Bandiere Blu 2019, in vetta alla classifica c’è la Liguria

L’estate si avvicina e come ogni anno è stata pubblicata la lista delle spiagge a cui è stata assegnata la bandiera blu da Fee, la Foundation for environmental education (in italiano, Fondazione per l’educazione ambientale).

A decretare se una spiaggia meriti o meno la bandiera blu non è solo la bellezza delle sue acque, ma sono analizzati ben 32 criteri. Per essere premiati con il vessillo della bandiera blu non basta avere solo acque pulite, non inquinate, ad ogni campione analizzato periodicamente, ma vengono valutata anche l’accessibilità, la gestione del territorio e la salvaguardia dell’ambiente, ad essere analizzata è anche la presenza o meno di piste ciclabili, zone pedonali e spazi verdi. Sempre più peso acquista la questione ambientale, vengono premiati maggiormente i comuni che attivano politiche per un turismo sostenibile.

Tra le regioni che hanno riconfermato anche quest’anno la bandiera blu ci sono:

  • Liguria con ben 30 bandiere blu
  • Toscana con 19 bandiere blu
  • Campania 18 Bandiere
  • Sardegna 14 bandiere blu
  • Puglia 13 Bandiere, perdendone due
  • Calabria con 11 con due nuovi ingressi
  • Abruzzo 10 bandiere blu
  • Lazio arriva 9 bandiere blu
  • Veneto conferma le 8 Bandiere

In totale sono 183 i Comuni italiani che nel 2019 hanno ottenuto la Bandiera Blu, 8 in più rispetto allo scorso anno. Vediamo insieme alcune delle 12 new entry di quest’anno:

Pisticci Basilicata, Matera

A soli 30 minuti da Matera si trova Marina di Pisticci, una meravigliosa località balneare ideale per chi cerca relax, tranquillità e mare mozzafiato. Considerata una delle perle della Basilicata è famosa soprattutto per le sue spiagge dorate e per i fondali bassi che la rendono ideale anche per una vacanza al mare con bambini. Poco lontano da zona di mare sorge il borgo di Pisticci che vale davvero la pena d’essere visitato, molte le sue attrazione, tra le tante ci sono: la Chiesa dedicata ai Santi Pietro e Paolo in stile romanico rinascimentale, l’antica porta del paese, il castello di San Basilio e la piazza Umberto I.

San Nicola Arcella, CosenzaSan Nicola Arcella in provincia di Cosenza è uno dei comuni con bandiera blu

Sicuramente uno dei centri turistici più belli di tutta la costa. La rocca di San Nicola Arcella si trova su un magnifico belvedere naturale che regala paesaggi stupendi. In lontananza si gode di una suggestiva vista sull’Isola di Dino e su tutto il golfo di Policastro, da non lasciarsi sfuggire la possibilità di ammirare un tramonto spettacolare. La costa si presenta frastagliata con strapiombi e insenature che formano bellissime piccole spiagge appartate, molte anche le grotte da visita come la grotta di Enea.

Sanremo

La Liguria è la regione con più bandiere blu nel 2019La Liguria è la regione con più bandiere blu e si conferma così la costa più blu d’Italia. Imperia è ricca di storia oltre che di scorci stupendi verso il mare il che la rende meta ideale per chi oltre al relax totale in un mare cristallino vuole anche visitare e conoscere la storia della riviera. A rendere Imperia, e tutta la riviera ligure, luogo con molte bandiere blu la sua grande attenzione all’ambiente, esempio di ciò è la pista ciclo-pedonale della Riviera dei Fiori lunga 24 chilometri, che ha riqualificato e “riciclato” la dismessa linea ferroviaria in uso fino al 2001.

Maruggio, Taranto

Anche Taranto è bandiera blu. Maruggio è annoverato già tra i borghi più belli d’Italia, il suo centro si trova in un avvallamento naturale quasi a livello del mare, ai piedi delle Murge tarantine, una zona ricca della rigogliosa macchia mediterranea. Maruggio è sempre stato un centro importante soprattutto neo secoli passati, secondo alcuni studi fu fondata intorno all’anno 870 e ben presto divenne terra dei Templari e poi dei Cavalieri di Malta, il che gli regalo un grande sviluppo economico ma lo rese anche soggetto a molti attacchi dei pirati turchi.

Pozzallo, Ragusa

Arrivati a Pozzallo ci troviamo davanti ad una spiaggia lunga chilometri dorata e finissima, per la bellezza dal suo mare e delle sue spiagge ma anche per i molti servizi e impianti la città sta diventando una delle mete di vacanza più scelte della Sicilia sud orientale, ideale anche per chi vuole praticare sport marini come la vera e il windsurf. Un tempo questa zona era un importante scalo posturale che oggi si mostra come una pittoresca cittadina da visitare e ammirare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *