Albe e tramonti di Capri: apri il tuo cuore alle emozioni

CondividiShare on Facebook77Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Trascorrere le vacanze a Capri è un tuffo nella bellezza della natura. Soprattutto di giorno puoi andare alla scoperta dell’isola. Sono tante le cose che puoi fare: un giro in barca nella Grotta Azzurra, un tuffo a Marina Piccola – baia ben protetta dai venti dove l’estate continua fino a ottobre/novembre –, una visita alle case storiche adibite a museo. Oppure puoi prendere un caffè in Piazzetta mentre osservi il passeggio, ascoltando i caldi rintocchi del campanile maiolicato.

Di notte, invece, tutto diventa glamour e romantico. L’atmosfera si riempie di allegria: la musica dei locali avvolge Corso Vittorio Emanuele, abiti eleganti sfilano lungo via Camerelle e le coppiette si incamminano lungo via Tragara per osservare la luna accarezzare i Faraglioni e sigillare promesse d’amore.

E così, i giorni e le notti si alternano regalandoti nuove esperienze. Tuttavia, se decidi di vistare Capri scoprirai che ci sono dei momenti sospesi nel tempo dove tutto si ferma. In questi istanti indefiniti puoi permetterti di sognare e stare con te stesso. Sto parlando dei tramonti e delle albe. Sì, oggi voglio rispondere a questa domanda: dove guardare le albe e tramonti di Capri? Vieni e apri il tuo cuore alle emozioni.

Tramonto al Faro di Punta Carena ad Anacapri

Tra le albe e tramonti di Capri c’è l’imbarazzo della scelta. La prima tappa è senza dubbio il Faro di Punta Carena che si trova ad Anacapri, il comune di sopra. Questa località balneare è una discesa a mare abbracciata dalle rocce con uno spettatore d’eccezione: il faro, secondo in Italia per potenza e dimensioni dopo quello di Genova. In questa sorta di laguna il mare assume sfumature blu e verde smeraldo ma è con il tramonto che tutto si tinge di magia.

Albe e tramonti di Capri: Faro di Punta Carena Anacapri fortino
PH Davide Esposito

Qui il sole si tuffa lentamente in mare, dando agli spettatori il suo caldo saluto. I suoi raggi sfiorano le rocce, colorandole d’oro con lievi venature rosate mentre le acque diventano un fulvo lenzuolo di seta pronte ad accogliere tra le onde l’ultimo raggio di luce. Il mio consiglio? Goditi lo spettacolo sorseggiando un aperitivo e accotona in un angolo della tua mente le preoccupazioni quotidiane per lasciare spazio alla calma del vespro.

Tramonto al Belvedere della Migliera

Questo splendido belvedere si trova sempre ad Anacapri e si aprirà ai tuoi occhi dopo una lunga passeggiata nell’anima contadina del paese. Supererai molti campi coltivati e vitigni ma giungerai su una terrazza molto particolare. L’impressione è quella di essere su un trampolino naturale sul Tirreno mentre il tuo sguardo si perde sul versante nord occidentale dell’isola di Capri.

Albe e tramonti di Capri, belvedere Migliera
PH Davide Esposito

Osserva la parete del Monte Solaro affondare tra le acque e soffermati sul Faro di Punta Carena in una versione inedita visto da lontano. Non ti resta che aspettare uno dei più incantevoli tramonti di Capri mentre l’eco delle onde arriva fino a te. Puoi scegliere anche il panorama vicino e più intimo sui Faraglioni. Prima, però, non dimenticare di dare un’occhiata al Parco Filosofico. Se hai un languorino attendi la sera e prova i ravioli capresi al ristorante Da Gelsomina poco distante.

L’alba dal Monte Solaro ad Anacapri

L’alba è quel particolare momento dove percepisci la bellezza della vita. È un nuovo inizio pronto a regalarti piccole sfide e tu cominci a scriverlo nel momento in cui apri gli occhi. Cosa vedi? I tenui colori del giorno spazzare via il buio della notte.

C’è un posto ad Anacapri dove puoi godere di questi attimi: sulla cima del Monte Solaro. In questo paradiso terrestre pian piano le nuvole si dissolvono e i raggi del sole danno il buongiorno al centro abitato di Capri, sfiorando i Faraglioni e Punta Campanella. La serenità riempirà il cuore, l’aria fresca del mattino solleticherà i polmoni e scompiglierà i tuoi capelli. Il mare, poi, comincerà ad assumere i suoi tipici colori vivaci. La carica giusta per iniziare la giornata, non credi?

L’alba vista dal borgo marinaro di Marina Grande

C’è un posto a Capri che comincia a svegliarsi prima di tutti, o meglio non dorme mai: il porto di Marina Grande. Questo è uno dei luoghi più belli da cui ammirare le albe e tramonti di Capri. Una passeggiata sul molo alla prima luce ti donerà emozioni uniche.

Albe e tramonti di Capri: borgo di Marina Grande
PH Davide Esposito

L’acqua del mare è limpida e scintillante, le barche a remi riposano e pian piano rifulgono nelle loro tonalità mentre il sole fa capolino da dietro Monte Tiberio. Intanto, qualche pescatore fa ritorno a terra dopo una notte a caccia di totani, lo osservi gettare l’ancora soddisfatto del suo lavoro. Tutti questi scenari tipici dell’alba saranno accompagnati dal profumo dei cornetti appena sfornati. A fare da sottofondo, il live chiacchiericcio dei viaggiatori che vanno e vengono da Capri.

Albe e tramonti di Capri: la tua esperienza

Questi sono solo alcuni dei punti di interesse da dove guardare albe e tramonti di Capri. Si tratta di luoghi, che in particolari ore del giorno, ti lasciano scoprire volti poco conosciuti dell’isola, soprattutto al mattino presto. Ora mi piacerebbe ascoltare il tuo parere. Tu da dove guardi le albe e tramonti di Capri? Ti aspetto nei commenti.

CondividiShare on Facebook77Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

4 pensieri riguardo “Albe e tramonti di Capri: apri il tuo cuore alle emozioni

  • 1 ottobre 2017 in 16:01
    Permalink

    Albe e tramonti, cultura e passione, poesia, natura e bellezza nella sua più pura essenza! La Capri vera, delle viuzze battute dal sole, dei vigneti, degli artisti solitari… La Capri sognata e descritta da Douglas, dipinta da Depas e Barruffaldi, fotografata amata e invidiata dal mondo , per volare si deve ergere al di sopra degli affanni quotidiani, delle volgarità… Deve ritrovare la sua anima vituperata solo così il mondo godrà sempre della sua bellezza.

    Risposta
    • 1 ottobre 2017 in 21:44
      Permalink

      Ciao Paolo,
      condivido le tue parole e, per quanto i tempi siano cambianti, mi piace pensare che quella Capri di cui tu parli esiste ancora (almeno in parte). Si mostra a chi sa osservare, a chi sa amare l’isola davvero.
      grazie per il tuo commento così significativo e vero. Spero di ritrovarti di nuovo in queste pagine. 🙂

      Risposta
  • 1 ottobre 2017 in 17:46
    Permalink

    Cara Marilena D’Ambro grazie per i Sogni che ci regali.
    Si!Sogni perchè Capri è un Posto da Sogno.
    Tu hai un grandissimo Talento nel “toccare” le anime con la Tua Penna Magica.
    Congratulazioni!

    Risposta
    • 1 ottobre 2017 in 21:48
      Permalink

      Ciao Salvatore,
      grazie per le belle parole che mi hai dedicato!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *