Ravioli capresi fritti: la ricetta caprese che fa ritornare bambini

Ottobre è perfetto per prenotare la tua vacanza caprese. Questo mese conserva ancora una temperatura mite, l’aria è fresca, il sole riscalda quanto basta. Ma cosa fare a Capri quando un tuffo in mare non è sempre possibile e il tempo fa i capricci? Puoi passeggiare oppure visitare Villa Lysis e la Casa Rossa. In alternativa, goditi un panorama da sogno.

E se sull’isola azzurra piove? Beh, fai la cosa più bella: mangiare. Tante le ricette capresi che ti condurranno in un altro viaggio, quello dei sensi, quello del gusto. Assaggia totani e patate, l’insalata caprese e poi ci sono i classici ravioli capresi.

A proposito di questi scrigni dal ripieno insuperabile, oggi voglio accompagnarti alla scoperta di una variante: i ravioli capresi fritti accompagnati da una succosa Chiummenzana. Questa pietanza è l’asso nella manica per inaugurare una cena tra amici.

Intingi il raviolo nel sugo rosso e profumato.Chiudi gli occhi e lascia che la consistenza del fagottino ripieno di caciotta e maggiorana si mescoli al sapore intenso della salsa. In un attimo sarai ritornato bambino. Rivivrai quell’attesa, quella sorpresa tipica delle domeniche in famiglia piene di allegria e risate.

Ora vieni con me. Accendi i fornelli!

La ricetta dei ravioli capresi fritti: gli ingredienti

Gli ingredienti per cucinare i ravioli capresi fritti sono il segreto per renderli unici. Svolgono un ruolo chiave la caciotta e la maggiorana. Quest’ultima non manca mai nei giardini delle case capresi, fresca e profumata.

Aromatizza il piatto e ricongiunge chi assapora con le radici più antiche dell’isola quando si viveva di ciò che offriva la natura. Lo so, hai l’acquolina in bocca e vuoi sapere gli ingredienti per 4 persone. Eccoli:

Per la sfoglia: usa mezzo chilo di farina 00, due cucchiai di olio extravergine di oliva, sale quanto basta e mezzo litro di acqua bollente.

Passiamo al ripieno: procurati 300 grammi di caciotta secca, 2 uova, circa 100 grammi di parmigiano grattugiato, un po’ di maggiorana.

Ora tocca al condimento: Si tratta della salsa alla Chiummenzana. Prepara un sugo di pomodorini freschi con un pizzico di sale, olio d’oliva, uno spicchio d’aglio, peperoncino, basilico e origano fresco.

Come fare i ravioli capresi fritti

Per preparare questa prelibatezza caprese ci vuole molta cura, ma la passione ti porterà a raggiungere il risultato sperato, vedrai. Il lavoro si divide in diverse fasi, iniziamo dall’impasto dei ravioli capresi fritti.

In una scodella versa la farina, l’olio, il sale e l’acqua bollente. Poi, con le mani amalgama il preparato. La pasta deve diventare liscia, compatta e deve riposare per mezz’ora circa.

Prendi un secondo recipiente e mettici la caciotta grattugiata, le uova, il parmigiano e la maggiorana. Mescola il tutto. Poi, concentra la tua attenzione su un quarto di pasta per la sfoglia, stendila con un matterello su un piano infarinato.

Su metà della sfoglia adagia i ciuffi di ripieno ben distanti tra loro. Ora sovrapponi l’altra metà della foglia alla prima, coprendo i piccoli ripieni. A questo punto, procedi pure con uno stampino per ravioli.

Adesso inizia il passaggio conclusivo: la cottura. Versa in una padella l’olio e lascialo riscaldare, deve essere bollente. In seguito, immergi piano piano i ravioli. Saranno cotti quando l’involucro diventerà dorato.

Una volta pronti, sistemali su un piatto con un tovagliolo per fare in modo che l’olio si assorba.

Ecco, i ravioli capresi fritti sono pronti per essere serviti a tavola. Accompagnali con un’altra bontà dell’isola dei Faraglioni: la salsa alla Chiummenzana. In questo modo i tuoi ospiti vivranno una doppia esperienza tutta caprese.

Ravioli capresi fritti: la ricetta caprese che fa ritornare bambini
PH Davide Esposito
Ravioli capresi fritti: la ricetta caprese che fa ritornare bambini
PH Davide Esposito
Ravioli capresi fritti: la ricetta caprese che fa ritornare bambini
PH Davide Esposito
Ravioli capresi fritti: la ricetta caprese che fa ritornare bambini
PH Davide Esposito

Ti piacciono i ravioli capresi fritti

Questa è la ricetta dei ravioli capresi fritti, un antipasto che rende felici bambini e adulti. I bocconcini dorati rappresentano un ottimo benvenuto per i tuoi amici e sono l’assaggio preferito dei tuoi bambini durante le feste di compleanno.

Non vuoi accompagnarli con la Chiummenzana? Ti suggerisco un’idea: puoi sempre presentare i ravioli capresi fritti su un letto di pomodorini, rucola e scaglie di parmigiano.

Ora mi piacerebbe ascoltare la tua opinione. Ti piace questa ricetta caprese? Conosci altri modi per prepararla? Cosa aspetti, parliamone insieme.

Avatar

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.