Idee per un road trip: come organizzare al meglio il vostro viaggio on the road

I viaggi on the road sono senza dubbio i più complessi da organizzare. Non basta infatti decidere la meta finale e il mezzo di trasporto che vi porterà lì. È anche necessario porvi determinate domande che vi aiuteranno a buttare giù un piano dettagliato del viaggio onde evitare imprevisti o spiacevoli sorprese che potrebbero rovinare la vacanza. Quante e quali attrazioni volete visitare? Quante tappe volete fare e quanto siete disposti a guidare tra una tappa e l’altra? Inoltre dovrete assicurarvi della validità della vostra patente, di aver sottoscritto un’ assicurazione auto online in regola  così da essere sempre protetti in caso di imprevisti ed una serie di altri accorgimenti che vi aiuteranno a viaggiare in tutta sicurezza.

La scelta dell’auto per il viaggio

Essendo un viaggio on the road, la scelta dell’automobile sul quale viaggerete è fondamentale. Potrete quindi decidere di viaggiare con la vostra automobile ricordandovi, prima di mettervi in viaggio, di effettuare un controllo completo delle prestazioni della vettura, di valutare cosa copre la vostra assicurazione e, eventualmente, di stipulare un’assicurazione aggiuntiva che vi permetterà di azzerare la franchigia. Oppure potete decidere di noleggiarne una scegliendo quella più adatta alle vostre esigenze e al tipo di viaggio che avete intenzione di intraprendere, in base a quante persone parteciperanno, a quanti bagagli avrete con voi e così via.

Organizzare l’itinerario: tappe e percorso

Dopo aver scelto il mezzo di trasporto con cui vi muoverete, è arrivato il momento di passare alla parte più complessa: organizzare l’itinerario di viaggio. Una volta scelta la meta definitiva del vostro viaggio, infatti, bisognerà decidere quali saranno le tappe intermedie, quali saranno quelle in cui sarete solo di passaggio e quali, invece, saranno quelle in cui soggiornerete.

Utilizzate guide di viaggio, siti web e travel blog per ottenere informazioni e idee su cosa vedere durante il vostro viaggio. Segnate tutto ciò che vi incuriosisce e poi, meticolosamente, scegliete quali sono le cose che volete sicuramente vedere e quali quelle di cui potete fare a meno, così da poter sfoltire un po’ il programma e rendere il tutto piacevole e non una corsa contro il tempo.

Una volta scelte le tappe intermedie, cercate di capire come arrivarci e quanto tempo ci vuole per raggiungerle. Per fortuna, oggigiorno, Internet mette a disposizioni diversi strumenti che ci permettono di prevedere le distanze tra un luogo e un altro, quale percorso intraprendere in base al tipo di strada che vogliamo percorrere o alla durata del viaggio, permettendoci così di organizzare i nostri viaggi al meglio e nella maniera più realistica possibile.

Il tempo

A determinare la durata del vostro viaggio sono sostanzialmente due fattori: il budget e, soprattutto, i giorni di ferie che avete a vostra disposizione.

Molto importante è anche tenere bene a mente di controllare sempre gli orari e i giorni di chiusura delle attrazioni, se ciò che volete vedere è effettivamente visibile/visitabile in un certo periodo dell’anno e così via.

 

Prenotare in anticipo gli hotel

Molto importante è cercare sempre di prenotare in anticipo dove alloggerete durante le vostre tappe, soprattutto se viaggiate in periodi più affollati come durante l’estate, feste programmate, ecc. Ancora una volta Internet ci viene incontro fornendoci una serie di siti online in cui mettere a confronto i prezzi e scegliere la struttura che più preferiamo nel luogo che ci è più comodo.

I costi

Non sempre i viaggi on the road, organizzati da soli, sono automaticamente più economici. Infatti, oltre alla spesa per i pernottamenti, dovete tenere in considerazione altri fattori che andranno ad incidere sul vostro budget.

Tra questi fattori c’è sicuramente il carburante. Anche se il prezzo della benzina varia molto in base al Paese di destinazione, dovete ricordarvi che state pur sempre organizzando un viaggio on the road. A pesare sul budget, inoltre, ci sono anche pedaggi e parcheggi, così come i prezzi dei biglietti delle attrazioni che avete messo in programma.

Cosa portare in un viaggio on the road

Dopo aver organizzato il programma della vostra vacanza, siete pronti per partire. Ma prima di mettervi in viaggio, ricordatevi di portare con voi alcuni accessori che vi permetteranno di viaggiare in tutta tranquillità.

  1. La patente. Ricordatevi di controllare che la vostra patente sia in corso di validità e, soprattutto, ricordatevi che, nel caso in cui il vostro viaggio avvenga in un Paese extra-europeo, avete bisogno della patente internazionale per poter circolare sulla strada.
  2. Prima di partire segnatevi tutti i numeri per le emergenze del Paese in cui viaggiate, come polizia, carroattrezzi, ecc. Per qualsiasi altro problema, prendete anche il numero e la posizione dell’Ambasciata Italiana locale, così da non trovarvi impreparati in caso di emergenza.
  3. Portate sempre con voi una cartina stradale. Anche se le app per smartphone sono molto utili, assicuratevi di avere anche una mappa nel caso in cui non sia possibile utilizzare i vostri smartphone, perché si scaricano, perché finite i gigabyte a disposizione della vostra offerta o nel caso in cui il roaming dati non dovesse funzionare.
  4. Acquistate o noleggiate un GPS per auto, con le mappe stradali aggiornate.
  5. Portate con voi qualche scorta alimentare. In base al vostro itinerario, potrete trovarvi a percorrere lunghe distanze senza incontrare autogrill o simili, ecco perché è importante avere con voi sempre una scorta di acqua, cibo e del caffè per mantenervi svegli mentre siete alla guida.
  6. Ultima, ma non meno importante, è la musica. Preparate una playlist della vostra musica preferita che vi accompagnerà durante il viaggio. CD, lettori mp3 o chiavetta USB, scegliete quello che preferite per tenervi compagnia e rendere il tutto più divertente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *