Oslo: le 7 cose principali da vedere e visitare

Oslo, capitale della Norvegia, è una città meravigliosa e moderna che ha saputo mixare alla perfezione la tradizione con i cambiamonete e la modernità. Meta rinomata per cultura, arte e soprattutto per la natura, offre tutto quello che ci si aspetta in un viaggio, ogni suo angolo o strada offre qualcosa di speciale da visitare o semplicemente guardare. Ideale luogo per praticare tutti gli sporti invernali, dallo scii al pattinaggio sul ghiaccio. Nel 2007 è stata nominata la seconda città più rispettosa dell’ambiente di europea, un percorso di ecosostenibilità mai abbandonato, anzi, seguito sempre più come unica strada.

Lo sapevate che la Norvegia è il primo paese esportatore di petrolio in Europa e tra i primi produttori al mondo? Qualcosa di inaspettato per un paese green come appunto la Norvegia. La grandezza e anche la salvezza di questa nazione è stato di aver attuato negli anni una politica sempre attenta all’ambiente e allo sfruttamento delle risorse quali il petrolio, fino ad essere tra i paesi che più investe nella sostenibilità energetica e ambientale; tutto questo modo di intendere e interagire con le proprie risorse è maggiormente visibile nella sua capitale, Oslo. Infatti, Oslo è una città virtuosa che riesce a far combaciare alla perfeziona la modernità e lo sviluppo tecnologico con il rispetto della natura. Ma cosa vedere se scegli di visitare Oslo? Come già detto è una città che offre molto sia dal punto di vista naturalistico che storico, scopriamo insieme 7 cose da vedere.

Oslo-le-7-cose-principali-da-visitare-e-visitareLa cattedrale di Oslo

Principale luogo di culto della città. La chiesa del Salvatore sicuramente merita una visita per ammirare le vetrate decorate e i dipinti del soffitto raffiguranti scene del Vecchio e del Nuovo Testamento. Da ammirare anche la pala d’altare, opera settecentesca, che raffigura “L’ultima Cena e la Crocifissione”, esposta definitivamente nella chiesa solo attorno la metà degli anni ’50. Sicuramente suggestivi sono i mercatini di artigianato che durante il periodo estivo vengono organizzati sul retro della chiesa.

Galleria Nazionale

Oslo è famosa per i suoi musei, luoghi che testimoniano la grande passione e amore di questa nazione per la storia e l’arte. Visitando questa Galleria possiamo ammirare l’esposizione d’arte più importante dell’intera Norvegia. Tra le opere di grande risalto del museo vi sono sicuramente i quadri di Edvard Munch, artista norvegese più famoso al mondo, ovviamente, qui potrai ammirare il più famoso quadro di Munch “l’urlo”. Sono presenti anche opere di altri artisti famosi come Manet, Monet, Matisse.

La fortezza di AkershusOslo-le-7-cose-principali-da-visitare-e-visitare

Considerata una della maggiore attrattive architettonica di Oslo, nella fortezza sono stati sepolti i più importanti sovrani norvegesi. Costruita per la difesa della città verso la fine del XIII secolo per volere del re Haakon V, nel corso del ‘600 il castello fu soggetto a dei rimaneggianti che trasformarono la costruzione medievale in una rinascimentale. Oggi il castello è usato per mostre, spettacoli teatrali e concerti all’aperto soprattutto durante l’estate.

Oslo-le-7-cose-principali-da-visitare-e-visitare (2)Museo delle navi Vichinghe

È sicuramente tra le attrazioni più visitate di Oslo, fa parte del museo di storia culturale dell’università di Oslo. Ospita le navi vichinghe funebri che hanno conservato il miglior stato, queste imbarcazioni, tra le più maestose, raccontano la storia dell’antico popolo norvegese. Arrivate a noi perché interrate più di 1100 anni e usate come gigantesche bare per i più importanti nobili del tempo, nelle navi veniva sistemato anche tutto quello che si pensava potesse servire alla persona nell’aldilà, questo ha consentito il ritrovamento anche di molti oggetti di quella civiltà, infatti, il museo espone eccezionali reperti come tessuti, piccole barche, slitte, un carro, e attrezzi di vario genere. Le navi furono trovate e riportate alla luce nell’Ottocento.

L’Opera e Balletto Norvegese

Sorge sull’area del porto, la struttura sembra nascere dal mare, ed è un esperimento di architettura urbana costruita in vetro e marmo bianco di Carrara. La struttura inaugurata nel 2008 è stata progettata dallo studio di architetti norvegese Snøhetta, ed è stata anche premiata diverse volte. Si può avere la possibilità di salire fino al tetto dell’edificio, dove si può godere del panorama della città.

Museo del Folclore Norvegese

È il più grande museo all’aperto della Norvegia dove grazie a ricostruzioni di paesaggi rurali e urbani, si viene immersi nella cultura e nella storia della Norvegia dal Medioevo in poi, il museo comprende all’incirca 155 edifici. A completare l’immersione nell’atmosfera di un tempo lontano anche guide vestite con i costumi tradizionali, un parco giochi storico e balli e musiche di quelle epoche.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *