Cuba: cose da vedere all’Avana

Cuba negli ultimi anni è la meta più scelta tra quelle Caraibiche, l’isola è stata interessata da un turismo di massa che punta alle sue spiagge, senza soffermarsi ad ammirare la bellezza retrò delle sue case e delle sue strade. La Repubblica di Cuba è formata da ben quattro arcipelaghi formati da spiagge paradisiache di sabbia finissima. Facendo un rapido elenco, vediamo quali sono le spiagge che vale la pena visitare una volta arrivati sull’isola:

  • Cayo Largo
  • Playa Duaba
  • Playa Las Coloradas
  • Maria La Gorda
  • Playa Maguana – Baracoa
  • Cayo Levisa
  • Varadero

spiagge di Cuba

Lasciando da parte le spiagge dedichiamoci, per il momento, ad altri aspetti del turismo a Cuba.

Vicissitudini politiche hanno portato per anni ad un scarso commercio con l’estero e per questo motivo il tempo a Cuba sembra essersi fermato al periodo coloniale. Case colorate che ricordano diverse epoche e auto anni ’50 faranno fanno da sfondo al panorama dell’isola. Se fino a qualche tempo fa il viaggio a Cuba era carico di emozioni che nascevano dal ricordo della rivoluzione portata avanti da Fidel Castro e Ernesto Guevara, oggi tutto questo è stato completamente messo da parte. Cuba ha perso l’attrazione di meta ideologica diventano esclusivamente meta per vacanze al mare sulle sue bellissime spiagge.

Il periodo migliore per decidere di andare a Cuba è sicuramente tra novembre e gennaio, in questi mesi il clima è ideale, con temperature che non scendono sotto i 27° durante il giorno.Tipico gruppo di musicisti per le strade dell'Avana

L’Avana

L’Avana è la Capitale dell’isola, non si può pensare di arrivare a Cuba e non vistare questa storica, caotica e magica città. Di cose da fare a Cuba e a L’Avana ce ne sono tante e per visitare le più importanti attrattive della città possono bastare anche 3 o 4 giorni. È bene farsi una lista di cose da vedere, ecco le attrazioni imperdibili da visitare in terra cubana.

Museo de la Revolución

Luogo da visitare se si vuole conoscere meglio la storia e i momenti più importanti della Rivoluzione cubana. Il museo si trova nella parte storica dell’Avana a pochi passi da Parque Central. L’Edificio è del 1919, in passato è stato il Palazzo Presidenziale luogo in cui si è decisa la storia del paese, le sue sale hanno mantenuto gli arredamenti originali dell’epoca.

Edificio Bacardi

L’Edificio Bacardi, realizzato nel 1929, è il primo edificio in stile Art Decò costruito a L’Avana, considerato gioiello architettonico dell’epoca. La sua torre è visibile da più punti della città vecchia e si trova in una zona centrale in cui si trovano un gran numero di musei, parchi e bar storici della capitale. Il Palazzo non è abitato, ma si può raggiungere la sua vetta con un comodo ascensore e per godere di una vista spettacolare della città.

Casa Vitrales

Situata nel centro storico dell’Avana, Casa Vitrales vi offre una delle esperienze più belle da vivere durante un viaggio a Cuba: soggiornare in una casa particular, una delle case private gestite dai locali dove subito si entra in stretto contatto con la cultura dell’isola. In questa casa design ed eleganza la fanno da padroni, tra arredi bellissimi, grandi finestre affacciate sulla strada e una grande terrazza dalla quale ammirare la città.

Plaza de la Catedral

A pochi passi da Casa Vitrales, ancora nel centro storico dell’Avana, si trova Plaza de la Catedral. Una delle cinque piazze principali della capitana cubana, dove è ospitata la Cattedrale dell’Avana da cui la piazza prende nome. La Cattedrale è considerata il massimo esempio del barocco cubano ed è una delle attrazioni principali da non perdere. La piazza inizialmente era usata come cantiere navale e solo dopo la costruzione della cattedrale, avvenuta nel 1727, vide il suo sviluppo con la costruzione di alcune delle più grandi dimore della città.

Bodeguita del Medio

Mojito drink nato a CubaEntrati nella Bodeguita del Medio sarete gettati nella folcloristica atmosfera cubana. Vera istituzione della città, rientra tra i posti da visitare assolutamente. È qui che nel 1942 è stato inventato, e sorseggiato per la prima volta, il Mojito. Vale dunque la pena concedersi una pausa, seduti ad uno degli alti sgabelli del bar, ascoltando classica musica cubana suonata da artisti eccezionali e sorseggiando il famoso cocktail.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *