Parma e dintorni, itinerari tra storia e gastronomia

Parma è una piccola perla nel cuore dell’Emilia Romagna, romantica e piena di storia si riesce a visitarla comodamente a piedi o in bici.

Perdersi per le vie dei borghi come quello del Parmigianino è un’esperienza surreale che riporta immediatamente il pensiero ad epoche passate, capitale del buon cibo e del celebre Parmigiano Reggiano fermarsi una delle tante trattorie della città è un must.

Cosa vedere a Parma

Parma è una città ricca di luoghi verdi e due sono i parchi più importanti:

  • Il Parco Ducale, fu costruito nel 1500 dal duca Ottavio Farnese, nel palazzo ducale del giardino sito all’interno del parco sono custodite numerose opere di Cesare Baglioni. Al momento il palazzo è sede della famosa sezione dei carabinieri i Ris. Il periodo migliore per visitarlo è l’autunno quando le foglie ricoprono tutto il parco creando un’atmosfera da sogno.

cosa vedere a parma

 

  • Il Parco della Cittadella, sorge alle spalle di una fortezza pentagonale costruita nel sedicesimo secolo, restaurata nel 2009 dal Comune di Parma oggi è il tempio ideale per chi ama lo sport all’aria aperta.

Per gli appassionati di monumenti e luoghi di culto storici in Piazza Duomo si erge la Cattedrale di Santa Maria Assunta e il relativo Battistero di chiaro stampo romanico, da non perdere assolutamente la visione degli affreschi sulla cupola ad opera del Correggio; proseguendo in seguito  da Piazza Duomo potete arrivare brevemente al Palazzo della Pilotta un insieme di edifici storici, il nome della piazza deriva dalla parola basca Pelota che indicava l’omonimo gioco con la palla praticato dai soldati spagnoli nel cortile del Palazzo. Oggi il Palazzo della Pilotta è sede del Museo archeologico nazionale di Parma e del Teatro Farnese.  Ultima tappa ma non per importanza è il Teatro Regio di Parma.

Dove mangiare a Parma

Se pensate ad una sosta culinaria a Parma, tutte le trattorie che preparano i piatti della cucina locale sono ottime, se vi state chiedendo cosa assaggiare non potete assolutamente perdervi una tagliata del tipico salame prodotto a Felino (PR), il Parmigiano servito a cubetti e il famoso culatello di Zibello accompagnati da un caldo gnocco fritto.  Non mancate di assaggiare i famosissimi tortelli alle erbette conditi con salsa di burro e parmigiano.

Cosa vedere nei dintorni di Parma

A Busseto si trova la casa natale di Giuseppe Verdi, dove vi è anche stato allestito un museo che permette di rivivere le origini del famoso compositore grazie a speciali tecniche di riproduzione del suono e proiezioni. A Soragna è possibile visitare la Rocca Meli Lupi di Soragna costruita nel 1385, attenzione però al fantasma di Donna Cenerina che si aggira senza pace nelle varie sale della Rocca.  A San Secondo Parmense la Rocca dei Rossi ha nelle sue sale una rappresentazione dell’Asino D’Oro di Apuleio, mentre a Fontanellato nella Rocca di Sanvitale è possibile ammirare le sfarzose sale come quella dei Merli e della Gelosia circondate ancora oggi da un ampio fossato che permette di accedere alla rocca tramite un piccolo ponte levatoio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *