Vacanze di Pasqua a Capri: ecco perché visitare l’isola delle sirene

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Vuoi trascorrere le tue vacanze di Pasqua a Capri? Ci stai pensando da un bel po’ e l’idea ti sfiora sempre più. Ad aprile l’isola azzurra continua a fiorire, lasciandosi alle spalle l’inverno e abbracciando la primavera. Gli alberghi di Capri riaprono e i prezzi sono convenienti. E poi le giornate si allungano, hai più tempo per godere delle bellezze.

Vuoi disintossicarti dallo stress? Se desideri oziare per qualche giorno senza programmare, puoi farlo. Riposa in Piazzetta, sorseggiando il tuo drink e osservando la commedia umana che si presenta ai tuoi occhi. Ma non è tutto. Ci sono tante ottime ragioni per trascorrere le vacanze di Pasqua a Capri, vuoi saperne di più? Dai un’occhiata a questo articolo.

Passeggiate che diventano esperienza

Cosa fare e cosa vedere a Capri ad aprile? La domanda nasconde il primo motivo per visitare l’isola decantata da Pablo Neruda. Questo mese, fatto di colori vivaci e profumi che anticipano l’estate, è perfetto per dedicarsi a lunghe passeggiate. Dove? Hai solo l’imbarazzo della scelta. Ci sono sentieri che puoi percorrere facilmente. Il mio consiglio? Avventurati nella natura autentica del posto per carpirne l’essenza.

Scopri il PizzoLungo a Capri, un percorso che passa per Villa Malaparte e ti accompagna all’Arco Naturale. E sorpresa: avrai sempre i Faraglioni al tuo fianco. Come degli amici fraterni e silenziosi, passo dopo passo, saranno testimoni della tua gioia.

Un’altra camminata spettacolare? Il Sentiero dei Fortini ad Anacapri. Questo tragitto si snoda lungo la costa occidentale dell’isola e collega il Faro di Punta Carena alla Grotta Azzurra. La sensazione? Meraviglia pura. Sotto di te c’è il mare, di fronte la strada profumata di macchia mediterranea che si dipana nella roccia. E il cielo? Quest’ultimo stringe il quadro in un abbraccio.

Pizzolungo Capri Villa Malaparte
Villa Malaparte vista da via Pizzolungo – PH Davide Esposito
Villa Damecuta Sentiero dei fortini anacapri
PH Davide Esposito

Desideri passeggiate più leggere e non troppo lunghe? Visita il Belvedere della Migliera ad Anacapri e quello di Punta Cannone a Capri. Queste camminate saranno un tuffo in diverse epoche storiche e tradizioni isolane. Queste sono solo alcune passeggiate ma ogni escursione a Capri ti donerà sensazioni che resteranno impresse nel tuo cuore.

Ti metteranno in contatto con la tua parte più profonda e dimenticata nella fretta del quotidiano. Per orientarti dai uno sguardo a questa mappa di Capri.

La storia dell’Isola di Capri ti sorprenderà

Ecco un altro buon motivo per trascorrere le vacanze di Pasqua a Capri: la storia dell’isola. Una storia affascinante e misteriosa, costellata da miti e leggende. Come scoprire il passato di questa perla del Mediterraneo? Visita i monumenti di Capri.

Qualche esempio? Dai uno sguardo a Villa Lysis, la dimora del barone Fersen che sorge sulla collina di Tiberio. Si tratta di un tempio novecentesco dedicato all’amore con influenze neogotiche e neoclassiche. L’edificio è circondato da un giardino con una vista senza pari: da qui vedi la baia di Marina Grande e il Golfo di Napoli.

Villa Lysis capri
Panorama da Villa Lysis – PH Davide Esposito

C’è un’altra dimora storica da visitare, una casa museo costruita nell’Ottocento nel “comune di sopra”. Sto parlando della Casa Rossa ad Anacapri. Si trova lungo via Giuseppe Orlandi e spicca rispetto alle altre abitazioni.

Le sue pareti sono dipinte in rosso pompeiano e ha l’aspetto di una fortezza. Apparteneva al colonnello americano John Clay MacKowen. Il militare impreziosì la villa con i reperti che trovava in giro per l’isola. Oggi la Casa Rossa ospita le statue ritrovate nei fondali della Grotta Azzurra e mostre permanenti di pittori e artisti.

Scavi Villa Damecuta Anacapri
Scavi di Villa Damecuta – PH Davide Esposito

Vuoi andare ancora più indietro nel tempo? Segui le tracce degli antichi romani, concediti una sosta a Villa Damecuta ad Anacapri. Insieme a Villa Jovis a Capri, è una delle 12 ville dell’imperatore Tiberio. Questa “casa” è avvolta da una pineta, puoi ammirarne i resti, ma anche godere di un panorama che si apre sul mare blu e il Golfo di Napoli.

Per approfondire: Villa San Michele, tempio di luce tra cielo e mare

Mare, tuffi e giri in barca

So cosa stai pensando: “Certo, trascorrere le vacanze di Pasqua a Capri sarebbe una favola ma anche una piccola maledizione. Il mare è così limpido ed è troppo presto per un tuffo”. Concordo con te, ma ci sono delle eccezioni.

A Capri ad aprile il clima è temperato e ci sono baie ben protette dai venti dove è possibile concedersi un bagno fuori stagione fino all’ultimo raggio di sole. Sto parlando di spiagge che si trovano nella zona est e ovest dell’isola, vai a Marina Piccola e al Faro di Punta Carena ad Anacapri. Qui l’estate arriva prima.

Un tuffo primaverile ti spaventa? Non temere, puoi sempre osservare il mare e lasciarti cullare dalle onde. Opta per il giro dell’isola a Capri. Una gita in barca che ti permette di guardare da vicino le meraviglie delle coste capresi e perderti nei colori delle sue grotte.

Lasciati guidare alla scoperta della Grotta Verde, Bianca e Azzurra. Quest’ultima la visiti andando su una barca a remi di piccole dimensioni quando il mare è calmo.

Il giro dell’isola è un sogno: sdraiato sulla prua della barca vedi scorrere le rocce sopra di te, con i raggi del sole sembrano tingersi d’argento. Il sole ti riscalda la pelle e le acque ti cantano una dolce melodia. Una volta giunto alla fine del tour vorrai ripeterlo di nuovo.

Vacanze di Pasqua a Capri: l’isola ti aspetta

Passeggiate, storia, cultura, gite in barca. Questi sono tutti buoni motivi per trascorrere le tue vacanze di Pasqua 2017 a Capri. Ma non è tutto. C’è anche la buona cucina di Capri e altre sorprese che avrai il piacere di gustare. Ora voglio ascoltare la tua opinione. Dove passerai le vacanze di Pasqua 2017? Sei già stato a Capri in questo periodo?

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *