Causeway. Il Tourist Board irlandese e quello britannico non si sono però fermati qui, cavalcando l’onda anche di film e serie tv di successo, ospitate proprio in alcune location suggestive sul territorio. Oltre a noti film come Nel nome del Padre o Michael Collins, recentemente si sono svolte in Irlanda un gran numero di riprese di una delle serie tv più amate, seguite e discusse degli ultimi tempi: Game of Thrones, meglio nota in Italia come Il Trono di Spade.

Cushendun Caves trono di spade
Cushendun Caves – ph. Silvia Signoretti

Prima volta in Irlanda o seconda/terza/quarta, alla ricerca di nuovi spunti?

Irlanda sulle orme di GOT

L’Irlanda del Nord è stata davvero brava a creare questa partnership con i produttori del Trono di Spade, che hanno concesso di scoprire una terra meno visitata del resto dell’Isola e di valorizzarne alcune bellezze. Se vi interessa particolarmente seguire le vicende topografiche della serie, ci sono giri organizzati, con tanto di pullman brandizzati, che vi possono accompagnare alla scoperta di tutti i luoghi, narrandovi leggende e gesta e mettendovi alla prova, talvolta, con armi e spade, o banchetti particolari (che si spera non finiscano come Le Nozze Rosse della terza stagione…). Pronti dunque a scoprire tutti i luoghi di Game of Thrones in Irlanda del nord? Cominciamo!

Ballintoy – Theon Greyjoy alle Isole di Ferro

Piccolo paese della contea di Antrim, il suo nome gaelico è Baile an Tuaigh, che significa “borgo del nord”. Si trova nascosto tra Ballycastle e Bushmill, sulla più nota Causeway Coastal Route. È un borgo davvero minuscolo, che si è riempito, nell’agosto del 2011, con i macchinari della trouppe della saga, che hanno girato qui uno degli episodi finali della seconda stagione, quando Theon Greyjoy torna alle Isole di Ferro per chiedere supporto per Robb Stark.

Cosa visitare a Ballintoy?

In realtà non c’è molto, storicamente parlando, ma il paesino è una vera bomboniera. Se poi si amano il verde e il mare, le piccole case della baia ne sono circondate. Il consiglio che vi do è di percorrere qualche sentiero lungo la costa, se il tempo lo permette, o di godervi uno dei ristorantini del borgo, o dormirci una notte, per sentire le onde che si infrangono sul piccolo molo. Tornando indietro con l’auto, poco distante, si trova invece il Carrick-a-Rede, uno dei ponti sospesi più famosi del mondo. Se avete cuore, coraggio, ma soprattutto il biglietto (va prenotato prima o meglio arrivare la mattina molto presto) avventuratevi a sfidare il vuoto.

Curiosità

Pare che Ballintoy, che vive di turismo (penso ci siano poco più di 150 abitanti) abbia dovuto chiudere le porte per qualche giorno, nell’agosto 2011, per le riprese. Ogni commerciante, secondo quanto emerso, ha ricevuto un indennizzo di 10.000 sterline per il disturbo.

Downhill – Il rituale di Melisandre

Downhill è una spiaggia a nord di Londonderry, meravigliosa. Si staglia sotto un’altissima scogliera su cui si erge in tempietto di Mussenden e la Downhill Demesne, che ha una storia particolarissima. Lungo questa spiaggia, che per la sua sconfinata bellezza si presta a qualsiasi set, si sono svolte le scene legate all’isola dei Targaryen, Dragonstone. Su questa spiaggia si è svolto il rituale di Melisandre, che brucia le statue dei 7 dei nella seconda stagione, inoltre si svolgono qui alcune scene della settima stagione.

Downhill Strand - Trono di Spade
Downhill Strand – ph. Silvia Signoretti

Cosa visitare a Downhill?

Downhill Strand è una spiaggia lunga ben 7 miglia, su cui, nelle giornate di sole, è un piacere passeggiare. La bellezza del posto però si gode unendo una visita a Mussenden Temple and Downhill Demesne, la residenza di un vescovo, ormai abbandonata, che si staglia sopra la scogliera. Serve una passeggiata, a seconda del paese da cui si arriva, dai 20 minuti alla mezz’ora, ma ne vale la pena, se non fosse per il paesaggio mozzafiato che si apre all’arrivo al tempietto, guardando il nord e tutta la costa settentrionale del nord Irlanda, che si chiude a Londonderry.

Curiosità

Ovviamente nella serie non si vedono tempietti. Sono stati ricostruiti castelli e rocce per dare l’effetto giusto all’area, specie per rappresentare il cupo aspetto di Dragonstone.

Tollymore Forest Park

Tollymore è una foresta suggestiva, ricca di alberi spettrali e ramificazioni fitte. Per questo motivo ben si è prestata per molte scene nei boschi del Trono di Spade, come quella iniziale, in cui tre guerrieri della notte incontrano per la prima volta un estraneo, oppure la scena in cui Theon Greyjoy fugge dal pazzo Ramsay Snow, o ancora quella in cui Ned Stark trova un cervo morto. La foresta è sicuramente stata usata per più occasioni, perchè ben si presta a rappresentare il contesto boschivo del nord ideato dalle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco a cui la serie si ispira.

Cosa vedere a Tollymore?

La visita della foresta si presta per un giro più o meno lungo. Potete perdervi tra i ponticelli di pietra e di legno, dopo aver attraversato la porta di pietra che segna l’accesso al parco. Il luogo è suggestivo, davvero magico sia all’alba che al tramonto. La zona in cui sorge è quella a sud di Belfast, vicino alla cittadina di Newcastle. Questa zona era ben più famosa, un tempo, per le Mourne Mountains, anch’esse sfondo di alcuni episodi della saga, che si ergono sul mare e consentono escursioni impegnative ma estremamente suggestive. Se avete un paio di giorni prima di andare a Belfast, passateci qualche ora. Questa area della parte meridionale del Nord Irlanda è poco battuta e incantevole.

Curiosità

Gli alberi della foresta di Tollymore furono usati anche per la costruzione del Titanic. Se vi capita, non mancate la Titanic Experience a Belfast!

Castel Ward – Winterfell, Grande Inverno

È forse uno dei luoghi che più di tutti si vogliono visitare dopo Dark Edges. Il castello degli Stark, i signori di Grande Inverno. Eccolo. Un piccolo maniero a sud di Belfast. Inutile elencare tutte le scene che qui vi si sono svolte, o le puntate in cui abbiamo visto almeno i suoi esterni. Gli interni, come immaginerete, sono stati riprodotti in studio, per cui non aspettatevi di trovare il salone di Grande Inverno in cui Aria e Sansa condannano lord Baelish.

Cosa vedere a Castle Ward?

Il castello si erge lungo il Strangford Luough, un lago salato che sfoga le sue acque nel mare sotto Belfast. Se scegliete di arrivare fino a qui, prendete il traghetto per raggiungere la penisola di Bangor, risalendo questa strano lembo di terra che, in giornate cupe, si copre di nebbia e mistero. Se state andando a Belfast, la risalirete, se ci andate mentre tornate verso Dublino, potete scendere lungo la costa verso Bangor, così da evitare le strade più moderne e gustarvi un po’ di selvaggia Irlanda.

Curiosità

Ormai il luogo ha perso il suo toponomastico, cedendo alla fama ottenuta con Game of Thrones. Pochi lo chiamano Castle Ward, se non i locali.

In Irlanda sono tanti i traghetti che aiutano i viaggiatori a percorrere tratti di strada che, altrimenti, richiederebbero molte ore. Partono a tutte le ore, generalmente anche di notte, ma informatevi prima. In genere non serve prenotarli.

Dark Edges – La strada del re

Famosa, famosissima, impossibile visitarla senza essere sommersi, ahinoi, dalle auto e dai turisti. Il suggestivo arco di alberi, lungo qualche centinaio di metri, che risale una delle più famose colline della contea di Antrim è oggi conosciuto in tutto il mondo. Passarci sotto è davvero suggestivo: gli alberi che circondano il viale, ormai secolari, hanno unito le loro fronde a formare un passaggio magico, difficile da descrivere con la sola forza delle parole. Darke Edges, che si trova sulla Bregagh Road, a circa 25 km da Ballymoney, è uno dei luoghi più ambiti dagli appassionati di Game of Thrones.

Dark Edges - Trono di Spade
Dark Edges – ph. Silvia Signoretti

Cosa visitare a Dark Edges?

Il viale in realtà fu costruito nel 1750, per volere di una nobile famiglia, gli Stuart, che desiderava creare un suggestivo ingresso alla sua magione per accogliere in maniera davvero unica i suoi ospiti. Oggi alla fine del viale è ancora possibile visitare la casa che introducevano questi faggi, Gracehill House.

Se siete in zona per la visita del viale, cercate di rimanere fino a tardi, o di visitarlo la mattina presto. All’alba è più facile trovarlo senza turisti, godendo appieno di tutto il suo fascino. Da qui è comodo visitare le Giant’s Causeway e la costa nord, ci si arriva in 20 minuti di strade di campagna.

Curiosità

Il viale era stato per lo più dimenticato durante il periodo turbolento che ha coinvolto l’Irlanda del Nord. Con il finire delle ostilità e la volontà di riscattare questa area dell’isola di smeraldo il governo irlandese scelse di ripulire la zona per usare gli scatti e i video per promuovere il turismo. Diremo che ci sono riusciti, eh…

Altra curiosità: una tempesta ha abbattuto alcuni degli alberi, purtroppo, nel gennaio 2016. I tronchi sono stati usati per intagliare 10 porte, ispirate alle casate del Trono di Spade, che sono sparse nei pub dell’Irlanda del nord che hanno avuto un particolare significato per il cast e la trouppe.

Cushendun Caves – La nascita dell’ombra

Si dice che la strada costiera che sale da Belfast verso il nord, con i suoi scorci da togliere il fiato, sia una delle più romantiche del mondo e che se la batta con la statale 1 californiana e la costiera amalfitana. Questo posto l’avevo visitato prima di Game of Thrones e devo ammettere che ti fermeresti ogni istante per scattare una foto. Uno dei paesini più noti, e turistici, ospita oggi (ma in realtà da sempre) una delle location più intriganti di Game of Thrones: la grotta in cui Melisandre ha partorito l’ombra che ha ucciso Renley Baratheon.

Cushendun Caves Game of Thrones
Cushendun Caves – ph. Silvia Signoretti

Cosa vedere a Cushendun?

Vi invito a visitare tutti i piccoli borghi che si affacciano sul mare prima e dopo l’arrivo alle Cave. Si tratta di luoghi davvero pittoreschi, con spiagge lunghe e, nelle giornate più belle, è davvero rilassante stendersi ad ascoltare le onde, guardando l’orizzonte. Cushendun, Cushendall, Waterfront, Torr si trovano tutti lungo la costa. A Torr ci sono anche i resti di un antico castello con una torre che si stagliava sul mare.

Curiosità

Le grotte sono parte del National Trust e si sono formate 400 milioni di anni fa (anno più, anno meno). Si tratta di conformazioni davvero suggestive. All’uscita, si trova un cancello chiuso perché da accesso a una villa privata. Se arrivate fino a qui, armatevi di equilibrio ed entrate, così da vedere tutta la location, anche se le pozzanghere potrebbero farvi desistere. Alcuni set sono dotati di un pannello informativo che mostra come sono stati allestiti durante le riprese. Suggestivo. Cosa possono fare le serie TV per il turismo!

Gli altri luoghi de Il Trono di Spade

Non è finita qui!

Sono davvero tante le location di Game of Thrones in Irlanda del Nord, tanto che molti dei set sono stati allestiti negli studi cinematografici di Belfast, proprio per consentire di lavorare meglio le riprese, sia in interno che in esterno. Il Trono di Spade ci fa conoscere il mondo, perché ha coinvolto non solo l’Irlanda, ma anche la Croazia, la Spagna, e tante altre meraviglie del nostro mondo.

Oltre a quelle già citate, potete scoprire

  • Audley’s Fiel – L’accampamento di Robb e la cattura dello Sterminatore di Re
  • Inch Abbey – Il campo di Robb Stark a Delta delle Acque
Inch Abbey Trono di Spade
Inch Abbey – ph. Silvia Signoretti
  • Carnlough – La scalinata di Bravos (da cui riemerge Aria Stark)
  • Larrybane Bay – cornice di molte scene, tra cui l’acclamazione di Euron Greyjoy a re
  • Portstewart Strand – La spiaggia di Dorne
spiaggia nord irlanda trono di spade
Spiaggia del Nord Irlanda – ph. Silvia Signoretti
  • Binevenagh Mountains  – Daenerys attaccatta dai figli dell’arpia
  • Marble Arch Caves – Il rifugio della Fratellanza senza vessilli
  • Mourlogh Bay – Dove si incontrano i fratelli Baratheon
  • Cairncastle – Cornice di molte scene, fra cui quelle del viaggio di Branan
  • Ponte sul Maine – Dove discutono lo sterminatore di re, Jaime Lannister e Brienne di Tart

Vi basta?

C’è chi sostiene che i luoghi del Trono di Spade in Irlanda del Nord siano ancora tanti e che nell’ottava serie ne vedremo moltissimi altri. Il consiglio che mi sento di darvi è di non fermarvi a questa scoperta, ma godere di ogni angolo di questo sconfinato paesaggio, spesso inesplorato nei classici giri irlandesi.

Tanto di cappello, devo ammetterlo, all’Irish Tourist Board che ha saputo sfruttare l’occasione di rimettere in pista queste zone, attirando turisti da ogni parte del mondo. Durerà? Pare che l’ente del turismo sia pronto a rispondere, sia per alimentare la leggenda del Trono di Spade, che per offrire nuove location a nuovissime promettenti serie. Qualcuna sta già arrivando. Le conoscete? Ne avete già sentito parlare?

Buon viaggio in Irlanda, sulle orme di Game of Thrones!

 

 

CondividiShare on Facebook38Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *