Cinque esperienze insolite da vivere a Parigi

Quando si parla di Parigi automaticamente si pensa alla Tour Eiffel, alle mille luci degli Champs Elysées, alla Louvre e la Gioconda, a Montmartre, le crepe mangiate lungo la Senna, Disneyland e i giri in Bateau Mouche. Ma credemi, Parigi non ha da offrire solo questo. Anzi, è colma di luoghi incredibili che aspettano solo di essere scoperti. Oggi voglio condividerli con voi. Siete pronti a scoprire l’altra faccia della Ville Lumière?

MUSEI

Nessuna città più di Parigi riesce a essere paradiso per amanti di arte e architettura. Certo, il valore del museo del Louvre così come quelli di Orsay e Pompidou è innegabile ma ce ne sono tanti altri che meritano anche più di una visita. Tra i miei preferiti ci sono sicuramente il museo nazionale del medioevo con le terme di Cluny, il romanticissimo museo Rodin e il suo bel giardino, l’eclettico Palais de Tokyo o ancora il Musée de la vie Romantique.

CAFÉ

Se c’è una moda che a Parigi non tramonta mai, è quella dei café. Gli iconici bar parigini con le loro terrazze all’aperto, i tavolini in legno e un’atmosfera d’altri tempi sono infatti una tappa imperdibile se si vuole comprendere al meglio l’anima della città. Basta bere un caffè al bar Les deux moulins del Mondo di Amélie o passeggiare davanti al Café Deux magots di Quasi amici per capirlo. La Parigi dei film non è poi così diversa da quella reale. E poi ci sono il Café Au vieux Paris, il Café de Flore, il Restaurant Polidore, il Procope e tanti altri ancora che, vi assicuro, oltre a raccontare storie meravigliose, sono così belli che non vorrete mai smettere di fotografarli.

PASSAGGI COPERTI

Una delle caratteristiche di Parigi che non molti conoscono è il suo essere disseminata di incantevoli passaggi coperti. Decine di gallerie collegano i punti più importanti della città ai Grands Boulevards e rappresentano una delle sue curiosità architettoniche più interessanti. Pensate che solo la scorsa settimana ne ho scoperto uno nuovo, incantevole : la galleria Vivienne, a due passi dal Palais Royal. Il mio preferito, però, resta il Passage des Panoramas con le sue belle boutique, i rilassanti salon de thé, i mosaici e il suo altrettanto meraviglioso prolungamento chiamato Passage Verdeau.

MERCATINI

Un’altra cosa decisamente insolita da fare ma allo stesso tempo molto comune tra i gli abitanti della città, riguarda le passeggiate ai mercatini. A Parigi ce ne sono per tutti i gusti, davvero. I più famosi sono certamente quello alimentare coperto degli Enfants Rouges, con tanti produttori locali, banchetti fast food e ristorantini nascosti, o quello delle pulci di Saint Ouen – poco fuori la città – che raggruppa ben 15 mercati differenti molto caratteristici ed è il più grande del mondo.

PARCHI E BOSCHI

Anche in questo caso, come per i musei, i parchi più piccoli e meno celebri vengono spesso offuscati dai più turistici Jardin de Luxembourg, Champs de Mars o le Tuileries. Eppure Parigi è una città incredibilmente verde che raggruppa alcuni tra i spazi verdi cittadini più grandi e belli di Europa. Basti pensare al parco delle Buttes Chaumont, dove si può ammirare un panorama incredibile sulla città, o ancora il Parc Monceau o quello della Villette. Senza parlare dei due boschi di Vincennes e Boulogne, veri polmoni verdi della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *