Olanda: cosa vedere ad Haarlem città dei tulipani

Haarlem è conosciuta come la capitale dei fiori, si trova al centro di una regione famosa per la coltivazione dei tulipani. Meno nota rispetto alle grandi metropoli dell’Olanda come Amsterdam, Rotterdam e Utrecht ma se vi trovate nei Paesi Bassi non perdete l’occasione di visitarla, è una cittadina che merita di essere ammirata. Raramente rientra nei tour turistici nonostante disti soli 20 km dalla capitale e si raggiunge in pochi minuti di treno (15 minuti di viaggio dalla Stazione Centrale di Amsterdam).

Haarlem vista dal fiume SpaarneHaarlem è uno dei posti più fotografati dei Paesi Bassi ideale da visitare durante la primavera con i suoi antichi edifici, le sue piccole stradine, i mulini e le sinuose vie d’acqua che regalano scorci davvero fantastichi che meritano di essere immortalati. Lontana dalla vita frenetica della vicina Amsterdam che offre divertimenti ad ogni ora del giorno e della notte, Haarlem offre bellezza, relax e ottima qualità della vita oltre a tante testimonianze della sua lunga storia. Fu fondata nel X secolo e riconosciuta come Comune nel 1245, il XV secolo rappresenta il periodo d’oro per la sua economia grazie al commercio e all’industria telaistica. Questo periodo terminò con la guerra contro la Spagna che costrinse la città a sette lunghi mesi di assedio conclusi con lo sterminio della popolazione, ma nei secoli successivi la città si è saputa riprendere e ha vissuto altri periodi di splendore. In origine la pianta urbanistica di Haarlem era quadrata, ispirandosi pare a quella di Gerusalemme, ma negli anni a causa di guerre e delle espansioni della città si è profondamente allontanata dalla sua strutturare iniziale.

Grote Markt- Grote Kerk

Cattedrale Grote Kerk a Haarlem in OlandaGrotte Markt è la piazza dalla quale può avere inizio il vostro giro nella città. Situata nel cuore storico di Haarlem è sede di festival, concerti e mercati, fulcro della vita quotidiana della cittadina. Il momento migliore per visitarla è di sabato, quando si può ammirare all’opera il mercato più elegante dei Paesi Bassi. Nella piazza è situata la cattedrale di Grote Kerk che è la costruzione più significativa della città, lunga circa 140 metri, questa basilica a croce gotica fu iniziata nel XIV secolo. Tra le attrazioni maggiori della chiesa ci sono tre organi:

  • l’organo Müller situato nella navata centrale, costruito da Christian Müller tra il 1735 e il 1738; dispone di 64 registri con tre tastiere ed è considerato uno dei più importanti strumento al mondo per le sue caratteristiche tecniche e per i suoi decori. Vi suonarono anche Georg Friedrich Händel e Mozart.
  • l’organo del coro situato nella prima campata di costruito da Frederik Knoblo tra il 1680 e il 1682; dispone di 11 registri su un’unica tastiera.
  • l’organo della cappella Brouwers, che dispone di 18 registri su due tastiere e pedaliera.

Le Hofjes

hofjes i giardini racchiusi in cortili , difficili da trovare

Haarlem è una città tranquilla conosciuta anche per la pace dei suoi hofjes che sono giardini racchiusi in cortili, spazi verdi bellissimi che lasciano senza fiato, nascosti dietro strade dall’apparenza normale ma che all’ improvviso mostrano questi luoghi sorprendenti. Vere oasi nella città le loro entrate di nascondono dietro porticine modeste non sempre facili da trovare. Molti risalgono all’epoca medievale ma ad Haarlem ci sono 21 hofijes pubblici, di tutte le epoche: dal più antico fondato nel 1395 ai più moderni.

Museo Teylers

Museo più antico dei Paesi Bassi. Adibito nell’edificio dove visse Pieter Teyler van der Hulst, un ricco mercante di stoffe che lasciò i suoi averi per la fondazione di questo museo. Il museo espone una grande collezione di minerali, medaglie, monete, strumenti scientifici e dipinti che rappresentano il nucleo dell’intera esposizione con disegni dei maestri del passato come Michelangelo e Rembrandt.

Museo di Frans Hals

Dedicato al pittore Frans Hals uno dei figli più celebri di Haarlem. Nel museo sono custoditi ed esposti un gran numero di dipinti dei grandi pittori olandesi originarti di questa città. Il museo, inaugurato nel 1913, è ospitato nel vecchio ricovero per anziani di Haarlem.

De Hallen

Museo di arte moderna e contemporanea. Espone dalle opere degli impressionisti olandesi alla più moderne e avanguardistiche installazioni degli artisti di tutto il mondo.  Il museo è ospitato in due edifici: il Vleeshal il vecchio mercato della carne in stile rinascimentale e Verweyhal di stile neoclassico ed era il luogo adibito al commercio del pesce.

Haarlem dall’acqua

Haarlem vista dall'acquaAmsterdam non è l’unica città famosa per le crociere nei canali. Anche Haarlem può permettere questa esperienza. Il fiume Spaarne attraversa la città e sono numerosi i canali e percorsi d’acqua che percorrono le strade della città regalando immagini uniche. Un modo per esplorare Haarlem è quello di rilassarsi in piccole imbarcazioni e lasciarsi trasportare lungo il suo fiume e godersi ogni scorcio particolare e ogni dettaglio visibile solo dall’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *