Cosa vedere a Lisbona in 3 giorni

Il Portogallo è una delle mete di viaggio europee più scelte negli ultimi anni, sono molteplici gli scenari e le possibilità che offre. Dalle meravigliose spiagge e coste a picco sull’oceano alle città da visitare, passando per il cibo tradizione che è davvero una sorpresa, questo paese merita assolutamente una visita. Tra le tante città da vedere e visitare ci sono Porto, Coimbra e Lisbona, oggi andiamo alla scoperta proprio di quest’ultima, capitale del Portogallo e tra le città più belle del paese. Tre giorni, anche se esigui, possono bastare per visitare le principali attrazioni di Lisbona, ad ogni modo vi consigliamo di prendervi almeno un giorno in più, se vi è possibile, per scoprire completamente questa città.

Cosa-vedere-a-Lisbona-in-3-giorni Baixa

Il breve soggiorno a Lisbona può avere inizio con la visita al Baixa Pombalina, nel cuore della città. Il quartiere venne completamente distrutto dal terremoto del 1755, ne seguì una magistrale ricostruzione, con i primi esempi di costruzioni antisismiche: vennero usate truppe in marcia per simulare possibili vibrazioni di un terremoto. Baixa ti regalerà una piacevole passeggiata tra edifici barocchi e piazze mozzafiato. Tra le piazze va visitare vi è la Praça do Comércio centro storico del commercio che si apre sul fiume Tago. Non può mancare una passeggiata lungo la Rua Augusta, via dello shopping e ritrovo di astisti di strada, questa strada ti sorprenderà con i suoi caffè all’aperto e gli stravaganti negozi per turisti. Tra le cose da fare a Baixa non può mancare una corsa nell’ Elevador de santa justa, ascensore dallo stile neogotico, formato da due particolarissime cabine in legno. Prima di lasciare questa zona, un bicchiere di Ginjia, non può mancare, si tratta di un dolce liquore alla ciliegia, che si beve al Ginjinha bar, tradizionale sede del drink. E per terminare sali su uno dei famosi e storici tram e lasciati trasportare e incantare dalla vista di paesaggi spettacolosa verso i vicini quartieri di Alfama e Mouraria.

 

Belem

Cosa-vedere-a-Lisbona-in-3-giorniIl quartiere Belem si trova nella parte ovest, appena fuori dalla città, sicuramente tra i luoghi da visitare anche se ci si ferma a Lisbona solo pochi giorni. Tra le attrazioni di maggior fascino c’è la Torre di Belém, costruita nel 1515, fu voluta per una funzione difensiva e diventata nei secoli emblema del grande passato coloniale del Portogallo, oggi patrimonio dell’UNESCO. Si tratta di un monumentale monastero in stile manuelino: una combinazione di elementi del tardo gotico e motivi del rinascimento. Dopo una visita al suo interno vale sicuramente la pena di ammiralo dall’esterno, prendetevi del tempo e sedetevi ad ammirare questo gioiello dell’architettura che sembra sorgere dall’acqua. Tra gli altri luoghi di interesse da visitare ricordiamo: il memoriale di guerra Aos Combatentes do Ultramar, il museo MAAT, il Museu de Marinha, il Museu Nacional dos Coches e la residenza del presidente. Ma prima di andare via da questo quartiere un’altra visita da non lasciarsi sfuggire è in un edificio che si distingue da quelli che lo affiancano per le pareti azzurrine ricoperte dalle tipiche piastrelle di porcellana colorate (oppure per un’immensa fila di persona al suo ingresso), si tratta la famosa pasticceria Pastéis de Belém, la più conosciuta di Lisbona, dove assaggiare i famosi Pasteis de nata, i dolcetti a base di pasta sfoglia e crema.

Parque das Nações

A questo punto siamo pronti a visitare anche la Lisbona dall’architettura più moderna e contemporanea. Parque das Nações (parco delle nazioni) è il quartiere industriale che ha ospitato l’Expo del 1998, dall’ora non è stato abbandonato ma rivoluzionato con continui interventi, fino a renderlo attrazione turistica. Da non perdere l’ Oceanário de Lisboa, il secondo acquario più grande al mondo, visibile su due livelli, in cui approfondire i problemi di sopravvivenza legati in natura all’inquinamento. Tra le altre attrazione da visitare ci sono: il Pavilhão do Conhecimento (o Pavilhão da Ciência) che ospita un museo della scienza e della tecnologia con mostre temporanee ed esposizioni permanenti; e il Pavilhão Jorge Vieira, centro per mostre d’arte contemporanea, architettura e fotografia.

Cosa-vedere-a-Lisbona-in-3-giorni Il tram numero 28

Un’esperienza magica. Una corsa sul tram numero 28 vi permetterà una vista della parte vecchia della città davvero caratteristica. È tra i tram più famosi della città, e anche tra i più datati, infatti i tram della linea 28 risalgono agli anni ’30 del novecento. Questi piccoli tram gialli sono gli unici mezzi di trasporto che possono viaggiare su questa linea a causa delle ripide pendenze e stradine strette.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *