Cosa vedere ad Aosta e dintorni

Hai deciso di passare qualche giorno in Valle d’Aosta? Ecco qualche posto da non perdere per una vacanza indimenticabile.

Quali sono i più bei posti da visitare in Valle d’Aosta? Scopriamoli con gli occhi ed il cuore di chi, in dieci giorni di permanenza in questo meraviglioso angolo di paradiso, ha scoperto un luogo incantato e senza eguali.

In Italia, al confine tra Svizzera, Francia ed Austria, si trova una piccola e bellissima regione, la Valle d’Aosta. Qui, regione autonoma con un’estensione di appena 3 mila chilometri quadrati, vivono circa 120 mila abitanti distribuiti in oltre 70 comuni, uno più bello dell’altro.

Capoluogo della Valle d’Aosta è, ovviamente, la città di Aosta dove si parlano sia il francese che l’italiano. L’integrazione linguistica è uno dei fenomeni più affascinanti di questa regione: è davvero una bella cosa poter ascoltare distrattamente i discorsi delle persone che chiacchierano animatamente tra di loro in francese ed italiano, passando con naturalezza da una lingua all’altra.

Valle d’Aosta: i luoghi più belli

cosa vedere in valle d'aosta

La Valle d’Aosta è una fra le regioni italiane ad avere le più alte montagne d’Europa: oltre al Monte Bianco ed il Monte Rosa, sono molto belle da vedere anche il Cervino ed il Gran Paradiso con il relativo parco naturale. Molto suggestivo è anche il corso della Dora Baltea che, in numerosi punti, attraversa montagne, passi innevati, paesini di montagna e solitarie valli. Insomma, un vero spettacolo!

Tra le cose più belle da vedere ad Aosta e dintorni c’è sicuramente il Parco Nazionale del Gran Paradiso. Questo comprende tutta la parte meridionale della regione montuosa dell’omonimo massiccio, che raggiunge gli oltre 4 mila metri di altezza. Qui vengono protetti alberi rari ed alcune fra le specie animali più rare d’Europa come marmotte ed ermellini.

La Valle d’Aosta, come ti accorgerai visitandola, è una regione poco popolata ma attira turisti da ogni parte del mondo sia d’estate che di inverno: puoi fare escursioni, kayak, alpinismo, passegiate. La vera bellezza della montagna, però, si mostra soprattutto d’inverno quando le attività di svago sulla neve diventano la principale attrazione del luogo. Oltre al Parco del Gran Paradiso, infatti, puoi visitare il passo del Gran San Bernardo – un passo di montagna particolarmente suggestivo che ha un’importanza storica davvero rilevante in quanto è stato la chiave d’entrata della regione per quasi 2000 anni.

Attrazioni della città di Aosta

cosa vedere ad aosta

Se hai scelto Aosta come meta per le tue vacanze, ci sono davvero tantissime cose da vedere e da fare. Una passeggiata per il centro storico di Aosta, ad esempio, ti dà la possibilità di osservare i resti di epoca romana e medievale, come le porte della città e diversi torri di avvistamento ancora in piedi. Da non perdere è l’itinerario che ti porta alla scoperta delle mura della città, risalenti all’epoca romana.

Ci sono anche diversi monumenti e siti storici da scoprire: la regione ne è costellata. Una delle attrazioni più rilevanti a livello storico e culturale – che ha anche influenzato molto la vita della regione – è la rete di castelli aostana. Dal castello di Fenis a quello di Ussel fino ad arrivare al castello di Issogne. Ce ne sono ovviamente tantissimi, questi sono solo i più importanti.

Non perderti la bellissima esperienza di visitare il castello ed il museo del forte di Bard. Questo bastione ti lascia senza parole: il piccolo villaggio ai suoi piedi, la ricostruzione in soli 20 anni, la struttura mastodontica. Da visitare!

Se sei un amante dello sci devi assolutamente fare una visita nel villaggio di Courmayer, la località più popolare ed esclusiva della valle. Se hai tempo, poi, puoi recarti anche a Cervinia o Champoluc, altre due località davvero carine d’inverno per passare le feste.

Cosa vedere ad Aosta

cose da fare in valle d'sosta

Aosta è una città dal cuore buono e bianco, come le montagne alle sue spalle. Grande poco più di un paese, Aosta ospita oltre 30 mila abitanti che, però, per un motivo o per un altro, preferiscono abitare nei paesini limitrofi. Una lunga strada centrale la attraversa, portandoti da un capo all’altro della città. Localini, negozi, café, piccoli bar: tutto si concentra lungo il corso principale di Aosta.

Aosta, ex avamposto romano, e successivamente centro nevralgico per tutta la valle e per il suo controllo ospita numerose opere d’arte e reperti archeologici, anche di retaggio cristiano. La Cattedrale di Santa Maria Assunta è una di questi.

Costruita nel XII secolo, la cattedrale ha subito diversi restauri e modifiche nel corso del tempo. Ha una facciata neoclassica risalente al 1848 ed una pavimentazione a mosaico risalente allo stesso secolo di costruzione del corpo principale della chiesa. Meritano una visita anche le bancarelle gotiche della cattedrale, la tomba di Tommaso II di Savoia ed il tesoro di Santa Maria Assunta.

Sono tantissimi, poi, i siti di origine romana che costellano la città di Aosta. Raggruppati al centro della città, i monumenti romani sono costituiti dalla Porta Pretoria e dal maestoso Arco di Augusto, l’anfiteatro, il teatro ed il suggestivo ponte romano.

Quando partiamo per scoprire cosa vedere ad Aosta?

 

Cora Francesca Sollo

Digital Strategist innamorata (persa) del digitale. Aiuto le piccole aziende a raccontarsi in rete attraverso la comunicazione morbida. Credo negli abbracci digitali che diventano reali e che il mondo sia una giungla ma se sei strategicamente te stesso e sorridi forte (forse) ti salvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *