Canarie: come visitare tutte le isole in una sola vacanza.

CondividiShare on Facebook11Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Le isole Canarie sono magnifiche, vale davvero la pena visitarle tutte. L’arcipelago è composto da 7 isole maggiori, collegate tra loro da un efficiente rete di trasporti. Il clima paradisiaco, il mare meraviglioso, la natura incontaminata, gli splendidi resort e gli ottimi ristoranti rendono le Canarie il luogo ideale sia per rilassarsi, che per fare festa.

Ecco allora alcuni suggerimenti per una vacanza itinerante alla scoperta di tutte le fantastiche isole dell’arcipelago canario.

Dove arrivare e partire

Tutte le isole Canarie maggiori sono dotate di almeno un aeroporto con voli da e per le altre isole dell’arcipelago, la Spagna e molti altri Paesi non solo europei, arrivare in aereo è quindi la miglior scelta.

Se si vuole riuscire a visitare tutte le 7 isole maggiori il consiglio è di arrivare a Lanzarote, l’isola maggiore più orientale dell’arcipelago e ripartire da La Palma, l’isola più a ovest. La piccola isola di El Hierro, anch’essa nella parte occidentale, sebbene abbia un aeroporto, ha però molti meno voli per destinazioni internazionali.

In questo modo, sarà possibile evitare di passare due volte dalla stessa isola, riuscendo così a visitarle tutte senza perdere tempo ed effettuando gli spostamenti più brevi.

Canary-Islands

Come spostarsi

Nonostante tutte le isole maggiori dell’arcipelago abbiano almeno un aeroporto, il mezzo migliore per spostarsi tra un’isola e l’altra è indubbiamente via mare. Non solo per una ragione di costi, ma anche perché traghetti e aliscafi sono molto più frequenti degli aerei che difficilmente coprono le brevi distanze tra un’isola e quella vicina. Inoltre, viaggiando via mare il panorama è stupendo e lo spostamento diventa parte entusiasmante della vacanza.

Lanzarote

L’itinerario

Da Playa Bianca a Lanzarote è possibile raggiungere in soli 35 minuti Corralejo nella vicina isola di Fuerteventura. Da qui, per raggiungere la successiva isola dell’arcipelago, è necessario spostarsi nella capitale Puerto del Rosario e in 7 ore di navigazione si arriva a Las Palmas di Gran Canaria.

Raggiungere Tenerife è molto semplice e offre diverse possibilità tra cui scegliere. Dalla capitale Las Palmas è possibile arrivare a Santa Cruz de Tenerife in circa 6 ore, oppure da Agaete il traghetto veloce impiega solamente 1 ora.

Per raggiungere Valverde, capitale di El Hierro da Los Cristianos sono invece necessarie circa 2 ore e 30 minuti.

La Gomera si trova a breve distanza ed è raggiungibile in 3 ore di navigazione.

Da qui, per raggiungere Santa Cruz de La Palma, capitale de La Palma ci vogliono non più di 2 ore e 30 minuti.

Infine, è possibile andare da La Palma ad Arrecife, capitale di Lanzarote, in un’unica attraversata che dura circa 20 ore. In questo modo, si termina la vacanza con una mini crociera spartana, ma sempre emozionante.

Da qui, in giornata, è possibile affittare barche private e visitare le isole dell’arcipelago Chinijo: La Graciosa, l’unica abitata, Montaña Clara, le piccolissime Roque del Oeste e Roque del Este, Alegranza e Lobos, più vicina a Fuerteventura.

El-Hierro

CondividiShare on Facebook11Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Simone Sarchi

Classe 1989, giornalista, laureato alla City University London in International Journalism e viaggiatore incallito. Grazie alle mie esperienze studentesche e lavorative ho avuto diverse possibilità di girare in Europa, Africa e Medio Oriente. Amo entrare a contatto con nuovi luoghi, conoscere persone e culture diverse. Una passione che non mi abbandonerà mai. Sogno nel cassetto? Esplorare l'Asia, l'Indocina, luoghi affascinanti per paesaggi e tradizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *