Torte di Halloween: tante spaventose idee!

A cavallo tra l’autunno e l’inverno, l’abbondanza e la scarsità, la vita e la morte, c’è Halloween, un momento di festa e di superstizione. Si pensa che abbia avuto origine con l’antica festa celtica di Samhain, quando gli abitanti accendevano falò e indossavano costumi per scacciare i fantasmi. Originariamente era conosciuto come All Hallows ‘Eve per poi cambiare nome in Halloween. Nel corso del tempo, Halloween è diventata un’occasione per lasciare che i bambini si divertano con il classico “dolcetto o scherzetto”. 

Le origini antiche di Halloween

Le origini di Halloween risalgono all’antica festa celtica di Samhain. I Celti, che vivevano 2000 anni fa nella zona che ora comprende l’Irlanda, il Regno Unito e la Francia settentrionale, celebravano il loro Capodanno proprio il primo novembre. Questo giorno segnava la fine dell’estate e del raccolto e l’inizio del freddo inverno scuro, un periodo dell’anno che è stato spesso associato con la morte. I Celti credevano che la notte prima del nuovo anno, il confine tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti divenisse sfocato. La notte del 31 ottobre, infatti, gli abitanti di Samhain erano soliti credere che i fantasmi tornassero sulla terra. Oltre a causare problemi e a danneggiare i raccolti, i Celti pensavano che la presenza degli spiriti ultraterreni rendesse più facile fare previsioni sul futuro. Per un popolo totalmente dipendente dal mondo naturale, queste profezie sono state un’importante fonte di conforto durante il lungo e buio inverno.

Per commemorare l’evento venivano costruiti enormi falò sacri, dove le persone si riunivano per bruciare le colture e gli animali come sacrifici alle divinità celtiche. Durante le celebrazioni, i Celti indossavano dei costumi, composti in genere da teste di animali e pelli.

Nel 43 d.C. l’impero romano aveva conquistato la maggior parte del territorio celtico. Nel corso dei quattrocento anni di dominazione, due feste di origine romana sono state combinate con la tradizionale celebrazione celtica di Samhain. La prima è stata Feralia, un giorno di fine ottobre, quando i romani, tradizionalmente commemorato la scomparsa dei morti. La seconda era un giorno per onorare Pomona, la dea romana dei frutti e degli alberi. Il simbolo di Pomona è la mela e l’incorporazione di questa festa probabilmente spiega la tradizione delle mele caramellate.

mele-caramellate

Halloween arriva in America

Nella seconda metà del XIX secolo, l’America è stata invasa. Le nuove popolazioni, soprattutto i milioni di irlandesi in fuga dalle carestie, hanno contribuito a diffondere la celebrazione di Halloween a livello nazionale.Gli americani hanno cominciato a vestirsi con costumi e andare di casa in casa per chiedere cibo o soldi, una pratica che alla fine è diventato oggi “dolcetto o scherzetto“.  Alla fine del secolo, la festa di Halloween è diventata un’occasione per far divertire i grandi e i bambini.

Cosa preparare per i bambini ad Halloween?

biscotti-fantasma

Ingredienti:

  • 12 albumi;
  • 1 tazza e mezzo di zucchero a velo;
  • 1 tazza di farina;
  • 1 cucchiaio e mezzo di cremor tartaro;
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia;
  • un pizzico di sale;
  • 1 tazza du zucchero;
  • mezza tazza di marmellata di fragole

Per la decorazione:

  • glassa alla vaniglia;
  • mini M&M’s.

Procedimento:

Mettere gli albumi in una ciotola e lasciare riposare a temperatura ambiente per 30 minuti. Setacciare lo zucchero a velo e la farina insieme tre volte e mettere da parte. Intanto, preriscaldare il forno a 350°. Aggiungere il cremor tartaro, la vaniglia e il sale ai bianchi d’uovo; sbattere a media velocità fino a che non si formano dei picchi molli. Gradualmente aggiungere lo zucchero, un cucchiaio alla volta, sbattendo in alto finché i picchi non si irrigidiscono. A poco a poco aggiungere la farina.

Tagliare la pastella con un coltello per rimuovere le sacche d’aria e cuocere per 25-35 minuti o fino a doratura della parte superiore. Lasciare raffreddare completamente per circa 1 ora. Tagliare con una formina per biscotti a forma di fantasma. Spalmare la marmellata su una metà da ricoprire poi con un altro biscottino. Passare la glassa nel forno a microonde per 20-30 secondi o fino a quando non è fusa; mescolate fino a che non diventa completamente liscia. Spalmatela sui biscottini, aggiungere le gocce di cioccolato per gli occhi e gli M&M’s per la bocca.

La cheesecake ragno

cheesecake-ragno

Ingredienti:

  • 4 tazze di wafer sbriciolati;
  • tazza da un quarto piena di burro fuso.

Crema:

  • 3 pacchetti di crema di formaggio ammorbidita;
  • 3/4 di tazza di zucchero;
  • mezza tazza di zucchero di canna;
  • 3 uova;
  • 1 pezzo di zucca;
  • 2 cucchiai di amido di mais;
  • 3 cucchiaini di estratto di vaniglia.

Guarnizione:

  • 2 tazze di panna acida;
  • 3 cucchiai di zucchero;
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia.

Guarnizione ragno:

  • 2 tazze di zucchero;
  • 1/4 di cucchiaino di cremor di tartaro;
  • 2/3 di tazza di acqua;
  • 8 pezzi di cioccolato fondente fuso.

Procedimento:

Unire le briciole di wafer e il burro; premere sul fondo sui lati di uno stampo a cerniera. Mette in frigo. In una ciotola, sbattere la crema di formaggio e lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere le uova; battere a bassa velocità finché non è amalgamato. Aggiungere la zucca cotta e privata dell’acqua, l’amido di mais e la vaniglia continuando a mescolare. Versate il composto nella base che avevate preparato in precedenza e mettete in forno per un’ora al massimo.

Mentre si raffredda, pensate a preparare il topping. Unire tutti gli ingredienti sopra indicati e cuocere in forno per 6 minuti alla massima temperatura. Appena pronto mettetelo in frigo a raffreddare e fate molta attenzione perché potrebbe rompersi.

Per le ragnatele disegnare dodici semicerchi su un foglio di carta da forno. Posizionare un altro foglio sopra e attaccate il tutto al piano di lavoro con lo scotch. In una casseruola aggiungere lo zucchero, il cremor di tartaro quando l’acqua è in ebollizione. Far bollire, senza mescolare, fino a quando la miscela si trasforma in un colore ambrato. Rimuovere immediatamente dal fuoco e mescolare per 10-15 minuti.Lasciare raffreddare completamente. Utilizzate il composto per formare i semicerchi seguendo il disegno in modo da formare la ragnatela. Mettere il cioccolato fuso in una busta di plastica richiudibile; tagliare un piccolo foro in un angolo del sacchetto e continuare a disegnare sulla torta. Mettete in frigo et voilà, il vostro ragno sarà pronto a stupire tutti i bambini!

 

Annette Palmieri

Annette Palmieri

Napoletana, gattara, logorroica, twittatrice compulsiva, non vivo senza il mio smartphone a portata di mano. Vi avviso: sono peggio di Lucy Van Pelt. Amo le parole e quotidianamente lotto contro i miei nemici giurati: i refusi. Non sono brava in tutto anzi, le cose che so fare sono notevolmente maggiori rispetto a quelle che non so fare. Ad esempio, so scrivere ma non so camminare e bere contemporaneamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.