Spaghetti alle vongole: la ricetta dell’estate!

Sei alla ricerca di un primo veloce e che non ti faccia stare troppo tempo davanti ai fornelli? Ecco la ricetta degli spaghetti alle vongole!

In estate siamo sempre alla ricerca di piatti veloci e gustosi da portare in tavola. Anche in questo caso, così come per la frisella, la tradizione del Sud ci viene incontro con le sue ricette che hanno fatto la storia della cucina italiana. Proprio dalla Campania arriva uno dei piatti più semplici ma più buoni da preparare: gli spaghetti alle vongole. Questo piatto è perfetto per l’estate, anche se in realtà una volta provato viene voglia di prepararlo in qualsiasi stagione dell’anno! Quella degli spaghetti alle vongole è una ricetta che ci fa vivere un’esperienza, oltre che mangiare qualcosa di incredibile: il sapore e l’odore del mare direttamente nel piatto.

A differenza di tanti piatti dunque, gli spaghetti alle vongole sono un piatto che potrà soddisfarti a tavola sia in un caldo giugno che nell’umido autunno. Un piatto di spaghetti decorato con vongole e pomodorini è l’essenza stessa di una tipica serata estiva italiana. La ricetta è molto semplice, anche se noi sappiamo bene che i piatti più facili da cucinare sono proprio quelli che richiedono le maggiori elaborazioni. Con pochi ingredienti a disposizione è infatti molto facile sbagliare, quindi tutto quello che conta è la freschezza e la bontà dei singoli prodotti acquistati. Su questo piatto ci sono due scuole di pensiero: quelli che lo preferiscono “rosso”, ossia con i pomodorini e quelli che invece lo preferiscono bianco, quindi in tutta la sua purezza. In realtà oggi vogliamo riservarvi una sorpresa che va incontro ad entrambi i palati, continuate a leggere per scoprire di cosa si tratta.

Ingredienti per gli spaghetti alle vongoleSpaghetti alla vongole, iniziamo dagli ingredienti

Come già ti abbiamo detto in precedenza, tutto quello che conta è la bontà degli ingredienti. Fondamentale è quindi acquistare delle vongole di prima qualità dal proprio pescivendolo di fiducia e una pasta che sia realmente saporita e fatta come da tradizione. Nella ricetta che stiamo per indicarvi abbiamo scelto della pasta realizzata a mano in un noto pastificio campano, per avere il massimo dei sapori da tutti i pochi ingredienti utilizzati. Ecco gli ingredienti per due persone per i nostri spaghetti alle vongole con sorpresa:

  • 150 grammi di spaghetti;
  • 500 grammi di vongole veraci;
  • 200 grammi di pomodorini gialli;
  • olio di oliva;
  • sale;
  • aglio;
  • prezzemolo.

A questo punto, prima di iniziare, ti consigliamo di pulire le vongole per sicurezza. Assicurati che non ci siano gusci rotti oppure vuoti e in questo caso scartali dalla ciotola in cui hai messo le vongole. Battile poi tutte sul lavandino oppure su un tagliere per verificare che non contengano sabbia. Le vongole buone rimarranno chiuse, mentre invece quelle con la sabbia tenderanno ad aprirsi. A questo punto dell’operazione puoi apporle all’interno di uno scolapiatti ed iniziare a sciacquarle. Successivamente mettile in una ciotola e passa abbondante sale grosso in modo da lasciarle in ammollo per un paio di ore.

Dopo questa operazione possiamo venire finalmente a noi.

Come preparare gli spaghetti alle vongole?

Leggendo la lista degli ingredienti avrai già scoperto qual è la nostra sorpresa: l’utilizzo per questo piatto dei pomodorini gialli. Abbiamo scelto di preparare questa ricetta per gli amanti della pasta bianca, ma usando qualcosa che porterà un po’ di nostalgia nella mente e nel palato di chi invece la preferisce con i pomodorini rossi. I pomodorini gialli sono notoriamente più dolci e per questa ragione l’incontro con le vongole e gli spaghetti rende questa ricetta una vera poesia. Daranno al piatto quel tocco di freschezza e leggerezza mediterranea che il pomodorino rosso, per quanto buono, non riesce a dare del tutto.

Veniamo dunque alla preparazione. Intanto, metti sul fuoco la pentola con l’acqua così avrai tutto il tempo di dedicarti al nostro sughetto perfetto. In una pentola invece metti dell’olio extravergine d’oliva con uno spicchio d’aglio e, intanto, scola bene le vongole che avevamo messo nella ciotola. Prendile e versale tutte all’interno della pentola in cui soffrigge l’aglio, lasciandole cuocere con un coperchio in modo che possano cuocerci e schiudersi. Fiamma alta per pochi minuti ed è fatta.

Dopo qualche minuto, quando iniziano ad aprirsi, versa i pomodorini gialli rigorosamente interi in modo che possa esplodere all’interno della padella e portare tutto il loro sapore all’interno delle vongole che piano piano si stanno aprendo per essere gustate. Dopo aver aggiunto i pomodorini, ricopri di nuovo con il coperchio in modo che i sapori si possano mescolare fra di loro.

Come preparare gli spaghetti alle vongole

Alcuni a questo punto aggiungono del vino bianco, ma non è indispensabile. Il sapore del vino va a coprire i sapori, quindi il nostro consiglio è di lasciare il tutto così com’è. Adesso puoi far cuocere la pasta e scolarla quando sarà perfettamente al dente per continuare a preparare la nostra ricetta.

Versare gli spaghetti all’interno della pentola in cui ci sono le vongole e i pomodorini gialli ed iniziare a mescolare. Aggiungere quindi il prezzemolo fresco tagliuzzato, oppure lascialo a foglie più grandi se sai che qualche tuo ospite non lo gradisce del tutto. Un’ultima passata sui fornelli ed il tuo piatto è servito!

Consigli per impiattarlo: prendi prima di spaghetti con un forchettone e successivamente aggiungi sopra le vongole e i pomodorini con un cucchiaio per fare in modo che tutti abbiano i frutti di mare in egual misura all’interno del piatto. Buon appetito!

Impiattare gli spaghetti alle vongole e pomodorini

 

 

Annette Palmieri

Annette Palmieri

Napoletana, gattara, logorroica, twittatrice compulsiva, non vivo senza il mio smartphone a portata di mano. Vi avviso: sono peggio di Lucy Van Pelt. Amo le parole e quotidianamente lotto contro i miei nemici giurati: i refusi. Non sono brava in tutto anzi, le cose che so fare sono notevolmente maggiori rispetto a quelle che non so fare. Ad esempio, so scrivere ma non so camminare e bere contemporaneamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *