Firenze e dintorni: i borghi più belli da scoprire

Firenze è una città meravigliosa, una delle più belle d’Italia. In ogni periodo dell’anno sono tanti i turisti che decidono di visitare Firenze per il suo patrimonio artistico e architettonico unico al mondo. È l’unica città a far ammalare di bellezza i suoi visitatori, nei secoli passati è stata definita come “Sindrome di Stedhal” la sensazione di malessere che si presenta con tachicardia e confusione che si presenta di fronte ad opere d’arte e architettoniche di bellezza straordinaria. È questo quello che si può provare a Firenze, una città dalla bellezza straordinaria che lascia davvero senza fiato lo spettatore.

Le cose da vedere a Firenze sono davvero tante e anche se è più che sufficiente un solo giorno per ammirare dall’esterno le bellezze del centro storico, ci vuole qualche giorno in più per visitare le maggiori attrattive della città. Se ci si trova in città per pochi giorni, che siano due o tre, di seguito i monumenti e i luoghi da visitare assolutamente:

  • Piazza del Duomo
  • Ponte Vecchio
  • Palazzo Pitti
  • Giardino di Boboli
  • Galleria degli Uffizi
  • Palazzo vecchio
  • Basilica di Santa Maria Novella
  • Piazzale Michelangelo
  • Museo della casa di Dante

Palazzo vecchio a Firenze

Sono tante le cose da vedere a Firenze, non solo arte millenari ma anche mostre ed eventi che vengono organizzati durante tutto l’anno, prima di organizzare un viaggio in questa città è bene informarsi su eventuali eventi da non perdersi. Ma non si può visitare questa città senza dedicare del tempo anche al suo buon cibo, alla sua cucina e agli ottimi vini del territorio, consigliata è l’esperienza di mangiare in un tipico ristorante con veduta sugli strepitosi paesaggi.

Paesaggio toscano

Ma non solo Firenze, la Toscana è una regione con tanti posti meravigliosi da visitare. Molti sono i borghi che con la loro storia, tradizioni e prodotti tipici sono un’ottima meta per chi vuole andare alla ricerca della tranquillità, della pace e della bellezza per un weekend di pieno relax. Tanti sono anche i paesi e borghi che si trovano nei dintorni di Firenze, alcuni sono davvero vicini alla città e in poco tempo ti permettono di immergerti nella tranquillità e nella bellezza assoluta delle colline toscane. Ecco alcuni itinerari da poter seguire partendo da Firenze alla scoperta dei borghi più belli da visitare in Toscana:

Vinci

È un borgo a pochi chilometri da Firenze che ha dato i natali al genio italiano Leonardo Da Vinci. Un paesino immerso nella tranquilla campagna toscana circondato da uliveti e vigneti, oggi la città vede un grande movimento di turisti tra le sue stradine, soprattutto di turisti stranieri che seguono ogni piccolo dettaglio che li conduca a respirare la presenza del genio Leonardo. Tra le cose da visitare in questo paesino ci sono il Castello dei Conti Guidi e la Chiesa di Santa Croce. Ma la principale attrattiva è il museo dedicato a Leopardo Da Vinci, fondato nell’aprile del 1953, in cui sono esposti modellini costruiti sulla base dei suoi disegni, negli anni il museo è stato ampliato e ha visto accrescere il suo contenuto, oggi visitare questo luogo è un modo per approfondire gli studi e le sperimentazioni alla base delle invenzioni di Leonardo.

Certaldo

Un borgo medievale a circa 40 chilometri da Firenze, situato sul colle della Val D’Elsa. Il borgo presenta la classica struttura fortificata con torri e e mura che lo circondano. Dopo un giro tra le stradine del paesino merita una sosta più attenta il polo museale composto dal Palazzo Pretorio, simbolo di Certaldo, e la Chiesa dei Santi Tommaso e Prospero che custodiscono opere medievali e rinascimentali meravigliose. Prima di andare via da questo paesino un’ altra cosa da visitare è la casa di Boccaccio oggi trasformata in centro studi con vari scritti e materiali collegati direttamente allo scrittore.

San Gimignano

Anche questo è un borgo medievale, in provincia di Siena, meno vicino a Firenze rispetto agli altri ma di grande bellezza da meritare qualche chilometro in più di viaggio. Il borgo è diventato famoso soprattutto per le sue quattordici torri, nel periodo di massimo splendore le torri erano ben 72 una per ogni famiglia benestante. Per quanto piccolo e incantato, come tutti i borghi toscani, a San Gimignano ci sono tante cose da visitare, come il Duomo all’interno diviso in tre navate sulle cui pareti sono conservati capolavori unici, la Piazza della Cisterna un tempo piazza del commercio e il museo della Tortura che espone metodi di torture di tutto il mondo conservando attrezzi originali, non manca un’intera sezione dedicata alla pena di morte e agli strumenti usati. Dopo aver visitato le principali attrattive si può alloggiare in una delle strutture ricettive presente nel borgo, molte presentano anche terme e fonti di acque termali ideali per chi è in cerca di un momento di relax.

Paesaggio delle campagne vicino FirenzeCastelfalfi

A circa un’ora da Firenze si trova questo borgo incantato. A Castelfalfi Roberto benigni ha girato alcune scene del film Pinocchio di . Un borgo che sorge su di una collina, da dove si può ammirare un paesaggio fatto da distese di oliveti e vitigni. La zona che circonda la collina è infatti piena di coltivazioni di questo tipo, questo territorio dà origine a numerose produzioni pregiate della Toscana. Si può decidere di trascorrere una giornata visitando una delle tante aziende che danno vita a prodotti gastronomici famosi in tutto il mondo.

Scarperia

Questo piccolo borgo poco distante da Firenze è davvero una scoperta per le tante cose che ci sono da fare e da vedere. Una curiosità da sapere è che questo borgo è conosciuto come il paese dei coltelli perché, soprattutto in passato, era massiccia la produzione di coltelli e nel palazzo dei Vicari hanno istituito un museo dedicato a questi oggetti dando al visitatore la possibilità di guardare da vicino strumenti utilizzati in varie epoche.  Da visitare anche tante chiese e palazzi di pregio, tra i quali il Palazzo dei Vicari e la Cappella di Santa Maria a Fagna dove si conservano magnifici affreschi di allievi della scuola di Raffaello.

Montefioralle

Un piccolo borgo nel cuore delle colline del Chianti, a pochi chilometri di distanza da Firenze. Il borgo si è sviluppato intorno al suo antichissimo castello, secondo alcuni documento la primitiva costruzione sarebbe da collocare intorno all’anno 931. Il castello nei secoli è passato di famiglia in famiglia e ha subito molte trasformazioni e rifacimenti, appare come un tipico castello difensivo con torri e mura difensive. Da vistare la Chiesa di Santo Stefano dove sono conservati dipinti di maestri fiorentini di varie poche, l’edificio presenta un’originaria struttura gotica con altari barocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *