Visitare Toledo: un viaggio tra culture

CondividiShare on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Molti turisti visitano Madrid e le sue bellezze ma non sanno che a pochi chilometri dalla capitale spagnola sorge Toledo, una città che ci fa viaggiare indietro nel tempo, raccontandoci parte della lunga storia spagnola.

Come arrivare a Toledo?

Toledo è il capoluogo della regione Castiglia – la Mancia e dista 72 chilometri da Madrid quindi,  una volta giunti nella capitale spagnola, è molto facile raggiungere la città. Ci sono numerosi treni e autobus ogni ora, che a un costo molto contenuto vi porteranno alla scoperta di Toledo.

Anche se il viaggio in autobus è un po’ più lungo, io lo consiglio vivamente perché il tragitto è molto bello. Con l’autobus avrete l’occasione di ammirare tranquillamente il paesaggio che ha da offrire Castiglia – La Mancia, la terza regione più grande della Spagna.

Centro storico di Toledo: camminando nella storia

Toledo è famosa per essere sinonimo di “incrocio di culture”, perché qui troviamo non solo i resti della Spagna visigota e romana, ma soprattutto possiamo scoprire le tre culture che per tanti secoli arricchirono la penisola iberica: quella araba, ebrea e cristiana. Inoltre è anche celebre per la produzione di spade, arte che i fabbri di Toledo si tramandano dal medioevo.

Anche se avete soltanto un giorno per visitare Toledo, vi consiglio di dedicare buona parte della vostra visita a girovagare per le strade della città. Concedetevi l’occasione di immaginarvi immersi nel medioevo spagnolo, insieme a re, nobili e contadini, mentre camminate per i vicoli della città delle spade.

I miei 3 must per visitare Toledo

Toledo è molto ricca ed è davvero molto complicato scegliere soltanto alcuni dei suoi gioielli. Per questo io vi racconterò i tre luoghi che secondo me non vi potete perdere, ma spero che abbiate l’opportunità di visitarne molti altri in questa città castigliana.

 

        –Cattedrale di Toledo

Quando penso alla Cattedrale di Toledo mi viene in mente soltanto una cosa: “da mozzafiato”. Iniziata nel anno 1227, è la seconda cattedrale più grande di Spagna. Anche se non vince la classifica del duomo più grande, comunque la cattedrale difende un altro primato: conserva la campana più grande di Spagna, che pesa ben 18 tonnellate! ( senza dimenticare che soltanto altre due campane al mondo sono più grandi di questa). Per via delle sue 18 tonnellate la campana viene soprannominata “La Gorda” (“La Grassa”).

La Cattedrale è divisa in 5 navate e la collezione di arte esposta è incredibile: al suo interno potrete ammirare opere di El Greco, Caravaggio, Tiziano, Van Dyck, Goya e tanti altri.

Ma, in realtà, quello che mi affascinò di più in questo luogo fu il Coro, diviso in due altezze e con una decorazione dei sedili lignei senza paragoni in tutta  la Spagna.

 

        –Alcazar de Toledo Visitare Toledo - Alcazar di Toledo

L’Alcazar di Toledo è una massiccia costruzione che si erge sulla parte  più alta della collina che ospita il centro storico della città. L’Alcazar ha una storia che inizia in epoca romana.  Una lunga storia piena di lavori e restauri, soprattutto dopo la Guerra Civile. Per questo motivo, le facciate esterne sono molto diverse tra di loro.

Non si può visitare Toledo e non ammirare questa costruzione. Inoltre è possibile acquistare un biglietto per entrare, dentro si può anche visitare il  Museo dell’esercito.

 

       -Santa Maria la Bianca: La Sinagoga

Situata nella parte più occidentale del centro storico di Toledo, non è più sede di culti religiosi ma un monumento d’ammirare.

Una sinagoga che stupisce perché è riuscita a sopravvivere fino ai giorni nostri. Purtroppo le rivolte  dei cristiani contro gli ebrei portarono alla distruzione delle altre sinagoghe della città e si pensa che a Toledo ci fossero ben 10 sinagoghe,  di cui soltanto due sono sopravvissute.

Però ciò che rende davvero speciale Santa Maria La Bianca è che quando entri ti sembra di essere all’ interno di una moschea!Visitare Toledo - cosa fare Come in una moschea, 5 navette parallele ci accolgono; e tra archi, colonne e decorazioni d’ispirazione  musulmana ci viene da pensare a Cordoba.  Ma questo luogo fu dal primo momento luogo di culto degli ebrei ( e successivamente dei cristiani).

Un luogo unico nel suo genere e che vi invito a visitare, esempio di come un tempo la Spagna fu crocevia di tante culture, che la arricchirono con tante bellezze, conoscenze e tanta cultura.

Dopo questa lista di cose da fare e vedere a Toledo, non potete non andarci. Aspetto le vostre impressioni nei commenti ;-).

 

Buen viaje!!!!

 

CondividiShare on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Veronica Ramos

Veronica Ramos

Una storica, molto social, ormai italo- spagnola. Lavora in tre ambiti legati tra di loro: Heritage Marketing, Heritage Tourism e Social Media. In ambito turistico, il suo lavoro consiste nel fornire consulenze e creare progetti per sviluppare un turismo più coinvolgente. Aiuta i brand a raccontare la propria storia e rafforzare il legame con il territorio e con il proprio target, creando strategie per comunicare il loro Heritage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *