Cosa vedere a Bucarest in un weekend

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Stai progettando un viaggio in Romania? Ecco cosa vedere a Bucarest in un weekend, tra cose buone da mangiare e belle da vedere!

Chiamata anche la Parigi dell’Est europa, Bucarest è una città davvero romantica da visitare ma è anche una meta goliardica da condividere con gli amici. Insomma, una città che si può apprezzare sotto ogni punto di vista, da quello culinario alla cultura ricca di tradizioni e posti bellissimi da visitare. Sei pronto per preparare la valigia e trascorrere un weekend a Bucarest, direzione Romania?

Cosa vedere a Bucarest: il Palazzo del Parlamento

cosa-vedere-a-bucarest-palazzo-parlamento

Bucarest è stata, in un passato nemmeno tanto lontano, un luogo dove il comunismo è stato spietato con la gente del posto. Lentamente, però, si sta liberando di un ricordo doloroso come nelle migliori commedie romantiche: sorridendo forte ed aprendo il cuore all’Europa che – poco a poco – si innamora delle sue strade, dei suoi locali, delle sue attrazioni.

La Romania è un paese accogliente, sincero, a modo suo unico. Bucarest non è da meno: cerca di dimenticare, di stemperare, di essere forte e di accogliere i visitatori che accorrono a guardare dentro le sue cicatrici con un pizzicorio all’angolo dell’occhio, una lacrima che non verserà perché orgogliosa della donna che è diventata, nonostante il dolore.

Uno dei simboli del passato di questa città, ma anche freccia verso il futuro è il Palazzo del Parlamento, voluto dal dittatore Nicolae Ceausescu. Ottenuto demolendo una parte corposa dei palazzi di Bucarest – tra questi se ne ricordano davvero di meravigliosi – il Palazzo del Parlamento è un’opera grandiosa ma, nel concreto, abbastanza inutile se si pensa alle condizioni economiche disastrose in cui versava il suo popolo. Il palazzo attualmente ospita la sede del parlamento rumeno. Il Palazzo del Parlamento è anche chiamato il Palazzo del Popolo proprio per la sua importanza storica e culturale per la popolazione locale.

Da vedere se sei appassionato di storia e “hai fegato” nel pensare a come è stato realizzato!

La rivoluzione in Romania si è vissuta tra lacrime, sangue ed una gran voglia di riscatto. Se il palazzo del Parlamento è il simbolo dell’oppressione subita, la Piazza Revolutiei è quella della liberazione. La piazza, su cui si affaccia il balcone dal quale Ceausescu tenne il suo ultimo discorso, ospita il memoriale della rinascita: un lungo cono marmoreo che sta a simboleggiare la fine del buio e l’inizio della rinascita per la Romania.

Cosa fare a Bucarest: vedere il museo d’arte internazionale

cosa-vedere-a-bucarest-museo

Una delle cose più belle da fare a Bucarest è sicuramente godersi una visita al Museo d’Arte Nazionale. Ospitato all’interno di quello che una volta era il palazzo reale di Bucarest, questo museo ospita una delle collezioni più ricche d’Europa per quantità e qualità dei pezzi esposti.

Uno degli astri più luminosi delle collezioni d’arte ospitate qui è sicuramente quella di Corneliu Baba che ha fatto innamorare migliaia di visitatori per i suoi re ed arlecchini.

Da visitare se hai voglia di vedere opere davvero innovative, uniche ed elettrizzanti. Poco più avanti puoi trovare la biblioteca centrale dell’università di Bucarest e la principale arteria commerciale della città, Calea Victoriei.

A Cala Victorei potrai trovare il cuore pulsante dell’economia della città: alberghi di lusso, negozi eleganti e tanta, tanta arte. La città del cambiamento parte da qui: piazza Unirii, Revolutiei e Victoriei. Una dietro l’altra, segnano il passaggio da un’era di ricordi dolorosi ad un’esplosione di energia senza pari: qui si trovano sia la Banca del Risparmio (Palatul CEC), Palatul Cercului Militar e Postei.

Bucarest: scopri il centro storico della città

Solitamente, una delle cose più belle che si fanno quando si visita una nuova città è quella di scoprire com’era nel passato. Quale migliore cartolina del centro storico di Budapest? Formato da un quadrilatero racchiuso fra la Dimbovita (il fiume della città), la bellissima Calea Victoriei e i due Bulevardul, Regina Elisabeta e Bratianu questo posto è davvero speciale.

Dal fascino della corte Vecchia alla bellezza del palazzo di Vlad Teppee che ha ispirato il più famoso conte Dracula, il centro storico della città è un dedalo di meraviglie tutte da scoprire. Zaino in spalla, scarpe comode e la giornata passa davvero veloce. Scopri i locali storici – come la locanda di Mannuc – e gli edifici che hanno fatto la storia di questa città, come lo stabile che oggi ospita la Banca Nazionale.

Il cuore pulsante del centro storico di Bucarest è via Lipscani e tutto il dedalo di strade e vicoli che la circondando, un tempo popolata da attività commerciali e piccole botteghe artigiane. Un luogo molto frequentato anche dai cittadini, da visitare per mangiare qualcosa di tipico della cucina locale.

Cosa fare a Bucarest in un weekend

Ti abbiamo dato qualche suggerimento sulle principali attrazioni turistiche di Bucarest. Quali sono, però, quelle piccole cose che fa chi vive in città e che ti danno la possibilità di scoprire una città che non ti aspetti proprio?

Sicuramente potresti lasciarti conquistare dalle atmosfere volutamente parigine dell’arco di trionfo che campeggia all’ingresso della città per cominciare. Qui, gli alberi e gli spazi verdi di certo non mancano: tra gli abitanti di Bucarest è molto in voga il parco Herastrau dove fare jogging e passeggiate all’aria aperta. C’è anche un Hard Rock Cafè dove pranzare o cenare, se sei appassionato del genere.

Se vuoi rilassarti nel verde, come un vero cittadino di Bucarest, allora devi recarti al Parco Cismigiu. Questo romantico parco è un piccolo rifiugio, un’oasi piena di alberi e fiori che ricordano il giardino inglese della nostrana reggia di Caserta.

La vera culla della cultura romena, oltrea al meraviglioso Museo d’Arte Internazionale che ti abbiamo suggerito di visitare, puoi trovarla esplorando l’ateneo romeno. Qui arte e cultura si nascondo tra i romantici vicoli e le strade piene di botteghe, cafè e librerie.

Poco lontano sorge anche l’auditorium della città. Questa importantissima sala per concerti è anche sede del festival George Enescu che permette a più di 200 musicisti da ogni angolo d’Europa di esibirsi. Qui vicino ci sono anche tantissimi palazzi storici di Bucarest da guardare con occhi sognanti: dal palazzo Stirbei a casa Vernescu fino a Palazzo Cantacuzino.

La vita notturna a Bucarest

Quando parliamo di Romania, parliamo di un popolo ospitale che conosce molto bene la parola festa. Se sei molto giovane, poi, la vita notturna a Bucarest è una festa continua: puoi provare a fare un tour dei locali più vivaci delle serate della città. Puoi partire dal Control, passando per il Dianei4 ed ancora, per concludere la serata magari, passa al Coffee Factory.

Cosa mangiare a Bucarest

Non puoi dire di aver visto un luogo senza aver assaggiato il suo cibo (tradizionale). Se vuoi un morso della Romania e dei piatti tradizionali di questo paese devi capire dove andare a mangiare a Bucarest. Il nostro suggerimento è quello di assaggiare la ciorba de burta, simile alla trippa di maiale napoletana, ad esempio.

Hai già preparato la valigia per il tuo weekend a Bucarest? Non dimenticare di taggare le tue foto con l’hashtag #ioviaggio così da condividere con noi il tuo entusiasmante viaggio!

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Cora Francesca Sollo

Digital Strategist innamorata (persa) del digitale. Aiuto le piccole aziende a raccontarsi in rete attraverso la comunicazione morbida. Credo negli abbracci digitali che diventano reali e che il mondo sia una giungla ma se sei strategicamente te stesso e sorridi forte (forse) ti salvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *