Cosa vedere a Vienna: itinerario per visitarla in pochi giorni

Una città ricca di bellezza, monumenti e storia. Vienna rientra nella capitali europee che vale davvero la pena visitare. 

I monumenti più interessanti da vedere si concentrano tutti nel centro storico della città, dichiarato patrimonio Unesco. Passeggiando nel centro di Vienna è facile imbattersi in palazzi meravigliosi che seguono linee architettoniche diverse: dallo stile barocco allo stile Liberty, stile che a Vienna si è espresso al meglio.

Una città magica sempre ma se vuoi innamorarsene follemente il consiglio è di visitarla a dicembre durante il periodo natalizio. A Natale Vienna si illumina con le caratteristiche luci e i mercatini che le donano un’atmosfera unica.

Vienna è divisa in 23 distretti, differenziati tra “distretti interni” che sono quelli dal 3 al 9 e il 20 e poi “distretti esterni” che sono tutti gli altri. Nel corso dei secoli la città è cresciuta inglobando diverse zone periferiche che hanno mantenuto il nome dei precedenti villaggi pur trovandosi all’interno dei distretti. 

10 cose da vedere a Vienna? Come puoi immaginare Vienna è una città grande e piena di cose da visitare, per vedere tutto quello che offre non basterebbero settimane intere, ma quasi tutti dobbiamo accontentarci di visitarla in pochi giorni; quindi, ecco le cose da visitare e da includere sicuramente nel tuo tour della città. 

 

Schonbrunn, palazzo reale di ViennaSchonbrunn, palazzo reale di Vienna

Uno dei palazzi più grandiosi di Vienna dove la famiglia degli Asburgo ha vissuto dal 1730 al 1918, prima era situato in una zona di campagna, nella periferia ovest di Vienna, ma ormai questa zona è stata inglobata dalla città. Un palazzo usato dalla famiglia reale soprattutto come residenza estiva, e ancora ora il periodo migliore per visitarlo e godere della sua bellezza è in primavera; quando tutto il giardino intorno fiorisce restituendo immagini incantevoli. Il Castello di Schonbrunn per la sua bellezza e per il suo sontuoso stile barocco è stato dichiarato Patrimonio Unesco. Parte di questo enorme edificio ha ancora oggi usi governativi, infatti, qui vi è la residenza del Presidente federale austriaco. 

Durante la visita del castello di Schonbrunn la stanza più bella da visitare è la Grande Galleria lunga oltre 43 metri tutta in stile Rococò, era qui che avvenivano i grandi ricevimenti di corte; una stanza che in ogni dettaglio sprigiona eleganza e  ricchezza. Durante la visita del Castello ti imbatterai anche nella Piccola Galleria una gemella di quella grande ed era riservata per le feste private in famiglia. Tra le stanze più successive c’è inoltre quella della Toeletta della Principessa Sissi che come al Palazzo Reale, anche quando risiedeva a Schobrunn passava le sue giornate tra trattamenti estetici, sport e la cura dei lunghi capelli. 

Hofburg PalaceHofburg Palace di Vienna

Usato soprattutto come residenza invernale della dinastia asburgica, questo Castello si trova nel centro di Vienna e insieme al meno antico castello di Schonbrunn è stato il centro del potere austriaco. Parte del palazzo oggi è residenza del presidente dell’Austria. Il Palazzo è formato da un insieme di edifici di epoche diverse e si estende su una superficie di circa 240.000 metri quadrati che comprende ben 18 ali, 19 cortili e ben 2600 stanze tutti questi numero fanno subito percepire l’importanza e la grandiosità della casa Asburgica, che per secoli ha deciso le sorti dell’intera Europa. 

Ci vorrebbero giorni solo per visitare tutte le sale e le attrazioni di questo Castello, ma tra tutte sono tre quelle che ti consigliamo di visitare: il museo di Sissi, Museo delle Argenterie di Corte e la Biblioteca Nazionale.

Gli orari di ingresso al castello sono: dal 1 aprile al 30 giugno e dal 1 settembre al 31 dalle ore 8.00 alle 17.30. Dal 1 luglio al 31 agosto il castello resta aperto ai visitatori dalle ore 8.00 alle 18.30. Mentre dal 1 novembre al 31 marzo l’ingresso per i visitatori è previsto dalle ore 8.00 alle 17.00.

Il museo di Sissi a Vienna

Qui sono custoditi ed esposti oltre trecento oggetti come ombrelli, ventagli, guanti, abiti, ricette di bellezza, compresi il cofanetto da viaggio, la farmacia da viaggio e il certificato di morte originale dell’imperatrice d’Austria, una delle donne più belle e discusse della sua epoca. 

Nel 2009 a soli cinque anni dalla sua apertura e dopo aver registrato un grande numero di visitatori, il museo ha visto importanti intervento di rinnovo e un nuovo allestimento. Ai pezzi già esposti che raccontano la vita quotidiana dell’imperatrice sono stati aggiunti alcuni oggetti spettacolari, fra cui la ricostruzione dell’abito che Elisabetta indossava quando fu incoronata regina d’Ungheria, il mantello nero con cui fu avvolta nei minuti successivi all’attentato, i suoi gioielli da lutto e un manichino che la figura giovane e spensierata sulla sua altalena. 

Gli orari di apertura: da settembre a giugno il museo è aperto dalle 9 alle 17.30 mentre da luglio e agosto resta aperto fino alle 18.

Museo delle Argenterie di Corte

Questo museo raccoglie sontuosi servizi da tavola, preziose raccolte di porcellane orientali, di Sèvres e di Meissen e stoviglie d’argento massiccio. Nei secoli la casa austriaca a messo insieme una quantità impressionante di oggetti dedicati alla cucina e alla tavola da pranzo, una collezione di oggetti che ha soprattutto il compito di raccontare la potenza e la ricchezza della casa imperiale austriaca.

Biblioteca di Vienna

La Biblioteca Nazionale Austriaca non è una semplice biblioteca ma un museo pieno di decorazioni incantevoli e libri di grande importanza. Con la sua collezione, che conta più di otto milioni, è una delle biblioteche più importanti del mondo. 

Parchi di ViennaLa ruota panoramica di Vienna

Vienna è una città piena di parchi tra i quali spicca Prater, il famoso parco nel centro di Vienna, considerato tra i 10 parchi più belli del mondo, qui c’è anche la famosa Ruota panoramica attrattiva per molti turisti ma non solo. Un tempo questo parco era riservato alla caccia imperiale oggi è tra i luoghi più frequentati dai viennesi che qui amano rilassarsi sugli immensi prati. La prima parte del parco è riservata al divertimento con le oltre 250 attrazione e la famosa ruota panoramica. All’interno del parco poco lontano dai divertimenti si può visitare il museo delle statue di cera di Madame Tussauds, che espone una settantina di statue che rappresentano alcune tra le personalità più famose della storia austriaca: l’imperatore Francesco Giuseppe I, la principessa Sissi, il pittore Gustave Klimt e altri. 

Tra gli altri parchi da visitare a Vienna ci sono:statua dorata di Johann Strauss

  • Lo Stadtpark, dove si trova uno dei monumenti più fotografati al mondo: la statua dorata di Johann Strauss figlio.
  • Il Burggarten, giardino in stile inglese dove si possono vedere una statua di Mozart e un monumento dedicato a Francesco Giuseppe I.
  • Il Volksgarten: molto popolare tra gli studenti della vicina università.

Museo dell’Albertina

Ospitato nell’antico palazzo Taroucca, prende il nome dal suo fondatore: il duca Alberto di Sassonia-Teschen. Questo museo ospita una delle collezioni d’arte grafica più grandi e prestigiose al mondo, conta 50.000 disegni ed acquarelli ed oltre un milione di stampe di artisti antichi e moderni, tra cui Michelangelo, Raffaello, Leonardo, Cranach il Vecchio, Dürer, Rubens, Klimt, Picasso, Goya, Chagall, Monet, Cézanne, Mirò, Kokoschka, Rothko, Warhol, Rauschenberg, Richter, Katz, esposte al pubblico a rotazione.

Un altro motivo per il quale il museo dell’albertina merita una visita sono le “sale di rappresentanza” asburgica: 21 splendidi ambienti, rinnovati e arredati, disposti su due piani del palazzo che immergono il visitatore nella vita privata degli Asburgo.

Il museo si può visitare tutti i giorni con orario di apertura dalle 10:00 alle 18:00, mentre il mercoledì e il venerdì il museo resta aperto fino alle 21. L’ingresso al museo è gratuito per i minori di 19 anni.

Hundertwasserhaus: le case colorate di Vienna Le case colorate di Vienna 

Questo insieme di case si devono all’ingegno di Friedensreich Hundertwasser famoso architetto, pittore e ecologista. Case che rientrano tra le attrazioni più curiose e caratteristiche da visitare nella città di Vienna.

Queste case sono un esempio unico di edilizia popolare, dove la quotidianità della vita moderna in città si unisce alla natura grazie ai tanti alberi posizionati sui tetti e ad uno spazio verde in comune. Il complesso è costituito da 52 appartamenti e 5 negozi, ogni struttura presenta forme e grandezze diverse il che rende il complesso davvero unico. 

Al primo piano c’è un bar dove ci si può accomodare e assaggiare il caffè viennese e i gustosi dolci austriaci. Ma oltre questo spazio non è permesso andare, infatti,  all’interno ci sono abitazioni private che naturalmente non possono essere visitate.

Duomo di Santo Stefano a ViennaCattedrale di Santo Stefano a Vienna

Un’immensa cattedrale in stile gotico, la più importante di tutta l’Austria. Alla sommità dell’edificio si possono vedere le sue torri altissime, il suo campanile, detto Steffl visibile da quasi ogni punto della città e il tetto formato da 250.000 tegole colorate posizionate a formare gli stemmi dell’Austria: quello di Vienna e quello degli Asburgo.

Ovviamente non puoi lasciare questa città senza aver assaggiato i suoi piatti tipici scopri cosa e dove mangiare a Vienna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.