Viaggiare senza muoversi: la “magia” di essere cittadini del mondo restando a casa

Come mi piace ripetere a tutti che: il viaggio o il viaggiare non è solo una passione ma è uno status dell’anima, è uno spasmo irrefrenabile che percorre il corpo e che non chiede altro che essere assecondato, è uno status di felicità e serenità. Tutti coloro che sottovalutano la potenza benefica che si sprigiona durante un viaggio, la stessa capace di distendere le tensioni e lo stress, non ha mai viaggiato davvero, non ha mai viaggiato con cuore e mente aperta.

Oggi è davvero raro, se non impossibile, trovare un solo essere umano che non abbia compiuto almeno un viaggio entro i primi 10 anni di vita. Un dato che conferma come l’uomo, inteso come animale pensante dotato di sentimenti ed emozioni, esterna già da subito l’innata propensione a conoscere il mondo.

Quella conoscenza che molti mettono poi nero su bianco, o per meglio dire, condividono in rete, per raccontare alla restante parte di umanità che ancora non ha conosciuto un determinato posto, le meraviglie che quel luogo contiene e conserva al suo interno.

Molte di queste persone che si cimentano nella scrittura di un blog di viaggio, lo fanno per passione, mentre una restante parte ha fatto del viaggio il proprio lavoro (fortunati loro!). Questa cospicua parte di blogger professionisti creano dei veri e propri siti completi, dettagliati, colmi di notizie, di articoli e alcuni dei quali vendono anche oggetti caratteristici e rari proveniente dai mille posti che visitano, riuscendo in questo modo sia ad ottenere grande fama, che buoni guadagni. Tutto questo successo non si ottiene all’ improvviso ovviamente, ma da un accurato e approfondito studio di un buon libro SEO che ponga le basi per tramutare una passione in una loro propria attività, facendone un vero e proprio business.

Ragazza in viaggio da sola

Anche perchè, è inutile negarlo, ma il sogno di tutti noi è quello di avere un lavoro che combacia perfettamente con la nostra idea di felicità e benessere, che ci coinvolga e ci sproni a dare il massimo. E chi ama viaggiare e ha fatto di questo un lavoro sarà sicuramente una delle persone più felici al mondo.

Tutto questo per arrivare ad un punto fondamentale: oggi grazie alle migliaia di notizie che troviamo sul web, contenuti testuali o multimediali, possiamo compiere bellissimi viaggi restando comodamente a casa.

E’ ovvio che l’adrenalina che dona un viaggio fisico è insostituibile, la bellezza di calpestare il terreno di posti nuovi, lascia un’emozione che nessuna immagine ad alta definizione o racconto emozionale, può sostituire.

Ma cosa succede quando alcune problematiche connesse direttamente o indirettamente a noi, non ci permettono di viaggiare? Che si fa per colmare la nostra insaziabile fame di conoscenza antropologica, umana e folkloristica? 

Si accende il pc, si sceglie l’articolo o il blog perfetto che possa saziare bene la nostra fame e si viaggia!

Alcune regole per i viaggiatori da casa!

Il discorso è lo stesso: come i viaggiatori fisici devono rispettare usanze, tradizioni nuove e regole generali del viaggio, anche il viaggiatore in pantofole ha alcune importanti “regole” da seguire per far si che il viaggio lasci piacevoli emozioni, anche se si resta a casa.

Vediamo le cinque regole-consigli da adottare:

1-Aprite il cuore e liberate la mente

Chi viaggia pensando a quello che deve fare appena ritorna a lavoro, o al fidanzato che si è lasciato a casa perché l’amore era finito o ai vari problemi personali e familiari, meglio che eviti di donarsi ad un viaggio sia fisico che immaginario. Per questo motivo se volete davvero regalarvi momenti di piacere e di serenità, liberatevi da tutte le preoccupazioni che inesorabilmente, alcune volte, intristiscono la vostra vita. E così, anche stando comodamente a casa, potete viaggiare liberi e leggeri!

2-Isolatevi

Fate in modo di non essere distratti da niente e nessuno. Sia se avete deciso di fare un viaggio “virtuale” da soli sia se desiderate farlo in compagnia, fate in modo che rumori e distrazioni attorno a voi non esistano. Lasciatevi conquistare dalla novità dei posti che state osservando, anche se dietro ad uno schermo!

3- Documentari

Ci sono tantissimi programmi che raccontano l’arte, la storia, la diversità di alcuni luoghi, in maniera così suggestiva ed emozionante che è impossibile non percepire la sensazione di essere davvero nel posto che si sta descrivendo.Quasi come se la vostra anima si distaccasse da voi per raggiungere quel posto, trasmettendovi quasi gli odori e i sapori nuovi tipici e caratteristici. Fate in modo di vivere questa piacevole sensazione!

4-Un film di viaggio? Ma anche si

Se ne avete abbastanza dei documentari, allora un film ambientato nel vostro posto preferito farà al caso vostro. Credetemi, anche questo è un modo entusiasmante di viaggiare.

5-Sapori e colori

E’ bene sì, per completare il vostro viaggio immaginario, scoprite le ricette e i sapori tipici del posto e provate a proporli sulla vostra tavola. Anche perché la cucina tipica è una delle novità del viaggio che tutti i viaggiatori del mondo desiderano assaggiare e ricordare. Quindi perché non provare a completare il vostro viaggio virtuale, con una bella cena in tema, sperimentando le ricette tradizionali?

Fate buon viaggio, anche immaginario!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.