Isola di Corfù: cosa vedere alla scoperta delle spiagge più belle

Per chi ha voglia di una vacanza nella Grecia dalle case bianche e dai paesaggi mozzafiato Corfù è una delle mete da prendere in considerazione, facile da raggiungere con un traghetto partendo dalle coste italiane. Corfù è la seconda isola più grande tra le isole Ioniche, dopo Cefalonia, oltre ad essere la più popolata a confine tra Grecia ed Albania. Famosa per le sue spiagge paradisiache spiagge bianchissime e per il suo mare cristallino, oltre che per la natura incontaminata che regala degli scenari incantevoli.

Ma oltre a mare e natura Corfù è molto altro, è conosciuta per essere un’isola molto gettonata per il turismo giovanile che è qui richiamato dalla movimentata movida notturna. Ma andiamo per ordine e scopriamo insieme cosa fare e cosa vedere a Corfù per non perderci nulla di quest’isola meravigliosa.

Cosa vedere a Corfù

La città di Corfù è abbastanza grande ed è piena di luoghi d’interesse da visitare e scoprire. Caratterizzata dalle classiche viuzze lastricate, case bianche, gradinate di pietra, antiche dimore e pittoresche piazze. Godetevi una passeggiata al centro della città vecchia, e nella zona del Campiello che è il quartiere più antico, luogo pieno di fascino e di cose da vedere, dove ammirare la tipica architettura Greca che lascia a bocca fatta, tra le cose da vedere:

  •    Le due fortezze, quella antica e quella nuova
  •    Il palazzo di San Michele
  •    Il palazzo San Giorgio
  •    La tomba di Menecrate

Oltre ai monumenti da vedere in città sull’isola ci sono altri due posti che meritano una visita:

Il Palazzo di Achille

Facciata esterna del palazzo d'Achille a Corfù

Famoso perché limperatrice austriaca Sissi qui vi trascorreva le proprie vacanze estive. Un palazzo dallo stile neoclassico, arredato con oggetti sontuosi, costruito nel 1890.

Il monastero di Vlacherna

Una bianca chiesa che affacciata direttamente sul mare, anzi posizionato proprio in mezzo al mare e collegato alla costa da uno stretto pontile, è uno dei luoghi maggiormente visitati. Il monastero di Vlacherna è uno dei simbolo dell’l’isola.

Sidari

Un pittoresco e bellissimo villaggio sulla parte nord-occidentale dell’isola di Corfù, situato in una zona collinare. È una zona molto frequentata dai giovani per la vita notturna che offre molte possibilità di divertimento. Ma questo villaggio è famoso soprattutto per le sue bellissime spiagge, la loro particolarità sta nell’erosione della roccia che si trova a picco sul mare che forma piccole baie raggiungibili via mare. Tre le spiagge della zona:

Canal D’Amour caratterizzata da originali formazioni rocciose e ricca di vegetazione. La spiaggia è piccola ma gli amanti di sport d’acqua hanno la possibilità di praticare attività come lo sci nautico e le immersioni.

Agios Ioannis Beach è la spiaggia più tranquilla della zona, la scelta giusta per chi è in cerca di un po’ di tranquillità per potersi immergere a pieno nella natura.

Sidari Beach non è lontano dal centro di Sidari ed è la spiaggia principale. Anche qui si c’è la possibilità di praticare sport d’acqua, con la possibilità aggiuntiva di iscriversi ad una scuola di immersioni.

Se desiderate alloggiare a Sidari vi consigliamo di noleggiare uno scooter o un’auto per spostarvi comodamente in altre zone dell’isola. Da Sidari è possibile anche organizzare un’escursione alle isole Diapontie, distanti circa 7 chilometri dalla terraferma, questa è solo una delle tante escursioni, anche fai da te, che si possono fare sull’isola.

Le spiagge più belle di Corfù

Sono davvero tante le spiagge meravigliose da visitare sull’isola, con molta difficoltà cerchiamo di consigliarvi e indicarvi quelle più famose.

Una delle grotte visitabili a Corfù

La spiaggia Paleokastritsa, considerata la più bella di tutta l’isola, dove si può trovare una suggestiva spiaggia bianca composta da ciottoli chiari. Comprende ben cinque baie oltre a sei insenature di sabbia. Paleokastritsa è una delle località più famose di Corfù per la bellezza del suo mare e per le sue bellissime spiagge rocciose, è infatti l’unica zona dell’isola che presenta spiagge non sabbiose, ideale per chi ama fare immersioni.

Porto Timoni qui si trovano due diverse baie separate da una lunga striscia di terra. Per arrivare alla spiaggia dovrete prendere una barca che vi porti direttamente alla baia oppure percorrere un po’ di cammino su un sentiero ripido e tortuoso. Le due spiagge sono bagnate da acque limpide e fondali meravigliosi, un luogo perfetto per gli amanti delle immersioni.

La spiaggia di Kondogialos si trova poco distante da Pelekas, caratterizzata da sabbia soffice e fondale basso. La spiaggia, e tutta la zona che la circonda, è il posto ideale per chi non ama troppo la confusione e vuole godersi a pieno la natura, infatti, in zona ci sono strutture che offrono la possibilità di andare a cavallo e giocare a golf.

Sono tre le piccole spiagge della zona di Kassiopi, immerse nella natura, un posto dove l’azzurro del mare si sposa alla perfezione con il verde della natura circostante. Da queste spiagge si possono scorgere le coste dell’Albania, che da qui distano solo pochi chilometri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *