Panforte: dolce della tradizione Toscana

Il panforte è un dolce tipico della tradizione toscana, in particolare della città di Siena. Si prepara durante il periodo di Natale, quando in ogni cesto il panforte con può mancare insieme al panettone e a liquore fatto in casa. Anche se oggi si trova in qualsiasi periodo e si può gustare tutto l’anno.

Il panforte, è un dolce dalle origini molto antiche basta pensare che le prime testimonianze si collocano intorno all’anno mille. Conosciuto anche con il nome di panpepato perché veniva preparato con spezie, pepe, frutta secca e miele. Questo pane dopo alcuni giorni cominciava ad avere un sapore forte, perché la frutta secca fermentava e rilasciava un sapore acidulo, da qui il nome di panforte.

Nel corso del tempo il panforte, come tutte le ricette della tradizione, ha subito delle variazioni. Nel 1879 in occasione della visita della Regina Margherita, uno speziale pensò ad una versione più delicata, decorando il dolce con zucchero vanigliato al posto del pepe nero. Così che nacque il panforte Margherita, che è quello che conosciamo oggi.

La ricetta è molto semplice e veloce, si tratta di mescolare insieme  mandorle, frutta candita, spezie miste come cannella, chiodi di garofano, noce moscata, zenzero e vai poi aggiunto del miele e infine va cotto in forno. Se vuoi prepararlo a casa ti basterà seguire pochi passaggi e in poco tempo avrai preparato il tipico dolce di Siena.

Ingredienti:

  • 260 gr mandorle non pelate
  • 160 gr cedro candito a cubetti
  • 160 gr arancia candita a cubetti
  • gr zucchero 300
  • 150 gr miele
  • 160 gr farina 00
  • 0,4 gr noce moscata
  • 0,4 gr chiodi di garofano macinati
  • 0,4 gr coriandolo in polvere
  • 2 gr cannella in polvere
  • 10 gr zucchero a velo
  • 1 foglio ostia
  • Zucchero a velo q.b.

Procedimento

Ingredienti del panforte: mandorleCome prima cosa dove tostate le mandorle in forno a 180° per 5 minuti. Intanto preparate uno sciroppo: versare in un pentolino l’acqua, il miele e lo zucchero a velo e mettete sul fuoco mescolando di continuo. Quando inizierà a bollire levate il pentolino dal fuoco, il vostro sciroppo è pronto.

Ora in una ciotola mettete la frutta candita tagliata a pezzetti, la farina, le spezie e le mandorle tostate, mescolate e mescolate insieme tutti gli ingredienti previsti dalla ricetta. Una volta che gli ingredienti sono bene mescolati tra loro, ora versate lo sciroppo che avete preparato nella ciotola e amalgamate bene tutto insieme .

Sistemate il composto ottenuto in uno stampo a cerniera, del diametro di 20 cm, rivestito con carta forno. Ora ponete nella teglia il foglio d’ostia, e trasferite il composto nel tegame e schiacciatelo con le modo in modo da farlo aderire bene e comprimerlo. A questo punto non basta che cuocere il nostro dolce, trasferite il panforte in forno, che avrete precedentemente riscaldato, a 150° per circa 30 minuti. Passato il tempo indicato, cacciatelo dal forno e lasciatelo raffreddare, quando sarà freddo decoratelo con zucchero a velo. Il vostro panforte è pronto per essere gustato.

Varianti

Nel tempo sono state apportate delle varianti alla ricetta originale del Panforte. Da prima la morbidezza, che può variare a seconda del tempo di cottura, altra variante è quella al cioccolato che vede aggiungere del cioccolato fuso all’impasto prima di aggiungere il miele e lasciarlo cuocere in forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *